25 Gennaio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche

mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

Tiananmen 20 anni dopo


03/06/2009
Da Tiananmen, la nuova società civile. Con la violenza siamo tutti perdenti
Per Cai Chongguo, la Cina di oggi è caratterizzata da decine di migliaia di manifestazioni in cui operai, contadini, migranti chiedono il rispetto dei loro diritti, il salario, la terra. È nata la società civile, primo passo verso la democrazia. É urgente che Pechino apra un dialogo con essa, senza ricorrere ancora alla violenza.

02/06/2009
Wei Jingsheng: Tiananmen, il potere della libertà
I giorni di Tiananmen nel 1989 sono stati importanti per il mondo e per la Cina, e dimostrano che il desiderio di libertà e la libertà di espressione sono la base di ogni vero cambiamento. Una riflessione per AsiaNews scritta dal “padre della democrazia” in Cina, oggi esule negli Stati Uniti.

02/06/2009
Solidarietà dei tibetani per le vittime di piazza Tiananmen
Per il 20° anniversario del massacro, varie iniziative e la richiesta ai tibetani di tutto il mondo di vestirsi di bianco in segno di memoria. Per ricordare che è unica e comune la lotta per la democrazia e i diritti umani. Intanto prosegue la difesa di una “montagna sacra” tibetana.

01/06/2009
Card. Zen: A 20 anni da Tiananmen, Deng è morto: è tempo che cambi la dittatura cinese
Il vescovo emerito di Hong Kong afferma che è tempo di criticare Deng Xiaoping per la responsabilità avuta nel massacro. Il 4 giugno 1989 è il momento in cui la gente di Hong Kong è cresciuta nel patriottismo e nell’amore alla Cina. Giustificare il massacro con lo sviluppo economico di questi anni è “una stupidaggine”.

29/05/2009
Pechino costretta a rispondere alle memorie di Zhao su Tiananmen
Dura presa di posizione di media semiufficiali, che dichiarano “inoppugnabile” e “incontestabile” la condanna di Zhao, e con lui del massacro di Tiananmen. Ma esperti osservano che le modalità della risposta fanno pensare a contrasti interni nel Partito. Agli arresti domiciliari i principali dissidenti.

28/05/2009
Sindacalista di Hong Kong: La Cina rischia di ripetere un altro Tiananmen
Senza democrazia la Cina affonda nell'ingiustizia e nella corruzione. Le rivolte di operai, contadini, migranti sono il segno che Pechino è sull'orlo di una nuova crisi nel rapporto con la popolazione. Hong Kong è un catalizzatore della democrazia in Cina. Parla un testimone del movimento di Tiananmen, al quale è proibito da 20 anni di recarsi in Cina.

26/05/2009
Tiananmen 20 anni dopo
Da oggi AsiaNews comincia la pubblicazione di un dossier sul 20mo anniversario del massacro di Piazza Tiananmen, avvenuto il 4 giugno 1989. Intervengono i protagonisti di allora e di oggi del movimento democratico, raccontando il passato, ma soprattutto guardando ai bisogni e alle urgenze della Cina nel presente e nel futuro.

26/05/2009
Tiananmen: Non dimenticate il giovane che ha sfidato i carri armati
Lu Decheng, rifugiato politico in Canada, è un operaio che durante le manifestazioni di Tiananmen ha sporcato di vernice il ritratto di Mao. Per questo è stato condannato all’ergastolo, ma poi è riuscito ad uscire di prigione dopo 9 anni. Lu racconta l’eroismo della gente semplice che sosteneva lo sciopero degli studenti. E mette in guardia la comunità internazionale sul pericolo di una Cina non democratica.

11/05/2009
Protestanti cinesi al governo: Pentiamoci per il massacro di Tiananmen
Molti degli ottanta firmatari di questo appello sono sfuggiti alla repressione e si sono convertiti al cristianesimo. Essi chiedono ai governanti di Pechino di far emergere la verità storica sul massacro e di commemorare ufficialmente il 4 giugno. Mea culpa anche per le Chiese cristiane che rimangono in silenzio, aiutando l’opera del governo a far dimenticare. Dal 12 maggio al 4 giugno una preghiera mondiale per la Cina.



In evidenza

VATICANO-USA
Papa a Trump: La grandezza dell’America misurata dall’attenzione ai poveri



Papa Francesco esalta la “ricca spiritualità dei valori etici che hanno plasmato la storia del popolo americano” e chiede l’impegno “per il progresso della dignità umana e la libertà in tutto il mondo”.  Preoccuparsi “per i poveri, gli esclusi, e i bisognosi che, come Lazzaro, stanno davanti alla nostra porta”.  Il giuramento di Trump preceduto da diverse preghiere di rappresentanti cattolici, protestanti, ebrei.  Lo slogan “America first” guiderà le scelte politiche. Le pesanti critiche all’establishment. La cautela della Cina e l’entusiasmo della presidente di Taiwan.


CINA-USA
Comincia l'era di Trump: il rapporto Cina-Usa e il rischio di una guerra

Wei Jingsheng

Nell’attesa della cerimonia di inaugurazione della presidenza Trump, l’Ufficio di propaganda del Partito comunista cinese ha vietato a tutti i giornalisti “critiche non autorizzate” alle parole o ai gesti di Trump. Secondo il grande dissidente Wei Jingsheng vi sono possibilità che Trump costringa la Cina a accordi commerciali equi, influenzando anche una riforma interna della politica e della giustizia. L’opzione di una guerra commerciale.


AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
 

ABBONATEVI

News feed

Canale RSScanale RSS 

Add to Google









 

2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®