19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 16/07/2012, 00.00

    EMIRATI ARABI UNITI

    Abu Dhabi risponde alle minacce iraniane con l'oleodotto che evita lo stretto di Hormuz



    La struttura collega i pozzi di Abu Dhabi all'emirato di Fujairah, sull'Oceano Indiano. Essa ha già trasportato 500mila barili di petrolio destinati a una raffineria pakistana. La sua capacità totale è di 1,5 milioni di barili al giorno. Teheran definisce l'oleodotto una mera propaganda degli stati occidentali per sminuire l'importanza dello stretto di Hormuz.

    Abu Dhabi (AsiaNews/ Agenzie) -  Gli Emirati Arabi Uniti inaugurano un importante oleodotto che aggira lo stretto di Hormuz, passaggio obbligato per circa 1/5 delle esportazioni di petrolio mondiali controllato dall'Iran. Secondo gli esperti, la mossa di Abu Dhabi è una risposta alle minacce di Tehran su un imminente chiusura dello stretto. Lungo circa 380 chilometri, l'oleodotto collega i pozzi petroliferi di Abu Dhabi con lo sceiccato di Fujairah al confine con l'Oman e consentirà al Paese membro dell'Opec di esportare 1,5 milioni di barili al giorno, ma in periodi limitati pOTRà giungere fino a 1,8 milioni. Inaugurato ieri, la struttura ha già trasportato una partita di 500mila barili destinati a una raffineria pakistana.

    La notizia ha scatenato dure critiche in Iran. Ieri Mohammed - Hassan Asferi, parlamentare iraniano, ha dichiarato che l'oleodotto ha una capacità troppo limitata e lo stretto di Hormuz resterà comunque una tappa obbligata per chi vuole esportare petrolio al di fuori del golfo persico. Egli  ha definito il progetto  "una propaganda politica guidata dai paesi occidentali, in particolare gli Stati Uniti, che mirano a ridurre l'importanza strategica dello stretto".

    Khadem al-Quabaisi, direttore dell'International Petroleum Investement co. (Ipic), società controlla da Abu Dhabi, afferma che l'impianto è costato circa 4,2 miliardi di dollari e la società ha in programma di aprire in futuro una raffineria nella città di Fujairah con una capacità di lavorazione di circa 250mila barili al giorno. Il greggio raffinato sarà destinato al mercato locale e straniero. Secondo Bin Dhaen al-Hamli, ministro del petrolio degli Emirati Arabi, l'oleodotto consentirà alle compagnie di utilizzare navi petroliere di grandi dimensioni, come i Vlcc (Very Large Crude Carger) in grado di trasportare fino a 2 milioni di barili. Ciò ridurrà in modo sensibile il traffico nello stretto di Hormuz, dove è consentito il passaggio di navi con carichi non superiori a 1 milione di barili.  

    Gli Emirati Arabi Uniti sono il quinto Paese produttore dell'Opec e insieme all'Oman sono l'unico Stato che del Golfo persico con uno sbocco sull'Oceano Indiano. In questi mesi la tensione fra Iran, Paesi del Golfo e Stati Uniti è cresciuta. Teheran che controlla parte dello stretto ha più volte minacciato la sua chiusura in risposta alle sanzioni economiche imposte da Europa e Usa per punire il suo programma nucleare. A tutt'oggi la zona è pattugliata da navi da guerra iraniane e statunitensi.    

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/02/2007 EMIRATI ARABI
    Nasce ad Abu Dhabi la prima centrale elettrica solare del Golfo
    La centrale dovrebbe essere operativa nel 2009 e dare energia a 10mila abitazioni. Il Paese, che ha il 90% delle riserve petrolifere degli Emirati, vuole creare una zona economica speciale per industrie di energie alternative.

    10/01/2013 EMIRATI ARABI UNITI
    Abu Dhabi, al via i lavori per un nuovo Louvre nel deserto
    I lavori per la costruzione del museo inizieranno nelle prossime settimane e termineranno nel 2015. L'emirato potrà utilizzare il nome Louvre per i prossimi 30 anni. Per la concessione il governo di Abu Dhabi ha sborsato alle autorità di Parigi la cifra record di 1,3 miliardi di dollari.

    29/05/2008 EAU-IRAN
    Botta e risposta tra Emirati ed Iran per tre isolette nel Golfo
    Collocate nello Stretto di Hormuz e occupate da Teheran hanno un notevole valore strategico. L’Iran ha respinto un intervento di Mosca che, su richiesta di Dubai, proponeva un arbitrato internazionale.

    30/10/2008 IRAN-EAU
    Commissione mista tra Teheran e Abu Dhabi per economia e isole contese
    L’accordo mira ad un generale rafforzamento dei rapporti tra Iran ed Emirati. Le isole contese hanno valore solo strategico. Il regime dei mullah annuncia la creazione di una base navale per controllare l’ingresso nello Stretto di Hormuz.

    01/12/2012 EMIRATI ARABI UNITI
    A Dubai il centro commerciale più grande del mondo
    Il “Mall of the World” potrà accogliere fino a 80 milioni di visitatori. Al suo fianco sorgerà un parco più grande di Hide Park a Londra. L’emirato è già in vetta alla graduatoria dei centri commerciali e degli alberghi più imponenti. Intanto il settore del turismo cresce del 13% all’anno e i ricavi degli hotel del 22%.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®