06/12/2014, 00.00
BANGLADESH
Invia ad un amico

Bangladesh, fondo governativo dona migliaia di euro a 26 chiese cristiane

di Sumon Corraya
Il Christian Religious Welfare Trust stanzia circa 22mila euro per finanziare opere pastorali e il rinnovamento delle strutture. Obiettivo del fondo è contribuire allo sviluppo nazionale incoraggiando la solidarietà e la fratellanza tra persone di religioni diverse. Un sacerdote sottolinea: "Gesto importante in un Paese a maggioranza islamica". I cristiani rappresentano lo 0,4% della popolazione.

Dhaka (AsiaNews) - Una donazione dal valore di 2,1 milioni di taka - circa 22mila euro - per permettere a 26 chiese cristiane in Bangladesh di rinnovare le proprie strutture e finanziare le proprie opere pastorali. L'iniziativa è avvenuta il 1 dicembre scorso a Dhaka ed è di particolare importanza, perché è opera del Christian Religious Welfare Trust, un fondo governativo. Il Paese è a maggioranza islamica e i cristiani rappresentano appena lo 0,4% della popolazione. I cattolici sono lo 0,1%.

Creato nel 2009, il fondo ha l'obiettivo di contribuire allo sviluppo nazionale valorizzando le risorse umane e incoraggiando la solidarietà tra persone di fede diversa. Matiur Rahman, presidente del Christian Religious Welfare Trust e ministro degli Affari religiosi, spiega ad AsiaNews: "Vogliamo che i fedeli di ogni religione seguano il loro credo in piena libertà. Attraverso questo fondo, promuoviamo l'armonia religiosa e la fratellanza".

Nel corso della cerimonia, il ministro ha tenuto a ricordare che "il Bangladesh è un Paese laico e la nostra Costituzione garantisce i diritti religiosi. Crediamo che se una persona, di qualunque credo essa sia, può praticare la propria fede in modo giusto, il nostro Paese progredirà con prosperità e pace".

P. Hubert B. Rebeiro, 44 anni, è il parroco di Jhoragopalpur, nella diocesi di Rajshahi. La sua chiesa è una di quelle che ha ricevuto il finanziamento. "Sono molto colpito da questa iniziativa - dice ad AsiaNews -, è un grande gesto per noi, considerando che viviamo in un Paese a maggioranza musulmana".

Il Christian Religious Welfare Trust ha potuto contare su una sovvenzione iniziale di 50 milioni di taka (circa 524.600 euro). Dal 2009 a oggi, il fondo ha aiutato 91 chiese, donando nel complesso 9,5 milioni di taka (99mila euro).

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sri Lanka: il governo vara un piano per valorizzare chiese e luoghi storici di culto
06/04/2011
Accordo storico con Seoul: Tokyo si scusa per le “donne conforto”
28/12/2015
L'imam Muqtada Al-Sadr minaccia di lanciare l'Intifada
19/02/2004
Scontri tra ribelli e forze governative: 20 mila civili fuggono in Cina
10/03/2017 09:54
Kachin, dopo 55 giorni di scontri “la situazione della popolazione è drammatica”
11/10/2016 11:34