17/07/2019, 08.57
INDIA
Invia ad un amico

Ancora crolli a Mumbai: 10 persone sepolte dal collasso di un edificio abusivo

La struttura di quattro piani era stata costruita circa 100 anni fa e necessitava di urgenti interventi di manutenzione. Le autorità temono che ci siano altre vittime ancora intrappolate sotto le macerie. Due settimane fa il cedimento di un muro in un altro quartiere ha provocato altri 18 morti.

Mumbai (AsiaNews/Agenzie) – Almeno 10 persone sono rimaste uccise e altre 8 ferite nel crollo di un edificio a Mumbai, nella periferia meridionale di Dongri. La struttura di quattro piani è collassata ieri nel primo pomeriggio e i soccorsi sono tutt’ora in corso. Le cause del crollo sono ancora da accertare, ma alcuni denunciano che l’edificio, costruito circa 100 anni fa, era abusivo e necessitava di importanti interventi di manutenzione.

Il "Kesarbai Building" crollato si trova in Tandel Street, una delle aree più congestionate della megalopoli indiana, con vicolo stretti e passaggi ingombri. In totale la città conta quasi 20 milioni di abitanti e attira milioni di lavoratori da ogni parte del Paese, in particolare migranti dalle aree povere e rurali che si stabiliscono nell’immenso hinterland.

Le autorità locali ritengono che il numero delle vittime potrebbe aumentare ancora, dal momento che si teme ci siano altre persone rimaste intrappolate sotto le macerie. Tutta la zona è stata chiusa al transito e la polizia consente il passaggio solo del personale sanitario e dei soccorritori. La posizione stessa dell’area rende ancora più difficili le operazioni, con volontari che stanno togliendo a mano i detriti e i camion dei pompieri parcheggiati a lunga distanza per via dell’inaccessibilità delle stradine.

Il collasso della struttura di Dongri è il secondo che colpisce la città in poche settimane. Il 2 luglio scorso il cedimento di un muro a Malad East, dovuto alle incessanti piogge monsoniche di questo periodo che stanno causando ingenti danni e vittime in tutta l’Asia meridionale, ha provocato la morte di 18 persone.

Secondo i dati ufficiali, ogni anno in India muoiono almeno 2mila persone a causa del crollo di edifici pericolanti, non a norma, illegali o che necessitano d’interventi di ristrutturazione urgenti. Nel Paese i crolli degli edifici, così come gli incendi sono molto comuni, sia per i bassi livelli di sicurezza, sia per l’inefficienza dei controlli. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mumbai, crolla un edificio: 6 morti, decine intrappolati. La città ancora sott’acqua
31/08/2017 08:50
Dhaka, tre cattoliche minacciate di morte per la casa
23/08/2017 09:29
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Tafferugli tra manifestanti cattolici e polizia, oggi ad Hanoi
25/01/2008
La prima chiesa cattolica a Doha dopo 14 secoli
30/03/2007