24 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche

The Passion of The Christ


28/06/2004
"The Passion, grande strumento per la missione"

Nelle sofferenze di Gesù i catecumeni cambogiani vedono una speranza per le violenze subite ai tempi di Pol Pot


07/04/2004
"La Passione di Cristo": "Un mezzo per leggere il Mistero"

È il giudizio dei critici cinematografici della Conferenza Episcopale


07/04/2004
Dopo "La Passione" , musulmani alla ricerca di vangeli

In 3 giorni più di 1/10 della popolazione ha visto il film


06/04/2004
"La Passione" ben accolta anche dai sud-coreani

Il Card. Kim: "Il film non è antisemita: dice della violenza e odio che c'è in ognuno di noi".


05/04/2004
I musulmani malaysiani offesi dalla "Passione"

L'arcivescovo chiede una revisione del divieto


31/03/2004
"La Passione": copie pirata per l'evangelizzazione

I cristiani temono che il film venga bloccato dalla censura. Prime visioni si intrecciano a incontri di preghiera; giovani agnostici vogliono conoscere di più la fede: "È uno schiaffo in faccia all'ateismo".


29/03/2004
Mons. Rosales: "Andate a vedere 'La Passione'!"

Il messaggio pastorale esclude una lettura antisemita del film


26/03/2004
"Issa" (Gesù) crocifisso affascina gli intellettuali islamici di oggi

Il lancio del film "La Passione di Cristo" in molti paesi islamici del Medio Oriente riapre la questione sul modo in cui il mondo islamico vede il crocefisso. In Italia il crocifisso nei luoghi pubblici rende intolleranti e blasfemi alcuni musulmani. Altrove nel mondo islamico, Gesù morto sulla croce e risorto, il Gesù cattolico, affascina i musulmani religiosi, ma soprattutto i poeti, gli scrittori e gli intellettuali musulmani contemporanei.




In evidenza

CINA
Liu Xiaobo: una fiaccola che illumina la civiltà umana



La testimonianza del grande dissidente non violento, lasciato morire di cancro, è il più alto contributo all’umanità negli ultimi (sterili) 500 anni di storia cinese. Il ricordo di Liu (e di sua moglie) da parte di un sacerdote del nord della Cina.


INDIA
Goa: croci distrutte, cimitero dissacrato. Mons. Neri Ferrao: colpa dell’odio religioso



Le croci sono state lasciate infrante ai margini della strada. Nel cimitero di Guardian Angel Church danneggiate 28 nicchie, cinque croci di legno e nove in granito, 16 tombe e la grande croce all’ingresso. Sajan K George: “Durante un raduno di indù, un fondamentalista ha detto che tutti quelli che mangiano la vacca devono essere impiccati”.


AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
 

ABBONATEVI

News feed

Canale RSScanale RSS 

Add to Google









 

2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®