03/05/2010, 00.00
VATICANO-MEDIO ORIENTE
Invia ad un amico

Sinodo per il Medio Oriente: rafforzare l’identità cristiana e promuovere l’ecumenismo

Benedetto XVI consegnerà l’Instrumentum laboris ai pastori delle Chiese in Medio Oriente nel corso del suo prossimo viaggio a Cipro. Lo rende noto la segreteria del sinodo che , “sarà un’occasione preziosa per esaminare a fondo anche la situazione religiosa e sociale, per dare ai cristiani una visione chiara del senso del loro essere attivi testimoni di Cristo, nel contesto di società a maggioranza musulmana”.
Città del Vaticano (AsiaNews) - Il Sinodo per il Medio Oriente avrà un duplice obiettivo: “confermare e rafforzare i cristiani nella loro identità mediante la Parola di Dio e i Sacramenti, e ravvivare la comunione ecclesiale tra le Chiese particolari, affinché possano offrire un’autentica testimonianza cristiana, a contatto con altre Chiese e comunità ecclesiali. Da qui l’urgenza di un impegno ecumenico convinto”.
 
E’ quanto emerso dalla terza riunione del Consiglio per il Medio Oriente della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi, della quale dà conto oggi.una nota della stessa Segreteria.
 
Il Sinodo, che si svolgerà dal 10 al 24 ottobre prossimi, “sarà un’occasione preziosa per esaminare a fondo anche la situazione religiosa e sociale, per dare ai cristiani una visione chiara del senso del loro essere attivi testimoni di Cristo, nel contesto di società a maggioranza musulmana. Si tratterà, dunque, di procedere ad una riflessione sulla situazione presente, non facile a motivo dei conflitti e dell’instabilità, che causano l’esodo della popolazione, compresi non pochi cristiani”.
 
La Chiesa “nonostante le difficoltà del momento presente, affidandosi alla divina Provvidenza, resta fiduciosa in un futuro di pace, di giustizia e di rispettosa collaborazione con gli appartenenti all’ebraismo e all’islam, per il bene di tutti gli abitanti della regione”.
 
Nel corso della riunione è stato elaborato uno schema organico, realizzato sulla base delle risposte ai Lineamenta, integrate con  apporti pervenuti dalle Chiese orientali cattoliche sui iuris, dalle conferenze episcopali, dai dicasteri della Curia romana e da varie istituzioni religiose. Tale schema servirà ai padri sinodali come documento di studio e ordine del giorno.
 
Viene infine reso noto che i membri del Consiglio presinodale parteciperanno alla messa che Benedetto XVI celebrerà a Nicosia, nel corso del suo viaggio a Cipro, in programma dal 4 al 6 giugno. Nell’occasione, il Papa consegnerà l’Instrumentum laboris ai pastori delle Chiese in Medio Oriente.
 
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sinodo per il Medio Oriente: annunciare il Vangelo nei Paesi islamici
27/04/2010
P. Samir: La scomparsa delle Chiese del Medio oriente, tragedia per cristiani e musulmani
10/12/2009
Il Medio Oriente di Benedetto XVI
11/10/2010
Le urgenze del Sinodo: cristiani in Medio Oriente, rimanere con una missione
06/10/2010
Papa: Vengo in Libano come pellegrino di pace, amico di tutti gli abitanti della regione
14/09/2012