Bangalore, attacco alle suore del Carmelo: dissacrata la statua della Madonna
di Nirmala Carvalho

La Chiesa condanna nella maniera più ferma l'accaduto, ultimo episodio di una spirale di violenza che ha colpito tutto il Karnataka.


Belgaum (AsiaNews) – L'attacco alle suore del Carmelo e la dissacrazione della statua della Madonna avvenute nel Karnataka sono violenze "che la Chiesa condanna nella maniera più ferma possibile", ma anche "nuovi segnali dell'odio anti-cristiano, che va fermato".

E' questo il commento rilasciato ad AsiaNews da mons. Bernard Moras, arcivescovo di Belgaum, a proposito del violento attacco contro le religiose del Carmelo di Carmelaram, periferia di Bangalore, avvenuto il 18 novembre scorso.

Un gruppo di fondamentalisti indù ha attaccato la scuola teologica retta dalle religiose e, dopo aver sfondato una finestra, è riuscito ad arrivare fino ad una piccola grotta dove si venera la Madonna. Qui, i fondamentalisti hanno dissacrato e distrutto la statua. Il gruppo è fuggito quando uno studente ha lanciato l'allarme.

Il vescovo sostiene che l'attacco e la dissacrazione "sono fatti molto gravi, che sottolineano l'odio per la nostra fede. Ho cercato le autorità politiche della provincia ed ho spiegato loro che nello Stato si sta verificando una spirale di violenza sempre più grave, che va fermata".

"La violenza – conclude mons. Moras – avviene in quasi ogni parte dello Stato. Attaccare le nostre immagini è un modo per attaccare noi e la nostra fede".

7794_INDIA - 1120 - Attacco Carmelo.jpg