Sospesi dall'università due collaboratori del (falso) "pioniere della clonazione"
di Theresa Kim Hwa-young

Lee Byeong-chun e Kang Seung-keun sono accusati di aver falsificato assieme a Wang Woo-suk i risultati delle ricerche sulle cellule staminali embrionali e di aver sottratto fondi pubblici alla ricerca.


Seoul (AsiaNews) - L'Università nazionale di Seoul (Snu) ha sospeso ieri due colleghi di Hwang Woo-suk, veterinario e professore universitario coreano indagato per aver falsificato le prove dei suoi studi sulla clonazione umana. La Snu discute anche di misure disciplinari nei confronti di altri collaboratori di Hwang, che è stato licenziato a marzo.

Lee Byeong-chun e Kang Seung-keun avrebbero falsificato con Hwang i risultati della ricerca sulla clonazione di cellule staminali umane. L'accusa per i due è di aver sottratto in modo illegale 290 milioni di won (308 mila dollari) e 110 milioni di won da fondi pubblici, dato che hanno ricevuto finanziamenti sulla base di risultati falsificati. La Snu potrebbe licenziarli entrambi, come ha fatto con Hwang, ma questo dipenderà dalla decisone del Reparto disciplinare presieduto dal rettore dell'Università Chung Un-chan.

Hwang era considerato uno dei più importanti studiosi al mondo nel campo genetico. I risultati delle sue ricerche erano stati pubblicati nel 2004 e nel 2005 in due numeri dell'importante rivista scientifica statunitense Science. Il ricercatore affermava di aver creato linee di cellule staminali con la clonazione di embrioni umani. Sarebbe stato il primo scienziato a raggiungere questo risultato se i risultati non fossero stati falsificati. Science ha ritirato entrambi gli articoli dopo che la Snu ha reso noto che gli studi erano contraffatti, e che le cellule staminali non erano state create geneticamente ma provenivano da ovuli di donatrici. Lee e Kang sono coautori di entrambi gli articoli.

6349_hwang (150 x 104).jpg