27 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • 27/07/2017 - NEPAL

    Il terremoto del 25 aprile 2015 ha danneggiato 993 monasteri, su un totale di circa 5mila edifici religiosi. L’Autorità nazionale per la ricostruzione aveva promesso 66,6 milioni di euro, ma ne verserà solo 8,3 milioni.


    di Christopher Sharma

    27/07/2017 - MALAYSIA-ISLAM

    Kuala Lumpur, parlamentare musulmano: Negare il sesso al proprio marito è un ‘abuso’


    Al parlamento si discuteva di violenze domestiche verso le donne. Il legislatore ha elencato una serie di ‘abusi’ che subiscono gli uomini, fra cui essere insultati e il vedersi negata la possibilità di avere una seconda moglie.


    27/07/2017 - INDONESIA

    Java, nell’arco di due settimane ordinati 19 nuovi sacerdoti

    di Mathias Hariyadi

    Ieri sono stati ordinati due sacerdoti Dayak a Padang; due giorni fa 8 sacerdoti nella diocesi di Semarang; due settimane fa, sei nuovi sacerdoti gesuiti a Kotabaru. Molti giovani riflettono sulle motivazioni di base della loro vita e decidono di entrare nei seminari. Una situazione molto diversa da quella in occidente.


    27/07/2017 - TERRA SANTA

    Gerusalemme, una conferenza interreligiosa per la pace e il perdono


    Hanno partecipato all’evento rappresentanti di tutte e tre le religioni monoteistiche di Terra Santa. In un mondo dove ferire l’altro è un “passatempo”, serve intraprendere un cammino per un futuro non segnato dall’odio. Chi serba rancore ne è la prima vittima. Fondamentale, educare i bambini destinati a portare questi valori nel futuro. Per il Cardinal Tagle bisogna seguire l’esempio di Cristo sulla croce nella testimonianza del perdono.


    27/07/2017 - BANGLADESH

    Dhaka, sacerdoti studiano come migliorare più stretta collaborazione con i laici

    di Sumon Corraya

    Dal 24 al 27 luglio si è svolto il seminario della Fraternità dei sacerdoti diocesani del Bangladesh. L’associazione vuole promuovere “rapporti sani” tra religiosi e laici nelle parrocchie. Incentivare la collaborazione per “per accrescere le attività della Chiesa”.


    27/07/2017 - PAKISTAN

    Faisalabad: esce il secondo cd di mons. Arshad, per “una società di pace”

    di Kamran Chaudhry

    Il lancio dell’album rientra nelle iniziative per il 70mo anniversario dell’indipendenza del Pakistan. I brani “riflettono la ricchezza della cultura e delle varie sfumature del Paese”. Produttore cinematografico: “I cristiani hanno avuto un ruolo determinante. Non meritano di essere chiamati minoranza”.


    27/07/2017 - HONG KONG - CINA

    La stazione di Kowloon sotto il controllo della legge di Pechino

    di Paul Wang

    Per il governo di Hong Kong vale la pena ci sia un solo controllo - cinese - alla dogana, all’immigrazione, ai binari e sui treni. Per i democratici è un primo passo per delegare alla Cina anche i controlli su manifestazioni e proteste.


    26/07/2017 - FRANCIA-ISLAM

    Cristiani e musulmani insieme in memoria del martirio di p. Jacques Hamel


    Una messa nella chiesa dove è avvenuto l’assassinio del sacerdote è stata presieduta dall’arcivescovo di Rouen. Emmanuel Macron ringrazia la Chiesa di Francia che ha testimoniato “la forza del perdono”. Saint-Etienne-du Rouvray è divenuta un luogo di pellegrinaggio per cristiani e musulmani.


    26/07/2017 - VIETNAM

    Tran Thi Nga, attivista condannata a nove anni di prigione


    Aveva pubblicato video e articoli in cui accusava lo Stato di violare i diritti umani. Nessuno dei suoi parenti o sostenitori ha potuto assistere all’udienza. I legali annunciano di voler fare ricorso. 


    26/07/2017 - CINA

    Bao Tong: Liu Xiaobo è stato un grande patriota cinese

    di Bao Tong

    Il grande statista parla della sua amicizia con il grande dissidente, che le autorità hanno lasciato morire di cancro. Le pacifiche e non violente proposte espresse da Liu nell’importante documento di Carta ’08 sono quasi tutte contenute nella costituzione cinese. Eppure Liu è stato condannato per “sovversione contro lo Stato”. I suggerimenti per la nazionalizzazione dell’esercito e del federalismo.


    26/07/2017 - INDIA

    Goa, altre croci distrutte. Ma il cattolico ‘colpevole’ è già in carcere

    di Nirmala Carvalho

    Ieri sera profanato il cimitero di Caranzalem. Distrutte almeno 12 croci vicino la cappella della Madonna di Fatima. Il luogo di sepoltura era intatto quando è stato arrestato il cattolico Francis Pereira. Sajan K George: “I cristiani sono obiettivi facili”.


    26/07/2017 - PAKISTAN

    Giustizia e pace condanna l’attentato di Lahore: salvare i giovani dal demone del terrorismo

    di Shafique Khokhar

    L’attentatore affiliato ai talebani aveva tra i 16 e i 18 anni. I gruppi estremisti usano “i nostri giovani per portare distruzione”. Educatore: “Non basta uccidere qualche sospettato. Il terrorismo è un’ideologia sbagliata che si insinua nel profondo della nostra società”.


    26/07/2017 - TIBET-CINA

    Genitori di un auto-immolato: Giovani tibetani, non fatevi del male, lottate con l’educazione e la cultura


    Il 19enne Tenzin Choeying si è dato fuoco a Varanasi. E’ morto dopo una settimana per ustioni al 90%. Oggi vi è stata la cremazione a Dharamsala.


    25/07/2017 - INDIA

    Gesuita indiano: smontare il mito della ‘Nazione indù’

    di George Pattery sj*

    Per l’India, la più grande minaccia alla libertà è l’ideologia divisiva dell’Hindutva. Dopo la prima rivoluzione che ha portato alla nascita di una nazione laica e democratica, serve una seconda rivoluzione. Il governo al potere discrimina le minoranze, dimentica i dalit, crea fratture nella società, tentando di imporre una cultura monolitica. Far rivivere lo spirito pluralistico dell’India. L’analisi del superiore provinciale dei gesuiti per l’Asia del sud (traduzione a cura di AsiaNews).


    25/07/2017 - FRANCIA-ISLAM

    A un anno dall’assassinio di p. Jacques Hamel: cosa è cambiato in Francia

    di Catherine Field (*)

    Alle commemorazioni per il sacerdote 85enne sgozzato davanti all’altare, presiedute dall’arcivescovo di Rouen, partecipano il presidente Emmanuel Macron, il ministro degli interni e rappresentanti musulmani. Si è rafforzata l’unità fra comunità cattolica e musulmana. Ma la lotta del governo contro il jihadismo presenta molte falle. Prigioni sovraffollate, disoccupazione ed emarginazione sono gli ingredienti per il reclutamento e la radicalizzazione.


    25/07/2017 - PAKISTAN

    Lahore, quartiere cristiano sigillato dopo l’attacco bomba dei talebani

    di Kamran Chaudhry

    L’attentato di ieri è stato rivendicato dal Tehreek-i-Taliban Pakistan. Bloccato l’accesso alla Bahar Colony, nell’area dell’esplosione. Nel quartiere vivono circa 50mila cristiani e si trovano quasi 200 chiese. Allo studio dei vescovi, un piano immediato per le vittime. Dal 2013 in Pakistan sono avvenuti almeno 160 attentati.


    24/07/2017 - NEPAL – INDIA

    ‘Bangalore Cares for Nepal’ inaugura una scuola per i bambini terremotati

    di Nirmala Carvalho

    L’edificio era crollato durante il terremoto dell’aprile 2015. La nuova scuola “Jal Kalyan Vidyalay” è stata inaugurata lo scorso 21 luglio. L’istituto forma alunni di scuola secondaria e del liceo. Spesi oltre 58mila euro per la costruzione di quattro classi, oltre alla biblioteca e ad un laboratorio.


