25 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 21/08/2017, 11.06

    INDIA

    Assam e Bihar, la Caritas in aiuto agli alluvionati

    Nirmala Carvalho

    Stanziati oltre 664mila euro. In Bihar distribuiti aiuti per un valore di quasi 266mila euro. La Caritas “svolge un’attività unica, soccorrendo persone di ogni fede”. L’incidente ferroviario in Uttar Pradesh, che ha provocato 23 morti; le condoglianze del vescovo di Lucknow.

    Mumbai (AsiaNews) – Caritas India è in prima linea “nel portare sollievo alle persone sofferenti di Assam e del nord-est del Paese”. Lo afferma ad AsiaNews p. Frederick D’Souza, direttore esecutivo del braccio sociale della Chiesa cattolica in India, parlando delle inondazioni che hanno colpito gran parte dell’Asia del sud. Egli riferisce che l’organizzazione cattolica ha stanziato 50 milioni di rupie [oltre 664mila euro], con le quali sta distribuendo generi alimentari, sanitari e tende. I volontari stanno anche allestendo campi per l’assistenza medica. “Stiamo raggiungendo – continua – le aree irraggiungibili in tre distretti”.

    Da settimane l’India è flagellata da forti piogge, che hanno causato allagamenti e inondazioni. La parte più colpita è la zona del nord-est, in particolare gli Stati di Bihar e Assam. In Bihar, la Caritas ha già messo a disposizione aiuti per un valore di 20 milioni di rupie [quasi 266mila euro]. “Ma arriveremo fino a 50 milioni – aggiunge p. D’Souza – per assistere ancora più persone nello Stato devastato [dalle piogge]”.

    Il direttore esecutivo riferisce che la Caritas “svolge un’attività unica, soccorrendo persone di ogni fede. L’obiettivo è rispondere ai bisogni umanitari di tutti”.

    Anche la diocesi di Lucknow, in Uttar Pradesh, sta assistendo le vittime delle alluvioni. Mons. Gerald Mathias, il vescovo, riporta che l’amministrazione diocesana “è in piena attività negli aiuti”. Poi porge le sue condoglianze ai parenti delle vittime dell’incidente ferroviario avvenuto il 19 agosto a Muzaffarnagar [a circa 130 km da Delhi, ndr], nel quale sono rimaste uccise 23 persone. “Possa il Signore – dice in conclusione – garantire il riposo eterno ai deceduti e una rapida ripresa ai feriti”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/08/2016 14:32:00 INDIA
    Caritas India, aiuto e soccorso agli alluvionati in Bihar e Assam

    Più di 150 morti e oltre 2 milioni di sfollati. Le piogge monsoniche cadranno ancora a lungo. La Caritas ha attivato subito le operazioni di emergenza, ma strade e ponti sono inondati e non si riesce a raggiungere i villaggi più remoti.



    21/06/2006 India
    Assam, l'impegno della Chiesa a favore delle vittime delle alluvioni

    Le inondazioni, quest'anno, hanno colpito con un mese d'anticipo lo Stato nord-orientale dell'India. Sedici morti ed oltre mezzo milione di sfollati; l'emergenza è ancora alta in diverse parti del territorio.



    28/12/2016 13:05:00 INDIA
    Caritas India, fraternità e aiuti per i malati di cancro

    L’iniziativa rientra nella campagna per la Quaresima del 2017. Ogni anno il braccio sociale della Chiesa cattolica in India sviluppa programmi per migliorare le condizioni di vita della popolazione. In oltre 50 anni di attività ha finanziato quasi 23mila progetti per oltre 196 milioni di euro.



    27/05/2017 08:32:00 INDIA
    Caritas India: un network di organizzazioni religiose per intervenire nei disastri

    Il braccio sociale della Chiesa cattolica ha soccorso quasi un milione di persone. Ha competenze nell’ambito della riduzione del rischio di disastro e nel collegare il soccorso e la riabilitazione allo sviluppo. Il principio guida deve essere la “prontezza”, cioè il saper rispondere in maniera immediata e adeguata.

     



    28/09/2007 INDIA
    Orissa, l’aiuto dei cattolici alle popolazioni colpite dai monsoni
    Oltre 800mila persone hanno perso casa e lavoro a causa dei monsoni dello scorso mese, ed ora vivono in condizioni critiche. L’intervento a favore della popolazione del Catholic Relief Service, della Caritas e delle parrocchie locali, mira a ridare dignità agli sfollati.



    In evidenza

    MYANMAR-VATICANO
    Yangon, ‘ore frenetiche’ per l’arrivo del papa. L’impegno dei cattolici per i pellegrini

    Paolo Fossati

    Attese 200mila persone per la messa solenne al Kyaikkasan Ground. Tra loro anche leader buddisti e musulmani. In arrivo 6mila ragazzi per la messa dei giovani del giorno seguente. Anche filippini, australiani e thailandesi per lo storico viaggio apostolico di papa Francesco. Dal nostro inviato.


    YEMEN
    Il genocidio dello Yemen: dopo le bombe, la fame, la sete e il colera

    Pierre Balanian

    La coalizione guidata da Riyadh blocca l’arrivo di carburante necessario per far funzionare i pozzi. Oltre un milione di persone senza acqua a Taiz, Saada, Hodeida, Sana’a e Al Bayda. Secondo l’Unicef, 1,7 milioni di bambini soffrono di malnutrizione acuta”; 150mila bambini rischiano di morire di stenti nelle prossime settimane. Il silenzio e l’incuria della comunità internazionale. La minaccia di colpire le navi-cargo del greggio. Ieri l’Arabia saudita ha permesso la riapertura dell’aeroporto di Sana’a e del porto di Hudayda, ma solo per gli aiuti umanitari. Una misura insufficiente.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®