Mons. Machado: in tanti stanno contestando la legge anti-conversioni
di Nirmala Carvalho

“Luminari del diritto, eminenti intellettuali, stanno mettendo in dubbio la validità giuridica di questa ordinanza, che tocca il cuore della Costituzione”. La vicenda di un pastore e di alcuni fedeli picchiati e arrestati.


Mumbai (AsiaNews) - “Questa è un'ordinanza speciale, e c'è un'ondata di opinione pubblica contro questa ordinanza!”, ha detto ad AsiaNews mons. Felix Machado, segretario generale della Conferenza dei vescovi cattolici dell'India (Cbci). “Luminari del diritto, eminenti intellettuali, stanno mettendo in dubbio la validità giuridica di questa ordinanza, che tocca il cuore della Costituzione. Alcuni influenti giornali nazionali e locali stanno mettendo in dubbio questa ordinanza e persino le procedure con cui è stata approvata. Quotidiani rinomati stanno offrendo analisi della nuova ordinanza. E un gruppo di oltre 100 dipendenti pubblici in pensione aveva scritto al Primo ministro dell'Uttar Pradesh Yogi Adityanath chiedendo il ritiro immediato della ‘ordinanza anti-conversione’. Sono incoraggiato dalla vox populi e dall'analisi del pubblico, da figure eminenti. C'è una diffusa messa in discussione del processo".

Il 3 gennaio, nell'Uttar Pradesh, un pastore cristiano è stato picchiato da una banda di uomini Bajrang Dal nel distretto di Shahjahanpur durante l'incontro di preghiera domenicale.

Secondo The Hindu, David, che proviene da Tirunelveli in Kerala e un gruppo di persone del luogo, compresi donne e bambini, si erano riuniti il 3 gennaio, prima domenica dell’anno, in un giardino per pregare, quando gli uomini hanno fatto irruzione nei locali e hanno sconvolto la cerimonia.

La polizia ha ammonito il pastore e altri quattro in base alla nuova legge anti-conversione su denuncia dei lavoratori di Bajrang Dal.

"Ci hanno bastonato mentre ci trascinavano per strada, dove ci hanno anche fatto accovacciare in posizione di murga (gallo)", ha detto David a The Hindu. La punizione di murga è una posizione stressante in cui una persona tiene il viso tra le gambe. David ha aggiunto che gli uomini di Bajrang Dal li hanno costretti a gridare slogan come "Jai Shri Ram" e insultare Gesù. "Hanno detto che se non lo facevamo, ci avrebbero ucciso e hanno iniziato a colpirci. E poi hanno chiamato la polizia",

Due donne, tra cui una minorenne, hanno riportato ferite. La banda ha poi portato David e altri quattro alla stazione di polizia di Kotwali che ha intentato una causa contro di loro ai sensi delle sezioni 3 e 5 (1) dell'Uttar Pradesh Prohibition of Unlawful Conversion of Religion Ordinance, 2020. Secondo il rapporto, la denuncia era presentato da Ram Lakhan Verma, presidente della città del Bajrang Dal.

Il denunciante sostiene che gli accusati stavano tenendo l'incontro di preghiera "per spingere coloro che assistevano a convertirsi al cristianesimo, promettendo lavoro e istruzione gratuita per i loro figli".

Il rapporto dice che David, il suo socio Jagan, che era venuto a trovarlo da Kanyakumari, e tre persone locali - Rajat e Ajay, che sono Dalit, e Shyamji Gupta, sulla cui proprietà stava accadendo l'evento – erano citati nel Fir.

David ha confutato l'accusa di aver attirato le persone per convertirle, dicendo che le persone hanno partecipato volontariamente ai servizi di preghiera. “Io stesso vivo in una colonia del Kanshiram (pensata per i poveri urbani). A chi posso fornire un lavoro? Quando io stesso vivo in uno stato di povertà, come posso pagare qualcun altro?", ha detto David, che ha due figli minori da sfamare.

Secondo il rapporto, Verma ha ammesso che i lavoratori del Bajrang Dal avevano aggredito i partecipanti all'evento. "Jab hum log gaye toh hum logo ne unhe mara thoda bahut ... do chaar haath mare thay unko (quando abbiamo raggiunto il luogo li abbiamo picchiati)", ha detto.

David ha affermato che i lavoratori del Bajrang Dal lo hanno minacciato con "Ghar Wapasi" (letteralmente "Ritorno a casa", il termine è usato dalle organizzazioni di destra per convertire con la forza le minoranze religiose all'induismo).

La polizia ha dichiarato di aver sequestrato libri religiosi e sistemi audio.

SHO, Shahjahanpur Kotwali, Parvesh Singh, secondo il rapporto, hanno detto che era in corso un'indagine. "Gli arresti sarebbero stati effettuati sulla base di prove", ha detto. “In questo caso sono citati anche tre indù. Stiamo indagando su di loro, se sono indù o no".

Martedì, David e altri otto si sono avvicinati a SP, Shahjahanpur, per la registrazione di un caso contro Verma e altri due leader del Bajrang Dal Shyam Mishra e Rajesh Awasthi per il presunto assalto, abuso e insulto al loro libro sacro

In precedenza, a dicembre, tre persone erano state arrestate nel distretto di Azamgarh dell'Uttar Pradesh in base alla nuova legge anti-conversione dello Stato, ha detto la polizia martedì.

Balchandra, Gopal Prajapati e Neeraj Kumar sono stati arrestati domenica nel villaggio di Deeh Kauthaul, ha detto l'ufficiale della Station House di Deedargaj Sanay Kumar Singh. I tre uomini erano venuti al villaggio e presumibilmente hanno organizzato un incontro a casa di Tribhuvan Yadav per convertire le persone al cristianesimo, ha detto l'agente di polizia.

Un abitante del villaggio, Ashok Yadav, ha informato la polizia, e gli arresti sono stati effettuati ai sensi dell'Uttar Pradesh Prohibition of Unlawful Conversion of Religion Ordinance, 2020. L'ordinanza prevede principalmente che nessuna persona si converta, direttamente o indirettamente da una religione all'altra mediante l'uso o la pratica di false dichiarazioni, forza, indebita influenza, coercizione, allettamento o con qualsiasi mezzo fraudolento o per matrimonio, e che nessuno favorirà, convincerà o complotterà per tale conversione. L'onere di dimostrare che la conversione non è stata fatta con la forza ricadrà sulla persona accusata dell'atto e sul convertito.

Bajrang_Dal.jpg