    24/07/2017 - PAKISTAN

    Faisalabad, cristiano ridotto in schiavitù ucciso dal padrone musulmano

    di Shafique Khokhar

    Javed Masih aveva 32 anni. Con il suo lavoro, stava ripagando un debito che la sua famiglia aveva contratto tre anni fa. Da contratto, doveva lavorare 24 ore mensili. Di fatto, era uno schiavo. Accusato di furto, è stato torturato per giorni. La famiglia del datore di lavoro minaccia gravi conseguenze; la polizia non accetta la denuncia di omicidio.


    24/07/2017 - RUSSIA

    Ha compiuto 90 anni Ljudmila Alekseeva, la ‘madre dei diritti umani’

    di Vladimir Rozanskij

    È la fondatrice del “Gruppo di Helsinki” a Mosca, per difendere i diritti umani nell’Unione sovietica. Ha collaborato con il nuovo corso, ma si è poi dimessa. La sua posizione critica verso l’invasione della Crimea. Difende la libertà religiosa anche per i Testimoni di Geova. Vladimir Putin le ha fatto visita il giorno del suo compleanno. Lei gli ha chiesto la liberazione di Igor Izmestev, in carcere da 12 anni.


    24/07/2017 - CINA-VATICANO

    I 60 anni dell’Associazione patriottica cinese: la Chiesa sottomessa alla politica

    di Shan Ren Shen Fu (山人神父)

    Sebbene in tono basso - forse per i dialoghi col Vaticano - è risuonato ancora lo slogan per una Chiesa “autonoma” e “indipendente” (dalla Santa Sede) e sottomessa in tutto alla politica del Partito. I vescovi ufficiali muoiono come “funzionari di Stato”, lontani dai fedeli. Alcuni sono richiesti di iscriversi al Partito che obbliga i suoi membri all’ateismo. Fra i vescovi ufficiali mancano “testimoni”, ma vi sono alcuni “opportunisti”. L'opinione di un sacerdote della Chiesa ufficiale.


    24/07/2017 - GIORDANIA-ISRAELE

    Ambasciata di Israele ad Amman: due giordani uccisi e un israeliano ferito


    Le forze di sicurezza di Amman hanno sigillato e messo sotto controllo il quartiere. Poche notizie date dalla polizia giordana. Il ministero israeliano degli esteri pone la censura sull’accaduto. L’appello di papa Francesco.


    22/07/2017 - ISRAELE – PALESTINA

    Proteste a Gerusalemme: centinaia di palestinesi feriti e tre morti


    La tensione era stata alta sin dalla mattina. Gli scontri sono esplosi dopo la preghiera, scatenati dal lancio di granate stordenti da parte della polizia per separare i gruppi di manifestanti. Le vittime avevano fra i 18 e i 20 anni. In serata, un palestinese ha accoltellato a morte tre coloni perché “non c’è vita dopo quello che ho visto ad al-Aqsa”.


    22/07/2017 - INDIA

    Vescovi: il 10 agosto un ‘giorno nero’ per i cristiani dalit discriminati

    di Purushottam Nayak

    L’iniziativa è dell’Ufficio per i dalit e le classi svantaggiate della Conferenza episcopale indiana. L’ordine costituzionale del 1950 esclude tutti i non indù dai vantaggi riservati agli ex “intoccabili”. Negli anni successivi delle modifiche hanno incluso i sikh e i buddisti. Rimangono emarginati i dalit cristiani e musulmani.


    21/07/2017 - CINA

    Il Partito comunista minaccia “punizioni” ai suoi membri se religiosi


    Evidente preoccupazione per la permanenza del fenomeno religioso nell’affermazione: “I membri del Partito dovrebbero essere fermamente ateisti marxisti, rispettare le regole del Partito e aderire alla fede del Partito ... non sono autorizzati a cercare valore e credenza nella religione".


