19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 28/08/2007, 00.00

    TURCHIA

    Aperto il Sinodo del Patriarcato Ecumenico



    Sono 100 i vescovi riuniti al Fanar. In agenda anche il punto della situazione sulla campagna contro Bartolomeo I ingaggiata da Buijidar Cipof , scismatico dell’esarcato bulgaro. Il Patriarca annuncia una visita al premier Erdogan per avere una “risposta sincera" sulla riapertura della Scuola Teologica di Halki.
    Istanbul (AsiaNews) – Tra rigidi, ma discreti controlli di sicurezza per evitare provocazioni di estremisti, si è aperto ieri al Fanar il Grande Sinodo del Patriarcato Ecumenico. Vi partecipano 100 vescovi da tutto il mondo. Con l’occasione il Sinodo sarà anche informato sulla recente decisione del procuratore di Istanbul di chiamare a testimoniare il Patriarca Bartolomeo I, perché “giustifichi” l’uso del titolo “ecumenico”, da lui utilizzato in riferimento al Patriarcato di Costantinopoli nella seconda conferenza mondiale della gioventù ortodossa (11-15 luglio).
     
    Le accuse contro il Patriarca sono mosse dall’ormai famigerato Buijidar Cipof, ex membro della Chiesa dell’esarcato bulgaro di Costantinopoli, di giurisdizione del Patriarcato Ecumenico. L’avvio di questa campagna contro Bartolomeo I è stato segnato dalla sentenza della Cassazione che lo scorso mese ha negato al Patriarcato di Costantinopoli il diritto di chiamarsi appunto "ecumenico", in quanto ente turco.
    Agli attacchi frontali il Fanar ha deciso di rispondere senza esasperare i toni, confidando nella comprensione del riconfermato premier  Erdogan e del nuovo presidente Gul, del suo stesso partito.
     
    Fin dall’inizio negli ambienti diplomatici e giornalisti ad Istanbul è circolata l’idea che dietro gli scismatici dell’esarcato bulgaro si celi il cosiddetto Stato profondo della Turchia, il vecchio establishment, che si considera il vero depositario del Kemalismo. Esso sarebbe intenzionato a screditare a livello internazionale il vincitore delle ultime elezioni. "Preoccupato" per il futuro del Patriarcato Ecumenico, soprattutto per la formazione dei suoi quadri, Bartolomeo I ha annunciato che renderà visita al premier Erdogan, "con la preghiera di darci una risposta sincera sulla riapertura della Scuola Teologica di Halki", di fatto chiusa dal 1971. (NT)
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/12/2010 TURCHIA-ORTODOSSI
    Bartolomeo I: continueremo a dialogare con il Papa e con l'Islam
    Il Patriarca ecumenico difende la scelta del dialogo con i cattolici, gli ebrei e i musulmani nonostante le critiche avanzate da alcuni settori ortodossi tradizionalisti. Ecologia: “L'ambiente, la natura, sono creazione di Dio e non appartengono solo a noi che viviamo oggi nel 2010. Appartengono a tutte le generazioni future”.

    24/06/2016 15:15:00 ORTODOSSI
    Continuano i lavori del Sinodo panortodosso

    Nei prossimi due giorni si discuterà del riconoscimento della Chiesa cattolica come vera Chiesa. Nei giorni scorsi approvati testi sulla missione della Chiesa ortodossa nel mondo contemporaneo, sui digiuni, sugli impedimenti ai matrimoni, sulle dichiarazioni di autonomia delle Chiese. Nascono le conferenze episcopali formate da vescovi dei diversi riti e nazioni.



    30/06/2007 TURCHIA
    “Preoccupa” la sentenza che nega l’ecumenicità del Patriarca di Costantinopoli
    È il sentimento espresso dal Patriarcato di Costantinopoli dopo il recente verdetto che lo definisce “ente turco” preposto alla guida della sola minoranza greco-ortodossa in Turchia. Esperti parlano di verdetto “politico”, contrario ai programmi europeisti del governo, e pericoloso precedente che potrebbe influire sulle sorti delle comunità religiose nel Paese.

    25/01/2016 10:46:00 ORTODOSSI
    Chambésy: pur con qualche lentezza, procede il cammino verso il Sinodo panortodosso del 2016

    L’incontro doveva svolgersi a Istanbul, ma la situazione politica della Turchia e le tensioni con la Russia hanno fatto spostare la riunione in Svizzera. Il Sinodo è fissato per la Pentecoste di quest’anno. Stilata l’agenda di 8 punti. Due punti non sono stati accettati: la diaspora ortodossa e la gerarchia fra le Chiese. L’invito a rappresentanti delle altre Chiese cristiane.



    28/01/2016 08:31:00 ORTODOSSI - RUSSIA
    Patriarca di Mosca: il Sinodo panortodosso si terrà a Creta

    La decisione dopo l’incontro dei capi delle Chiese autocefale ortodosse a Chambésy. Il Sinodo doveva tenersi a Istanbul, diventata ‘scomoda’ per i russi dopo lo scoppio delle tensioni con la Turchia per via del jet abbattuto al confine con la Siria.





    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®