17 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 01/10/2009, 00.00

    INDONESIA

    Aereo presidenziale per i terremotati di Sumatra. Situazione “sempre più orribile”

    Mathias Hariyadi

    Un distretto vicino a Padang, Pariaman, è raso al suolo. Vi abitavano 80 mila persone. La Caritas mobilitata con squadre di volontari che portano medicine, acqua, coperte e cucine da campo.

    Jakarta (AsiaNews) – Il presidente indonesiano Susilo Bambang  Yudhoyono si è recato a Padang quest’oggi e ha decios di passare la notte nella “città fantasma”, distrutta dal terremoto di ieri. Molti sopravvissuti cercano rifugio e sicurezza altrove. In un gesto inaspettato, Yudhoyono ha offerto il suo Airbus presidenziale per raccogliere i rifugiati e farli trasportare nella capitale.

    Intanto la Caritas indonesiana (Karina Indonesia) sta cercando le vie per affrontare il disastro.

    P. Augustine Mujihartono, responsabile della Karina locale, ha dichiarato ad AsiaNews che almeno il 50% di tutti gli edifici della provincia “hanno subito danni gravissimi” e che la “distruzione è vasta”.

    “La situazione delle vittime a Padang è molto critica, ma nel distretto di Pariaman è ancora peggio e ogni ora che passa diviene sempre più orribile”. Secondo il sacerdote, tutta la città e completamente rasa al suolo. Le autorità indonesiane pensano che sotto le macerie vi siano diverse migliaia di morti o feriti. Il distretto di Pariaman è abitato da 80 mila persone.

    P. Sigid Pramuji, direttore della Karina – e segretario della Conferenza episcopale indonesiana – ha detto che gruppi di volontari stanno partendo per Padang e Pariaman, portando beni di prima necessità quali coperte, cucine da campo, medicine e acqua potabile.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    02/10/2009 INDONESIA
    Jakarta chiede aiuti internazionali per gli oltre 1000 morti del sisma a Sumatra
    L’appello del ministro della sanità: mancano squadre di soccorritori professionisti, mezzi pesanti, medicine. Già recuperati quasi 800 morti e 2180 feriti. Giappone, Sudcorea, Australia, Caritas fra i primi ad aiutare. Scienziati: Sumatra a rischio terremoti. In un ciclo di 10 anni possibili violenti sismi e tsunami.

    05/10/2009 INDONESIA
    A Sumatra non si cercano più le vittime sotto il fango
    Fermate le ricerche per timori di epidemie. Sotto le macerie potrebbero esservi ancora migliaia di corpi. Qualche piccolo segnale di ripresa: riaprono negozi e scuole. Mancano mezzi per curare le migliaia di feriti.

    06/10/2009 INDONESIA
    Sumatra, superstiti del sisma senza cibo né acqua. La Chiesa in prima fila nei soccorsi
    Alcuni villaggi sono ancora inaccessibili e si teme la diffusione di malattie soprattutto nelle città di Padang e Pariaman. Medici cattolici e volontari delle parrocchie dell’isola sono giunti sul posto per unirsi ai soccorsi. Gravi danni anche alle proprietà della Chiesa. Il vescovo di Situmorang: Ogni aiuto è urgente in questo momento di grave bisogno.

    21/10/2009 INDONESIA
    Padang: il terremoto distrugge l’economia, a rischio 200 mila lavoratori
    Il governo ha disposto lo stanziamento di circa 700 milioni di dollari per la ricostruzione, ma chiede “collaborazione” alle autorità locali. In ginocchio il settore del turismo, causato dal crollo di hotel, negozi e centri commerciali. Presidente della Camera di commercio auspica che il terremoto venga dichiarato “disastro nazionale”.

    12/09/2007 INDONESIA
    Allerta tsunami: terremoto marino a 100 km da Sumatra
    L'allerta è rientrato pche ore dopo. Il sisma di forza 7.9 della scala Richter percepito fino a 2 mila km di distanza. Due i morti. Manca l'elettricità e molti edifici sono danneggiati. Tristezza per i musulmani che da stasera celebrano il Ramadan.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®