26 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 01/05/2011, 00.00

    VATICANO

    L’amore per gli altri, l’eredità di Giovanni Paolo II ai giovani

    Giulia Mazza

    Tantissimi stranieri, più degli italiani, sono accorsi oggi, nel giorno della beatificazione del papa polacco, acclamato “santo subito!” sin dalla sua scomparsa. Giovanni Paolo II è stato un maestro importante soprattutto per i più giovani, come ricordano alcuni asiatici.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – “L’Asia. Ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!”, scriveva Giovanni Paolo II nel suo libro “Alzatevi, andiamo!”. E la giornata di oggi testimonia quanto quel papa sia stato a sua volta fondamentale per i cattolici dell’Asia. Perché nel tentativo di conquistare – con molta fatica – anche solo un piccolo spazio per la cerimonia della beatificazione, a colpire sono soprattutto le tante, tantissime lingue e facce, una diversa dall’altra. Un tripudio di colori avvolge piazza San Pietro, via della Conciliazione, Castel S. Angelo, corso Vittorio Emanuele e Borgo, stracolmi di gente proveniente da tutto il mondo. E poi ombrelli per ripararsi dal sole cocente, striscioni, giovani volontari che distribuivano senza sosta frutta e bottigliette d’acqua, bambini sulle spalle dei papà per provare a vedere meglio. Nonostante la stanchezza per la lunga attesa e il caldo, lo sguardo è sempre e comunque attento. Giovani, in particolare, e famiglie. L’eredità lasciata dal papa Giovanni Paolo II, oggi beato, è immensa.

    È difficile farsi largo tra la gente. Una ventina di cattolici da Singapore è qui dalle 7 del mattino. “Da quando è stato avviato il processo di beatificazione, ho sempre desiderato essere qui oggi”, racconta una signora. “Ho incontrato per la prima volta papa Giovanni Paolo II – ricorda – quando è venuto a Singapore, nel 1986. Quando l’ho visto, ho provato un senso di profondo appagamento”. È stanca, ma la sua voce è piena di entusiasmo. “L’eredità più grande di questo papa – afferma – è il suo messaggio d’amore verso tutti, in particolare verso i più giovani. Ai ragazzi ha sempre detto di essere vigili, di aver pazienza, e di essere capaci di affrontare tutte le difficoltà e i problemi che la vita pone sul nostro cammino. Io ho insegnato per 37 anni. Ora sono in pensione, ma lavoro ancora nell’ambito dell’educazione: posso dire con gioia che i giovani testimoniano con le loro vite di aver compreso e accettato il suo messaggio”.

    Durante il suo pontificato, Giovanni Paolo II ha compiuto moltissimi viaggi in Asia. Nel 1984 egli è stato in Thailandia. Ad accoglierlo, tra i tantissimi, anche una bambina. Oggi è una donna adulta, che è venuta qui a Roma per salutare il papa beato. “Il suo insegnamento più grande, per me, è il suo amore per gli altri e la cura per l’altro. Perché era ciò che egli stesso faceva con le persone, i bambini soprattutto”, afferma. E aggiunge, sicura: “Era un uomo gentile, e un vero santo in terra”.

    Numerosissimi anche gruppi provenienti dalle Filippine, il Paese asiatico a maggioranza cristiana (il 94% della popolazione, di questi l’81% sono cattolici). Coppie, singoli, intere famiglie. Molti hanno partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù a Manila, nel 1995. Tutti hanno detto di essere “felici” per l’avvenuta beatificazione di Giovanni Paolo II.

    “Perché così è piaciuto al Signore: Giovanni Paolo II è beato!”, proclama papa Benedetto XVI alle 11,15. E le grida e gli applausi della folla accorsa oggi da tutto il mondo ne accolgono l'eredità.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/05/2011 VATICANO – ASIA
    Da Vietnam, Corea, Palestina e Israele per salutare il nuovo beato Giovanni Paolo II
    In migliaia hanno affrontato lunghe ore di attesa in coda e giorni di viaggio solo per testimoniare la loro venerazione a Papa Wojtyla. Pellegrini vietnamiti e palestinesi chiedono al nuovo beato di vegliare sui loro Paesi vittime di violenze e guerre.

    26/11/2011 VATICANO
    Papa: Il calvario di Giovanni Paolo II modello per gli operatori sanitari
    Benedetto XVI addita il papa polacco che nella sua debolezza fisica e spogliato di tutto, è divenuto “come il suo unico Maestro e Signore, che dalla Croce è diventato punto di attrazione e di salvezza per l’umanità”. “Il mistero del dolore sembra offuscare il volto di Dio additandolo quale responsabile del soffrire umano, ma gli occhi della fede sono capaci di guardare in profondità questo mistero ”.

    01/05/2011 VATICANO
    Papa: Giovanni Paolo II è beato per la sua fede, forte e generosa, apostolica
    Con una cerimonia a cui hanno partecipato centinaia di migliaia - forse un milione – di fedeli, cardinali, patriarchi, delegazioni internazionali, Benedetto XVI ha proclamato beato Karol Wjtyla. È l’uomo devoto a Maria, che ha traghettato la Chiesa nel terzo Millennio, attuando la ricchezza del Concilio Vaticano II. Egli ha aperto a Cristo “la società, la cultura, i sistemi politici ed economici”, invertendo la tendenza ad emarginare la fede. Nei confronti di marxismo e ideologia del progresso ha rivendicato la forza della speranza cristiana, aiutando “i cristiani di tutto il mondo a non avere paura di dirsi cristiani, di appartenere alla Chiesa, di parlare del Vangelo. In una parola: ci ha aiutato a non avere paura della verità, perché la verità è garanzia di libertà”.

    01/05/2011 VATICANO
    Il beato Giovanni Paolo II e la nostra missione
    Alcuni cattolici “illuminati” criticano la “troppa fretta” per la sua beatificazione. Ma la personalità di Wojtyla ha testimoniato che la fede non è anzitutto regole, dogmi astratti, moralismi sociologici, ma un rapporto con Gesù Cristo che cambia l’esistenza. La consacrazione a Maria senza sentimentalismi; la contemplazione e lo zelo missionario a portare Cristo al mondo, superando chiusure clericali e soffocamenti materialistici, sono i pilastri del suo messaggio. È il papa che ha lanciato la missione in Asia per il Terzo Millennio. AsiaNews è debitrice alla visione di questo grande papa beato.

    03/04/2011 VATICANO
    Papa: Con gioia verso la Pasqua e la beatificazione di Giovanni Paolo II
    Benedetto XVI ha “ricordato con affetto” il papa polacco nel sesto anniversario della morte e che sarà beatificato il prossimo primo maggio. La fede del cieco guarito da Gesù, in opposizione all’indurimento del cuore dei farisei. Anche noi “nati ciechi”, siamo stati illuminati nel battesimo. Ravvivare la fiamma della fede, che talvolta “rischia di essere soffocata”.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®