05/01/2009, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Arcivescovo di Colombo: la benedizione di Maria per i figli e il lavoro

di Melani Manel Perera
Tradizionale cerimonia di inizio d'anno alla basilica nazionale di Tewatta dedicata a Nostra Signora di Lanka. Alla benedizione del lavoro e degli strumenti che la gente utilizza per guadagnarsi da vivere, persone di tutte le età, cattolici e buddisti.
Tewatta (AsiaNews) - “Oggi, in un mondo in rapido cambiamento che presenta sfide e difficoltà, vi preoccupate per la crescita spirituale dei vostri bambini, o per la loro educazione o per il loro benessere economico? Risparmiare per i vostri bambini e un bene, ma l’obiettivo che dovete offrire ai vostri figli deve essere quello di impegnarsi ad essere brave persone e che crescano in saggezza e stima. Per riuscire nella vita il nostro obiettivo deve essere chiaro. Qual’è l’obiettivo per i vostri bambini?”.
 
Con queste parole l’arcivescovo di Colombo, mons. Oswald Gomis (nella foto), si è rivolto ai fedeli in occasione della solenne celebrazione eucaristica nella festa della benedizione di Nostra Signora di Lanka svoltasi presso la Basilica di Tewatta, una ventina di chilometri a nord di Colombo, il due gennaio scorso.
 
Ogni anno migliaia di cattolici, ma non solo, visitano il santuario nazionale dello Sri Lanka dedicata alla Vergine per ottenere la benedizione sul proprio lavoro, i macchinari, i veicoli e gli strumenti che utilizzano per guadagnarsi da vivere.
 
Ad organizzare la cerimonia di quest’anno la parrocchia di Wennappuwa, nel distretto di Puttalam, insieme al comitato permanente per le celebrazioni che nel 2009 festeggia i suoi 25 anni si servizio alla Basilica. La messa solenne, presieduta dall’arcivescovo della capitale, è stata concelebrata, tra gli altri, da padre Cyril Gamini Fernando, vicario episcopale per la Northern Region dell’arcidiocesi, padre Merl Shanthi, amministratore della Basilica, e padre Camillus Fernando, responsabile del decanato di Ragama.
 
Raccogliendo le testimonianze dei presenti alla celebrazione, AsiaNews ha incontrato alcuni fedeli. Tra questi il giovane Sujith Fernando, della parrocchia dei Nostra Signora della Presentazione di Marawila. Padre di due bambini ha raccontato che da 10 anni partecipa alla festa del 2 gennaio: “Non iniziamo nessun lavoro nel nuovo anno senza aver ricevuto la speciale benedizione della Madonna. E questo è il settimo anno in cui faccio benedire anche i miei strumenti di lavoro”.
 
Anche Piyasena Gunawardana, buddista e uomo d’affari cinquantaseienne proveniente da Colombo, ha detto ad AsiaNews: “Devo essere onesto nel riconoscere che questa è una benedizione potente per l’intero anno. Anche se non sono cattolico, da 15 anni vengo a ricevere questa benedizione”.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Madonna di Tewatta accoglie pellegrini e malati per la benedizione
31/08/2009
Card. Ranjith: un voto alla Madonna perché protegga lo Sri Lanka e il mondo dal Covid-19
03/04/2020 15:07
Card. Ranjith: Il dono più grande che abbiamo ricevuto è la Madre benedetta di Lourdes (il video)
22/02/2016 15:10
Celebrazioni in onore di Gonsalves e del beato Vaz, “fondatori” della Chiesa in Sri Lanka
19/07/2010
Sri Lanka, attacco a chiesa cattolica, sospetti sugli estremisti buddisti
09/12/2009