Myanmar: un altro anno di arresti per l'ottantenne leader democratico Tin Oo

Assieme ad Aung San Suu Kyi ha fondato nel 1989 la Lega nazionale per la democrazia.


Yangon (AsiaNews/Agenzie) - La giunta militare al potere in Myanmar ha esteso di un altro anno a partire da oggi gli arresti domiciliari a Tin Oo, uno dei principali esponenti dell'opposizione democratica al regime. Lo ha reso noto U Lwin, un portavoce ufficiale del governo. La Lega nazionale per la democrazia (Nld), il partito di Tin Oo, ha reso noto di non essere stata informata della notizia.

L'anziano leader, vicino agli 80 anni, è il principale collaboratore del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi a cui lo scorso dicembre sono stati estesi di altri sei mesi gli arresti domiciliari. I due, che nel 1989 avevano fondato la Nld, sono stati arrestati nel maggio del 2003 mentre si recavano nel nord del Paese per un tour politico. Tin Oo in un primo momento è stato detenuto nel carcere di Kalay, in una remota zona nel nord ovest. Nel febbraio 2004 gli sono stati invece concessi gli arresti domiciliari nella sua casa di Yangon.

A causa della soppressione dell'opposizione democratica sia Stati Uniti che Unione europea hanno imposto sanzioni al governo dell'ex Birmania. I militari sono al governo dal 1962. Nel 1990 si sono tenute libere elezioni, vinte con oltre l'80% delle preferenze dalla Nld, ma la giunta non ha accettato di cedere il potere e ha dato inizio ad una campagna di repressione delle opposizioni.

5386_Senza nome (86 x 120).jpg