09/10/2018, 14.25
INDONESIA
Invia ad un amico

Bali, dal Fmi donazioni per ricostruire Lombok e Sulawesi

di Mathias Hariyadi

Sono in corso a Nusa Dua gli Incontri annuali dell’organizzazione finanziaria. Dalle donazioni dei partecipanti, raccolti circa 2miliardi di rupie (115mila euro) in donazioni. Christine Lagarde, direttore operativo: “Non potremo toglierci dalla testa ciò che abbiamo visto a Palu e Lombok”.

Jakarta (AsiaNews) – Una raccolta fondi da destinare ai programmi del governo indonesiano per la ricostruzione nelle isole di Sulawesi e Lombok, devastate dai recenti eventi sismici: è l’inattesa iniziativa lanciata dai partecipanti agli Incontri annuali del Fondo monetario internazionale (Fmi) e del Gruppo della Banca mondiale (Wbg), in corso a Nusa Dua, nel sud dell’isola di Bali. All’evento, che si è aperto ieri e si concluderà il prossimo 14 ottobre, sono attese delegazioni provenienti da 189 Paesi e circa 34mila tra ministri delle Finanze, governatori di Banche centrali, parlamentari, funzionari ed esperti.

Peter Jacobs, a capo dell’unità organizzativa del vertice, afferma che le donazioni rappresentano “uno spontaneo gesto di solidarietà internazionale” verso l’Indonesia ed, in particolare, le popolazioni delle province di Central Sulawesi e West Nusa Tenggara. “Nonostante i disastri naturali che di recente si sono susseguiti – ha dichiarato due giorni fa Jacobs –l’Indonesia ha saputo preparate questo evento al meglio. In quanto delegazioni straniere, siamo chiamati ad offrire il nostro sostegno”.

Christine Lagarde, direttore operativo del Fmi, l’altro ieri ha visitato l’isola di Lombok. All’inizio dello scorso agosto, una serie di terremoti ha causato oltre 500 vittime tra la popolazione locale. Al termine del sopralluogo, Lagarde ha dichiarato: “Quando tre anni fa abbiamo deciso di tenere gli Incontri annuali del 2018 in Indonesia, non potevamo prevedere che il Paese sarebbe stato colpito da queste catastrofi. Allora pensavamo fosse il luogo migliore, lo pensiamo anche adesso”.

“Ci siamo chiesti – ha proseguito – come il Fmi potesse aiutare la nazione a rialzarsi. Anzitutto, cancellare l’evento sarebbe stato uno spreco di tempo, risorse e denaro. In secondo luogo, l’economia indonesiana non avrebbe avuto bisogno di un prestito dal Fondo. Percò, come simbolo della nostra solidarietà, ad oggi abbiamo raccolto circa 2miliardi di rupie (115mila euro). Arriverà altro denaro, poiché abbiamo lanciato un appello, affinché partecipino tutti i delegati agli Incontri”.

“Due giorni fa, il segretario dell’Imf, Jianhai Lin ha visitato la città di Palu [rasa al suolo dal sisma]. Da oggi andremo avanti con gli Incontri annuali, ma non potremo toglierci dalla testa ciò che abbiamo visto lì e a Lombok”, ha concluso Lagarde.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sulawesi, cattolici distribuiscono cibo e assistenza alle vittime del sisma (Foto-Video)
05/10/2018 11:13
Sulawesi, il soccorso dei cattolici. Il dono di papa Francesco (Video)
04/10/2018 11:41
Bali, gli Incontri del Fmi un successo indonesiano
15/10/2018 14:40
Widodo avverte: Guerra dei dazi porta una nuova crisi finanziaria mondiale
12/10/2018 10:28
Lombok: dopo i terremoti, è emergenza malaria
14/09/2018 12:18