06/08/2020, 10.26
INDIA-VATICANO
Invia ad un amico

Card. Gracias: Mai più l’uso del nucleare, a 75 anni dalla bomba di Hiroshima

di Nirmala Carvalho

L’arcivescovo di Mumbai ha pregato per la pace nel mondo, ricordando le visite a Hiroshima e Nagasaki di papa Francesco (2019) e di Giovanni Paolo II (1981).

Mumbai (AsiaNews) – “Mai più siano usate le armi nucleari [che hanno prodotto] tanta devastazione, distruzione, vite perdute, sofferenze e tragedie”. È l’invito che il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, ha rivolto durante la messa celebrata stamane in ricordo dei 75 anni dal lancio della prima bomba atomica sulla città di Hiroshima (Giappone). A causa dell’emergenza pandemia, la messa è stata partecipata solo in streaming. Le celebrazioni del card. Gracias sono fra le più seguite nel mondo di lingua inglese.

Parlando da un Paese che è potenza nucleare, insieme al suo vicino Pakistan, il card. Gracias ha esortato: “Preghiamo per la pace, la pace nel mondo”.

Egli ha ricordato la visita di papa Francesco in Giappone nel novembre dello scorso anno, quando il pontefice ha visitato Hiroshima e Nagasaki, colpite dalle bombe atomiche rispettivamente il 6 e il 9 agosto 1945. Allora, papa Francesco ha dichiarato che l’uso bellico dell’energia atomica “è un crimine non solo contro la dignità degli esseri umani, ma contro ogni possibile futuro per la nostra casa comune”. Il papa ha definito “immorale” anche il solo possesso delle armi nucleari.

Dopo la benedizione finale, l’arcivescovo di Mumbai ha invitato tutti a recitare una preghiera che Giovanni Paolo II aveva composto e proclamata davanti all’ Hiroshima Peace Memorial Park il 25 febbraio 1981:

 

Ed al Creatore della natura e dell’uomo, della verità e della bellezza, levo una preghiera:

Ascolta la mia voce perché è la voce delle vittime di tutte le guerre e della violenza tra gli individui e le nazioni;

Ascolta la mia voce, perché è la voce di tutti i bambini che soffrono e soffriranno ogni qualvolta i popoli ripongono la loro fiducia nelle armi e nella guerra;

Ascolta la mia voce, quando Ti prego di infondere nei cuori di tutti gli esseri umani la saggezza della pace, la forza della giustizia e la gioia dell’amicizia;

Ascolta la mia voce, perché parlo per le moltitudini di ogni Paese e di ogni periodo della storia che non vogliono la guerra e sono pronte a percorrere il cammino della pace;

Ascolta la mia voce e donaci la capacità e la forza per poter sempre rispondere all’odio con l’amore, all’ingiustizia con una completa dedizione alla giustizia, al bisogno con la nostra stessa partecipazione, alla guerra con la pace.

O Dio, ascolta la mia voce e concedi al mondo per sempre la Tua pace.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sopravvissuti di Hiroshima al Premio Nobel per la pace contro il nucleare
11/12/2017 08:42
Hiroshima, i 75 anni dal bombardamento nucleare
06/08/2020 09:02
L'India ricorda il Papa "amato da tutta la nazione"
31/03/2006
Hiroshima ricorda la visita di Giovanni Paolo II
05/04/2006
Hiroshima, il cuore dei bambini, unito a quello degli ibakusha (sopravvissuti)
06/08/2019 14:34