23/06/2008, 00.00
INDIA - IRAN - PAKISTAN
Invia ad un amico

“Molto presto” sarà approvato il gasdotto dall’Iran all’India via Pakistan

Il progetto si era fermato per dispute India-Pakistan sui diritti di transito, che sembrano risolte. Sarà lungo circa 2.600 chilometri. I timori di Washington.

New Delhi (AsiaNews/Agenzie) – Sarà firmato “molto presto” l’accordo per la costruzione di un gasdotto che porterà il gas dall’Iran attraverso il Pakistan fino all’India. Lo ha annunciato ieri Murli Deora, ministro indiano per il Petrolio, che parla di alcune “questioni minori” ancora da risolvere. Si era prima incontrato con la sua controparte iraniana, il ministro Gholam Hosein Nozari.

Il gasdotto sarà lungo 2.600 chilometri e costerà 7,5 miliardi di dollari. In discussione dal 1994, l’India da metà 2007 non ha partecipato agli incontri con Iran e Pakistan per dispute sulle tasse di transito e la sicurezza dell’impianto. Ma ora sembrano superati i dissidi con il Pakistan (Murli Deora ha sottolineato che è intanto cambiato il ministro pakistano per il Petrolio), mentre la necessità di avere fonti certe di energia diventa sembra più urgente. L’accordo ha sempre incontrato l’opposizione degli Stati Uniti, in quanto permette all’Iran di meglio commercializzare il suo gas. Peraltro India e Pakistan già acquistano energia dall'Iran e l’India vede in Tehran una possibile porta di accesso per l’Asia centrale.

Esperti osservano che il gasdotto aumenterà anche la sicurezza regionale, incrementando la reciproca dipendenza e collaborazione tra i tre Stati.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Putin in India per rilanciare i rapporti tra i due Stati
25/01/2007
Progetto Nabucco: forse il via definitivo avverrà entro il 2011
20/04/2011
Cheney in Kazakistan per un progetto di gasdotto che non passi per la Russia
05/05/2006
Il "nuovo corso" turkmeno: gas in gioco tra Russia, Europa e Cina
14/02/2008
Medio Oriente, Nord Corea e Iran al centro del G8 che si apre domani in Russia
14/07/2006