17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/01/2018, 11.21

    TURCHIA - USA

    Ankara sconsiglia i viaggi negli Stati Uniti: rischio attentati e arresti arbitrari



    Il governo ha diramato una allerta e invita i cittadini a prendere ulteriori misure preventive. Una rappresaglia di fronte a un allarme analogo lanciato dagli Usa nei giorni scorsi. Ministero degli Interni: arresti provocati da testimonianze di fonti non affidabili. E pericolo di attacchi terroristi

    Ankara (AsiaNews/Agenzie) - Il governo turco ha diramato un’allerta ai propri concittadini, diffidandoli dal compiere viaggi negli Stati Uniti per il rischio di “arresti arbitrari” e “attentati”; per quanti si trovano già nel Paese, viene rinnovato l’invito a prendere ulteriori misure preventive. Una mossa di Ankara che sa di rappresaglia, in risposta a un analogo allarme lanciato nei giorni scorsi da Washington che ha sconsigliato viaggi in Turchia.

    Rivolgendosi ai cronisti al termine della preghiera del venerdì il premier turco Binali Yildirim afferma che l’allerta ai viaggi nei rispettivi Paesi non aiuterà a migliorare i rapporti fra Ankara e Washington. “Affermare che la Turchia non è un Paese sicuro - ha aggiunto - non è certo di beneficio”.

    Resta dunque alta la tensione fra Stati Uniti e Turchia, un tempo grandi alleati in seno alla Nato, e ora al minimo storico nelle relazioni. Fra i motivi di contrasto la mancata estradizione del predicatore islamico Fethullah Gülen, in esilio in Pennsylvania (Usa), secondo Ankara la mente del fallito golpe del luglio 2016.

    A questo si aggiunge la decisione unilaterale del presidente Usa Donald Trump di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele e disporre il trasferimento dell’ambasciata. In risposta, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha lanciato una rivolta dei Paesi musulmani e annunciato l’apertura di un’ambasciata a Gerusalemme est, capitale di un futuro Stato palestinese.

    In una nota diffusa ieri il ministero degli Interni ha sottolineato che “i cittadini turchi in viaggio negli Stati Uniti possono essere soggetti a detenzioni arbitrarie, basate su testimonianze di fonti non affidabili”. Al riguardo viene citato il caso del banchiere turco fermato da Washington perché aveva intrecciato affari con personalità iraniane colpite da sanzioni. Per Ankara si tratta di accuse fondate su motivazioni politiche.

    A questo si aggiunge “il recente aumento” di episodi violenti e terroristici in territorio americano. La nota ministeriale si conclude ricordando “gli attacchi sferrati a bordo di veicoli lanciati contro la folla”, che si vanno ad aggiungere “agli attentati dinamitardi e ai colpi di arma da fuoco” che colpiscono il centro città, eventi culturali, stazioni della metro, luoghi di culto e campus”. (DS)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    26/10/2016 08:57:00 TURCHIA - STATI UNITI
    Le forze di sicurezza turche arrestano i due co-sindaci di Diyarbakir, la “capitale” curda

    I due alti funzionari sottoposti a regime di custodia cautelare per un’inchiesta legata al “terrorismo”. Blindati e mezzi hanno circondato il municipio, perquisiti gli uffici. L’operazione rientra nella campagna di repressione post (fallito) golpe. Ankara rinnova la richiesta di espatrio del leader islamico Gülen agli Stati Uniti.

     



    17/08/2016 11:10:00 GERMANIA - TURCHIA
    Berlino contro Ankara: sostiene i gruppi terroristi islamici in Medio oriente

    È quanto emerge da un rapporto governativo confidenziale, pubblicato dall’emittente tedesca ARD. Il governo turco e il presidente Erdogan solidarizzano con Hamas, la Fratellanza musulmana e movimenti estremisti islamici nella regione. La magistratura turca chiede due ergastoli e 1900 anni di prigione per il leader islamico in esilio Fetullah Gulen.



    15/05/2017 11:24:00 TURCHIA
    Festa della mamma in Turchia: oltre 17mila donne in carcere, molte con i propri figli

    Arrestate su ordine del governo anche donne incinte o che avevano partorito da poco. In alcuni casi il fermo è avvenuto in sala travaglio; altre sono state incarcerate mentre visitavano i mariti in prigione. Nelle prime due settimane di maggio fermate 1257 persone, 264 rinchiuse in carcere.

     



    07/01/2016 TURCHIA - STATI UNITI
    Istanbul: al via il processo contro Fethullah Gulen, grande accusatore di Erdogan
    Il leader religioso e fondatore di Hizmet è inquisito (in contumacia) per aver cercato di “rovesciare” il governo di Ankara. Egli è imputato assieme ad altre 68 persone, fra cui gli ex vertici della polizia di Istanbul. Un tempo alleato, ora è il nemico numero uno di Erdogan: ha accusato il figlio e personalità a lui vicine di corruzione. Gli Stati Uniti respingono la richiesta di estradizione.

    09/10/2017 08:55:00 TURCHIA - STATI UNITI
    Sale la tensione fra Ankara e Washington, blocco reciproco nel rilascio dei visti

    Alla base della controversia l’arresto, nei giorni scorsi, di un dipendente turco del consolato Usa a Istanbul. Secondo le autorità turche egli appartiene alla rete di Gulen, il predicatore islamico ritenuto la mente del (fallito) golpe. Sempre più forte il legame fra Erdogan e Putin. 

     





    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®