18/07/2014, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Bangalore, stupro di gruppo su una novizia di 17 anni

di Nirmala Carvalho
La denuncia fatta ad AsiaNews dalla Chiesa locale. L'arcivescovo, mons. Bernard Moras, esprime "dolore profondo per l'atto disumano subito da questa giovane ragazza. Questo atto è una macchia vergognosa per la dignità delle nostre donne, della società e della nazione". Tre uomini si sono introdotti nel convento e hanno violentato la ragazza, ora ricoverata.

Mumbai (AsiaNews) - C'è "profondo dolore e angoscia" nella Chiesa dell'India per lo stupro di gruppo subito da una pre-novizia di 17 anni a Bangalore, aggredita due giorni fa da tre uomini nell'istituto delle Suore della Santa Natività. A denunciare il fatto ad AsiaNews è mons. Bernard Moras (v. foto), arcivescovo di Bangalore, secondo il quale "tale atto disumano e barbaro compiuto su una questa ragazza, negli ambienti di un convento, è da condannare nel modo più fermo possibile. La sua violenza colpisce ciascuno di noi". Trovata in stato di incoscienza, la giovane è ora ricoverata al St. John's Hospital.

L'aggressione è avvenuta poco dopo l'ora di pranzo. La vittima era sola nella sua stanza al piano terra dell'istituto a Hennur, quando qualcuno ha suonato il campanello. Lei è andata ad aprire: tre uomini le hanno spruzzato in faccia una sostanza chimica, lei è svenuta. L'hanno trascinata fuori, l'hanno stuprata e sono fuggiti via, lasciandola in stato di incoscienza. Tutto è avvenuto nel giro di 10 minuti. Ieri la vittima ha sporto denuncia e la polizia ha registrato un caso in base alla sez. 376 del Codice penale indiano ("stupro", da un minimo di sette anni al carcere a vita).

"Questo crimine - spiega ad AsiaNews mons. Moras - è doppiamente crudele: perché colpisce una donna, e perché questa ragazza aveva il desiderio di consacrare la sua vita a Dio. Invece è stata violata nel modo più brutale possibile. La scorsa notte ho pregato a lungo, per questa giovane, per la sua comunità religiosa, per la sua famiglia, per il nostro Stato e per l'India".

"Nelle nostre scuole - sottolinea il presule - insegniamo valori morali alle persone e il rispetto della dignità delle donne. Questo atto è una macchia vergognosa per la dignità delle nostre donne, della società e della nazione. Chiediamo giustizia per tutte le vittime". 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Kashmir, stuprata bimba di tre anni. Vescovo di Srinagar: Vergogna per l’umanità
14/05/2019 14:00
Attivisti pakistani: una ‘cultura dello stupro’ che dimentica il valore dei bambini
11/01/2018 15:36
Leader cristiano: I radicali indù sono un pericolo per le donne dell'India
17/03/2015
Vescovo cattolico: Un politico che incita allo stupro è un teppista che scredita l'India
02/07/2014
West Bengal, 20enne subisce stupro di gruppo: il fidanzato è di un'altra tribù
23/01/2014