05/17/2017, 18.00
伊拉克

圣座大使指出:尼尼微平原重建增进了基督徒的合一与共融

作者 Alberto Ortega Martín

圣座驻约旦和伊拉克大使奥太加∙马丁总主教致加尔丁礼宗主教萨科枢机的信中,谈到了教会的合作是教难和暴力之下的“强有力见证”。总主教表示帮助和促进难民重返家园是“所有人的责任”。盛赞难民“为了恪守信仰而失去了一切”,基督“是你们的力量”

巴格达(亚洲新闻)—不同教会之间的合作,加尔丁礼、西罗-天主教会和西罗-东正教会之间的合作“不仅巩固了合一”,也是“共融的强有力见证”,这是“权利,为此,也是全体基督徒和其它团体成员共同肩负的责任”。二O一四年夏天,伊斯兰国占领摩苏尔和尼尼微平原以来,他们被迫背井离乡。“这是多么的不公平,希望他们能够早日返回家园”,这是圣座驻约旦和伊拉克大使阿尔伯特∙奥太加∙马丁总主教致伊拉克加尔丁礼宗主教萨科枢机的信中指出的。

            宗主教谈到了重建工程(亚洲新闻通讯社通过“收养一名摩苏尔基督徒”运动提供帮助)、部分基督徒家庭已经重新回到了尼尼微平原的家中。圣座大使表示“这个消息,给我们带来了巨大的喜悦”。

            圣做外交官“鼓励”那些做出了美好见证的摩苏尔和尼尼微平原的基督徒们;盛赞难民“为了恪守信仰而失去了一切”。“我想告诉你们的是:你们的信仰见证是整个教会的财富”。“我用教宗方济各的话鼓励所有基督徒不要让你们的希望被盗走、要继续与耶稣上主紧密的结合在一起,基督是你们的力量”。

            圣座驻约旦和伊拉克大使阿尔伯特∙奥太加∙马丁总主教致伊拉克加尔丁礼宗主教萨科枢机的信全文如下:

Beatitudine,

sono stato informato di recente circa l’avvio ufficiale dei lavori di ricostruzione in alcuni villaggi cristiani liberati che si realizzeranno con l’aiuto di diverse istituzioni, in particolare con quello dell’organizzazione “Aiuto alla Chiesa che soffre”. Tale informazioni, insieme alle notizie circa le numerose famiglie cristiane che sono rientrate a Telleskof e in altri villaggi mi riempiono di gioia e di speranza.

L’iniziativa per la ricostruzione dei villaggi, sulla quale si stava lavorando già da qualche mese, è encomiabile e mi sembra molto bello che in essa siano coinvolte le diverse Chiese presenti nella Piana di Ninive, in particolare la Chiesa Caldea, la Chiesa Siro-cattolica e la Chiesa Siro-ortodossa, che hanno i loro rappresentanti nel Comitato per la ricostruzione. Rilevo, poi, con compiacimento come la collaborazione tra le diverse Chiese, oltre a rafforzarne l’unità, costituisce anche una forte testimonianza di comunione, che è un grande dono e nello stesso tempo un compito affidatoci dal Signore.

Spero che l’ingente opera di ricostruzione, felicemente avviata, possa andare avanti, come auspicato, e che si abbia un progressivo coinvolgimento di più istituzioni locali e internazionali. Al riguardo stimo utile segnalare che è un diritto e perciò una responsabilità di tutti che i cristiani e i membri di altri gruppi, che hanno dovuto lasciare le loro case e le loro terre in un modo tanto ingiusto, possano rientrarvi.

Mi è grata l’occasione per esprimere una parola di incoraggiamento a tanti cristiani di Mosul e della Piana di Ninive che hanno dato una bella testimonianza, giacché hanno perso tutto per mantenere la loro fede e per non rinnegare il Signore Gesù Cristo. A loro voglio dire: la vostra testimonianza di fede è un tesoro per tutta la Chiesa. Con le parole di Papa Francesco incoraggio tutti i cristiani a non lasciarvi rubare la speranza e a continuare a restare attaccati al Signore Gesù che è la vostra forza. Per quanti di voi che siete sfollati da tanto tempo, a volte in condizione molto precarie, auspico un presto ritorno nelle vostre case e nei vostri villaggi. Sapete che la vostra presenza nel Paese è fondamentale. Siete la presenza di Cristo. Avete una bella missione che nessuno può svolgere a vostro posto. Vi esorto a restare nella vostra terra per continuare a contribuire al bene della società. Con voi continuo a pregare per la pace e la riconciliazione nel Paese.

Vi assicuro che non siete soli: la Chiesa, cominciando dal Santo Padre, che sapete che vi vuole bene e vi ricorda nelle sue preghiere, è vicina a voi. Segno di questa vicinanza sono tanti aiuti che vi sono arrivati da tante istituzioni e da tante persone. Anche la presente iniziativa, favorita da “Aiuto alla Chiesa che soffre”, è un gesto prezioso e concreto di tale sollecitudine. Sono molto grato a quanti si sono impegnati a rendere possibile questa buona opera alla quale auspico ogni bene.

Per portare avanti l’opera di ricostruzione ci sarà bisogno di tanto aiuto materiale, che ho fiducia arriverà, ma ci sarà bisogno soprattutto di coraggio, di motivazione e di impegno animato dalla fede da parte di ciascuno di voi. In questo aspetto è fondamentale il ruolo dei leader. Vostra Beatitudine è chiamato a svolgere un ruolo di primo piano così come i Vescovi delle altre Chiese, i sacerdoti, i religiosi e le religiose. Al riguardo è fondamentale l’unità di intenti e la collaborazione soprattutto tra i sacerdoti e i loro Vescovi. In questi momenti dove è in gioco l’avvenire dei cristiani nel Paese tale unità e comunione riveste un’importanza primordiale. I fedeli vi guardano e aspettano da voi, sacerdoti e vescovi questa testimonianza di unità. Vogliono vedere i sacerdoti uniti ai loro vescovi lavorando per il bene dei fedeli e perciò stesso per il bene di tutta la Chiesa e di tutta la società.

Da parte mia posso assicurare la mia preghiera ed il mio impegno a favorire nella misura del possibile questa importante opera di ricostruzione. Vi affido alla Madonna di Fatima, e vi trasmetto la mia benedizione.

Nel comunicarLe che ho ritenuto opportuno inviare un messaggio simile a Sua Eccellenza Mons. Yohanna Petros Mouché, Arcivescovo di Mosul dei Siri-Cattolici, profitto volentieri della circostanza per confermarmi, con sensi di profondo ossequio,
della Beatitudine Vostra Reverendissima.

以打印方式查看
CLOSE X
另见
萨科枢机指出:全面排雷将尼尼微平原重新还给基督徒难民
14/09/2016 18:30
教宗中非之行按原计划进行并使用敞篷车
18/11/2015
教宗呼吁新枢机成为爱德的见证人,能原谅他人、给予信心和希望
14/02/2015
香港一名受雇主虐待的女佣原谅了她的雇主;雇主被囚
20/09/2013
葬送内蒙古大草原的原自治区政府副主席刘卓志被判无期徒刑
17/07/2012