22 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/02/2018, 08.55

    VIETNAM

    A processo una famiglia buddista Hoa Hao. Si era riunita per pregare



    Osservavano l'anniversario della morte di un amico. La polizia ha fermato i componenti della setta ed ha confiscato motociclette e documenti di registrazione. L’arresto avvenuto dopo due mesi per mano di funzionari e civili non identificati.

    Hanoi (AsiaNews/Rfa) – Si svolgerà domani presso il tribunale distrettuale di An Phu, nella provincia sudoccidentale di An Giang, il processo dei quattro membri di una famiglia appartenente alla setta buddista Hoa Hao, non riconosciuta dal governo. L’accusa è quella di “aver disturbato l’ordine pubblico” durante un duro confronto con le autorità, avvenuto l’anno scorso nella loro casa. Bui Van Trung, il figlio Bui Van Tham, la figlia Bui Bich Tuyen e la moglie Le Thi Hen sono stati anche accusati di “aver ostacolato gli agenti in servizio” nell'incidente del 19 aprile 2017, che ha visto la polizia picchiare i fedeli che si erano riuniti nell’abitazione per pregare.

    Il giorno precedente, la polizia stradale, accompagnata da uomini non identificati in abiti civili, aveva fermato i buddisti Hoa Hao che si recavano a casa della famiglia Bui per osservare l'anniversario della morte di un amico ed ha confiscato le loro motociclette e i documenti di registrazione. “Alcune persone sono andate ad incontrare le autorità per riprendersi le proprie moto e sono state attaccate e picchiate da teppisti accorsi sul posto”, racconta Bui Bich Tuyen.

    Due mesi dopo, il 26 giugno 2017, Trung e suo figlio Bui Van Tham sono stati arrestati da funzionari della sicurezza e civili non identificati mentre tornavano da una visita in un comune vicino, prosegue la giovane. “Sulla via del ritorno, centinaia di persone li hanno assaliti e portati via senza mostrare un mandato per il loro arresto”, afferma. “Più tardi, mia madre Li Thi Hen ed io siamo stati convocate dalla polizia locale. Quando sono arrivata mi hanno consegnato un ordine governativo contenente l'accusa. Mia madre era malata, così le hanno portato il suo a casa”. Bui Van Trung e Nguyen Hoang Nam sono ora detenuti nel centro di detenzione del distretto di An Phu, mentre Tuyen e sua madre Le Thi Hen sono libere in attesa del processo.

    I buddisti Hoa Hao nella provincia di An Giang non obbediscono al Comitato della Chiesa Hoa Hao, approvato dal governo di Hanoi. La setta ha circa due milioni di seguaci in tutto il Paese, ma le autorità impongono severi controlli sui gruppi dissidenti che non seguono il ramo ufficiale. I gruppi per i diritti umani sostengono che le autorità di An Giang sono solite perseguitare i seguaci dei gruppi non approvati, proibendo la lettura pubblica degli scritti del fondatore della setta e scoraggiando i fedeli adoratori dal visitare le pagode.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/01/2018 11:16:00 VIETNAM
    Carcere per 12 anni all’eremita buddista dissidente

    Vuong Van Tha, suo figlio ed i suoi due nipoti sono stati arrestati il ​​18 maggio 2017. Egli ha usato un altoparlante per denunciare “errori e crimini” del governo. Il processo si è svolto in segreto, senza avvocati difensori, né testimoni.



    29/09/2017 11:43:00 VIETNAM
    An Giang, arrestato eremita buddista dissidente

    Vuong Van Tha ha usato un altoparlante per denunciare gli “errori e crimini” del governo. Preso in custodia il 18 maggio 2017, la famiglia non ne ha avuto notizie per tre mesi. Nel 2016 aveva scontato una condanna a tre anni per “abuso delle libertà democratiche”. Le autorità limitano le attività dei gruppi religiosi. 



    29/11/2008 VIETNAM
    La linea politica di Hanoi è quella di eliminare i cattolici
    C’è una incomprensione di fondo delle autorità verso il concetto stesso di religione dietro alle scelte di oppressione e discriminazione che si evidenziano nel processo contro I parrocchiani di Thai Ha.

    27/04/2009 VIETNAM
    Le autorità di Hanoi tornano all’attacco dei Redentoristi di Thai Ha
    Ordini di comparizione per i religiosi da parte della polizia, in risposta al reclamo del superiore del monastero contro l’avvio di un progetto di costruzione su altri terreni che appartengono alla parrocchia.

    03/10/2014 VIETNAM
    Vietnam: dopo tre anni di carcere e violenze, libero l’attivista cattolico Dau Van Duong
    Egli era stato condannato nel 2012 per “propaganda contro lo Stato”. In cella ha subito forti percosse, rischiando di morire. Le autorità gli hanno impedito la lettura della Bibbia, restituita in seguito a un prolungato sciopero della fame. “Sono fortunato a essere ancora vivo” afferma, e promette di continuare a lottare contro le ingiustizie.



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®