    21/07/2017 - SIRIA

    Io, disabile e orfano del conflitto, date una primavera di pace alla Siria


    Rabee Zarife è un giovane musulmano di 15 anni. Nel novembre 2016 ha perso il padre ed entrambe le gambe nell’esplosione di un mortaio. Oggi è curato a livello materiale e psicologico dagli operatori di Caritas Siria. Il desiderio più grande è poter completare gli studi, ma ancora oggi non può frequentare la scuola. E confessa: a volte mi sento come “un bambino di un anno”.

     


    21/07/2017 - INDIA

    Vescovi indiani al nuovo presidente: difenda la Costituzione e la legge


    La Conferenza episcopale indiana si congratula con Ram Nath Kovind, eletto ieri. L’ex governatore del Bihar è membro del partito nazionalista indù Bharatiya Janata Party. L’auspicio dei vescovi: “Si batta al meglio delle sue capacità per preservare, proteggere e difendere la Costituzione e la legge”.


    21/07/2017 - RUSSIA

    Celebrato il martirio dello zar Nicola II. La Russia in cerca di un’anima

    di Vladimir Rozanskij

    Almeno 60 mila pellegrini da tutto il mondo hanno partecipato al pellegrinaggio e alla divina liturgia in onore dei reali della casa Romanov trucidati dai bolscevichi. Lo zar è stato l’ultimo potere sacrale in Europa. Il comunismo ha inserito una nuova sacralità da “Anticristo”. I russi ortodossi esaltano il “martirio passivo”, devozione al Cristo sofferente.


    20/07/2017 - INDIA

    È Ram Nath Kovind, un dalit, il 14mo presidente indiano: esultano i nazionalisti


    L’ex governatore del Bihar ha vinto con quasi il 66% dei voti. Egli è sostenuto dal partito nazionalista indù del premier Narendra Modi. Un risultato “scontato”, che conferma la furbizia politica del premier. Nel 2019 si terranno le elezioni per il governo federale. I dalit, prima emarginati, ora sono corteggiati dalla politica: il loro peso elettorale è pari al 16%.


    20/07/2017 - EGITTO - CINA

    Cairo, si sospetta Pechino per l'arresto di centinaia di studenti cinesi uiguri


    Dietro il fermo vi sarebbe la mano del governo di Pechino, che preme per un rimpatrio dei giovani. Rientrati in Cina essi sono condannati a diversi anni di carcere con accuse generiche di terrorismo ed estremismo. Attivisti e ong internazionali denunciano la mancanza di tutela legale per gli arrestati e di accuse “ridicole”.

     


    19/07/2017 - PAKISTAN

    Punjab, 16enne cristiano accusato di blasfemia. La polizia nega le visite ai genitori


    Shahzad Masih lavora come spazzino allo Shahmim Riaz Hospital, nel distretto di Gujrat. Il suo accusatore è Ishtiaq Qadri, membro del partito estremista islamico Tehreek-e-Tuhafaz. La famiglia costretta a fuggire per le minacce di morte. Il ragazzo rischia la pena capitale.






    In evidenza

    CINA-VATICANO
    I 60 anni dell’Associazione patriottica cinese: la Chiesa sottomessa alla politica

    Shan Ren Shen Fu (山人神父)

    Sebbene in tono basso - forse per i dialoghi col Vaticano - è risuonato ancora lo slogan per una Chiesa “autonoma” e “indipendente” (dalla Santa Sede) e sottomessa in tutto alla politica del Partito. I vescovi ufficiali muoiono come “funzionari di Stato”, lontani dai fedeli. Alcuni sono richiesti di iscriversi al Partito che obbliga i suoi membri all’ateismo. Fra i vescovi ufficiali mancano “testimoni”, ma vi sono alcuni “opportunisti”. L'opinione di un sacerdote della Chiesa ufficiale.


    VATICANO
    Papa: appello per “moderazione e dialogo” a Gerusalemme



    All’Angelus Francesco, preoccupato per le violenze in atto nella Città santa, invita a pregare  preghiera “affinché il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace”. Il male e il bene sono “intrecciati” in ognuno di noi e non spetta all’uomo distinguere né giudicare.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®