15/06/2011, 00.00
M. ORIENTE – G. BRETAGNA
Invia ad un amico

Arcivescovo di Canterbury: Con la primavera araba, cristiani bersaglio di estremisti islamici

Per Rowan Williams gli estremisti islamici hanno riempito il vuoto di potere lasciato dai dittatori. In Egitto e Siria si rischia una pulizia etnica come per i cristiani dell’Iraq.
Londra (AsiaNews/ Agenzie)  -  La primavera araba ha reso i cristiani un bersaglio per i gruppi estremisti. Lo sottolinea in un’intervista alla BBC Rowan Williams arcivescovo di Canterbury.  Secondo il primate della Chiesa anglicana, la caduta dei dittatori è positiva e un giorno porterà alla democrazia, ma l’attuale vuoto di potere rischia di essere riempito da gruppi estremisti islamici.

"E’ un momento di grande paura e ansia per le comunità cristiane - afferma Wiliams - le violenze sono già iniziate, soprattutto in Egitto, dove si registrano molti di più casi di quelli apparsi sui media”. Secondo Wiliams vi sono forze esterne legate all’Arabia saudita che stanno tramando per distruggere i cristiani.

“In Iraq – spiega – l’estremismo islamico ha reso impossibile la vita dei cristiani che stanno subendo una vera e propria pulizia etnica, ciò potrebbe accadere anche in Egitto e Siria”. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L'impegno nel dialogo interreligioso del nuovo Primate di Inghilterra
10/11/2012
Londra: sventato un piano terroristico contro 10 aerei
10/08/2006
Cattolico caldeo: la tragedia dei cristiani in Iraq non interessa nessuno
12/11/2010
Alto Egitto: due bambini copti arrestati per blasfemia
04/10/2012
Libia, i giovani di Bengasi marciano contro la violenza e il terrorismo
21/09/2012