Skin ADV
13 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 10/05/2010, 00.00

    VIETNAM

    Abusi e violenze, il nuovo “ideale” dei giovani vietnamiti

    Nguyen Hung

    Secondo uno studio del governo docenti universitari e insegnanti fanno carriera grazie a minacce e ingiustizie compiute contro i rivali e trasmettono questi “nuovi valori” ai loro studenti. Essi considerano la violenza un normale comportamento della società e ogni anno oltre 6 milioni di giovani sono vittime o artefici di abusi.

    Hanoi (AsiaNews) – In Vietnam i giovani crescono sempre di più in un clima di violenza fisica e psicologica. Ogni anno oltre 6 milioni di adolescenti sono vittime di abusi o coinvolti in casi di violenza. Detti tradizionali come “se un cavallo sta male gli altri non mangiano l’erba”, o “ama il prossimo tuo come te stesso” non sono più contemplati dalla società.

    Uno studio del dipartimento di educazione del governo afferma che i docenti universitari e i professori di scuola fanno carriera grazie a corruzione, minacce e ingiustizie contro i possibili rivali. Gli studenti seguono l’esempio dei maestri e per loro il nuovo scopo non è imparare, ma promuovere se stessi. Secondo l’analisi è normale per i ragazzi tra  5 e 11 anni di età mentire, picchiare e minacciare i compagni di scuola. Il dato cresce nelle scuole superiori dove gli studenti utilizzano armi e oggetti affilati nelle dispute contro i compagni.  

    L’utilizzo della violenza è sempre più frequente nel Paese e per i giovani è un normale comportamento della società, che ha nel modello economico dello sviluppo ad ogni costo sponsorizzato dal governo i principali promotori.  

    Di recente i giornali hanno riportato la storia di Hao Anh, ragazzo di 14 anni della provincia Ca Mau, inviato a lavorare in un’azienda agricola, per aiutare la madre da poco abbandonata dal marito. Dopo due anni di duro lavoro il ragazzo è stato picchiato e torturato senza motivo dai proprietari dell’azienda ed è ora invalido al 60% e non si hanno notizie sull’eventuale condanna degli aguzzini.

    Altro caso è quello avvenuto in questi giorni nella parrocchia di Con dau, diocesi di Da Nang. Qui polizia e teppisti assoldati dal governo hanno picchiato e arrestato un gruppo di fedeli in protesta contro la lottizzazione del cimitero.

     

         
     
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/03/2012 CINA
    Anp: Tibet e Xinjiang "non fermeranno lo sviluppo della Cina"
    Ai margini dell'Assemblea nazionale del Popolo i dirigenti delle province più problematiche mostrano il pugno di ferro: "La cricca del Dalai Lama non vincerà contro Pechino. E in Xinjiang operano dei terroristi comuni, che vanno sconfitti".

    08/09/2011 CINA
    La polizia libera 30 schiavi nelle fabbriche di mattoni dell’Henan
    Sono disabili mentali gravi, rapiti e venduti per 300 yuan, da molti anni; costretti a turni di lavoro massacranti senza paga e pestati per ogni trasgressione. Ora la polizia cerca le famiglie, ma alcuni nemmeno sanno il nome e hanno difficoltà a parlare. Nella grande Cina rimane attuale la schiavitù, specie di disabili e bambini.

    07/07/2010 VIETNAM
    Cattolici in Vietnam: l’educazione è più del nozionismo
    I cattolici di Ho Chi Minh City lanciano l’allarme: educare significa far crescere una persona e non solo trasmettere nozioni e capacità. P. Vincent Pham Trung Thanh: “Non accusiamo gli altri. Ogni cattolico deve contribuire all’educazione delle famiglie, della Chiesa e della società”.

    19/05/2010 INDIA
    Orissa, la Chiesa contro l’industrializzazione selvaggia
    Sta per partire l’impianto della prima acciaieria della multinazionale coreana “Posco”, che dovrebbe creare posti di lavoro e sviluppo industriale. Ma questo, ricorda la Chiesa locale, non deve avvenire a spese degli abitanti.

    29/11/2011 COREA
    Decine di morti per costruire le “100mila case”, follia del regime
    Per onorare il 100mo compleanno del “presidente eterno” Kim Il-sung, il dittatore nordcoreano ha ordinato di costruire “100mila case” in meno di un anno nella capitale Pyongyang. Richiamati studenti e operai improvvisati, che muoiono come mosche nei cantieri edili.



    In evidenza

    CUBA-VATICANO-ORTODOSSI
    L’incontro fra Francesco e Kirill a Cuba: Finalmente! Siamo fratelli, abbiamo tutto in comune



    Atmosfera distesa e fraterna nel primo incontro dopo secoli fra il papa e il patriarca di Mosca. Due ore di colloquio in privato, poi la firma della Dichiarazione comune. Un grazie a Raul Castro: “Se continua così Cuba sarà la capitale dell’unità”. Un impegno per difendere i cristiani nel mondo e sostenere “le fondamenta della morale, della famiglia e della persona”.


    VATICANO – CUBA – ORTODOSSI
    Francesco e Kirill: Ortodossi e cattolici uniti, per i cristiani perseguitati e l’Occidente secolarizzato



    Nella Dichiarazione comune firmata a l’Avana, il papa e il patriarca di Mosca sottolineano i “mali” del mondo e la necessità per i cristiani di dare testimonianza comune. Il matrimonio naturale, composto da uomo e donna; il diritto alla vita; la necessità del dialogo interreligioso; lo scandalo della divisione. Un appello per la fine della persecuzione religiosa, per la pace in Ucraina e per l’unità “fatta di gesti concreti”. Il testo completo della Dichiarazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®