2 Settembre 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

invia ad un amico visualizza per la stampa


» 19/07/2012
ISRAELE
Aveva un falso passaporto americano l'uomo che si è fatto esplodere nel pullman israeliano
Per il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu "tutti i segnali portano all'Iran". Oggi in Bulgaria due aerei riporteranno in patria coloro che hanno subito l'attacco. Le telecamere di sorvegianza hanno ripreso l'attentatore che per un'ora si è aggirato nell'aeroporto.

Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) - Aveva un falso passaporto statunitense l'attentatore che ieri si è fatto esplodere in un pullman di turisti israeliani (nella foto) all'aeroporto di Burgas, in Bulgaria. L'esplosione ha provocato sette morti, sei dei quali israeliani e 34 feriti, alcuni dei quali gravi.

Il primo ministro bulgaro, Boyko Borisov, ha infatti detto che l'attacco è dovuto a un attentatore suicida e non, come si era ritenuto in un primo momento, a una bomba collocata nel bagagliaio del bus. "L'odioso attacco sul suolo di uno Stato sovrano, un membro dell'Unione europea - ha aggiunto - è una provocazione che indica un sabotaggio degli sforzi per promuovere la pace".

L'attentatore, un uomo di tipo caucasico, capelli lunghi e abbigliamento sportivo, è mostrato dalle telecamere di sorveglianza aggirarsi per un'ora nei pressi dell'aeroporto.

Aeroporto dove quest'oggi sono attesi due C-130 Hercules dell'aviazione israeliana che riporteranno in patria coloro che hanno subito l'attacco.

L'attentato è stato condannato anche dal presidente Usa, Barack Obama, che in una telefonata al primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, ha anche offerto l'aiuto americano alle indagini. Da parte sua Netanyahu ha già indicato un responsabile. "Tutti i segnali portano all'Iran. In mesi recenti - ha aggiunto - abbiamo visto tentativi iraniani di attaccare israeliani in Tailandia, India, Georgia, Kenya, Cipro e altri luoghi".

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
20/07/2012 ISRAELE
Israele non ha dubbi: l'attentato di Burgas eseguito da Hezbollah e sponsorizzato dall'Iran
21/07/2012 ISRAELE
Nella strage di turisti anche per gli Usa ci sono "alcune caratteristiche di Hezbollah"
03/03/2015 ISRAELE-USA-IRAN
Netanyahu preoccupato più delle elezioni in casa, che del nucleare iraniano
di Joshua Lapide
18/02/2014 IRAN-USA-ISRAELE
Khamenei, Usa e Netanyahu pessimisti verso i negoziati sul nucleare iraniano
02/10/2013 ISRAELE - IRAN - USA
Netanyahu all’Onu: “Con l’Iran, Israele andrà avanti anche da solo”

In evidenza
INDIA
Card. Toppo: Imparare dai tribali dell’India ad avere cura della terra e dei suoi abitanti
di Nirmala CarvalhoL’arcivescovo di Ranchi parla ad AsiaNews in occasione della Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato (1 settembre). Nel Paese “più di un milione di tribali è cattolico, e nella nostra cultura noi rispettiamo la natura e ne celebriamo i doni”. Oggi “per essere veri testimoni di Cristo dobbiamo rispondere alla crisi ecologica attraverso una profonda conversione spirituale”.
VATICANO-IRAQ
P. Samir di Amadiya: Il Papa è la voce dei profughi irakeni
di Bernardo CervelleraIl sacerdote caldeo ha incontrato papa Francesco chiedendogli di tenere alta l’attenzione del mondo sui profughi cristiani di Mosul e della Piana di Ninive. Nella sua diocesi vivono 3500 famiglie cristiane e quasi mezzo milione di yazidi fuggiti davanti alle violenze dello Stato islamico. L’Isis non è tutto l’islam e vi sono musulmani che vogliono un Iraq della convivenza. I cristiani potrebbero emigrare, ma rimangono nella loro terra. I progetti di aiuto ai rifugiati: la scuola per i bambini, lavoro per gli adulti, una casa per ogni famiglia. L’appello di AsiaNews.
LIBANO
La Dichiarazione di Beirut: i musulmani in difesa della libertà dei cristianiLibertà di fede, di educazione e di opinione difese citando il Corano. Esse sono alla base dello Stato di diritto, che non deve essere uno Stato religioso. L’organo di riferimento dei sunniti del Libano condanna senza appello la violenza in nome di Dio. Il testo integrale del messaggio.

Dossier

Terra Santa Banner


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate