5 Agosto 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

invia ad un amico visualizza per la stampa


» 23/08/2012
INDIA – TAIWAN - VATICANO
Card. Gracias: Preghiamo per il card. Paul Shan, servitore intenso e generoso della Chiesa
di Card. Oswald Gracias
L’arcivescovo di Mumbai ricorda il porporato, morto ieri a Taipei. L’impegno per riconciliare la Chiesa in Cina e la completa dedizione alla missione evangelizzatrice. Il card. Paul Shan Khu-Hsi, sj, era vescovo emerito di Kaohsiung.

Mumbai (AsiaNews) - Si è spento ieri a Taipei il card. Paul Shan Khu-Hsi, sj, vescovo emerito di Kaohsiung, per una polmonite. (v. 22/08/2012 "È morto il card. Paul Shan, grande evangelizzatore e costruttore di unità per la Chiesa in Cina"). La missione del porporato per riconciliare la Chiesa in Cina e portare la parola di Dio non si è mai fermata, neanche di fronte al cancro contro cui lottava dal 2006. Ad AsiaNews, il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai e segretario generale della Federazione delle conferenze episcopali asiatiche (Fabc), ricorda il card. Shan, "uomo che ha servito la Chiesa in modo intenso e generoso", una "guida che infondeva fiducia".

Ho appreso con tristezza della morte del card. Paul Shan Kuo-Hsi, porgo le mie più sentite condoglianze e preghiere.

La Fabc prega per l'anima del cardinale, perché il Signore conceda la pace a un uomo che ha servito la Chiesa in modo così intenso e generoso, ed era dedicato alla missione evangelizzatrice.

L'impegno del card. Paul Shan Kuo-Hsi per la Chiesa in Cina è stato straordinario, ha servito la Chiesa con gioia e dedizione. Egli era considerato una guida che infondeva fiducia. Egli conosceva lo spirito della Chiesa, e ne è stato un buon amministratore.

Ho incontrato il card. Paul Shan in diverse occasioni e abbiamo parlato a lungo della Chiesa in Cina, di Taiwan e del suo impegno per migliorare i rapporti tra le due Chiese.

Il Cardinale era impegnato in modo attivo nelle questioni affrontate dalla Fabc, e vi ha contribuito in molte situazioni.

La morte del card. Shan è un'immensa perdita per la Chiesa in Asia. Ora abbiamo un potente intercessore in cielo. 

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
22/08/2012 TAIWAN - CINA - VATICANO
E' morto il card. Paul Shan, grande evangelizzatore e costruttore di unità per la Chiesa in Cina
30/08/2012 TAIWAN
Chiayi, la settima Giornata della gioventù e l'eredità del card. Shan
di Xin Yage
20/09/2012 INDIA – VATICANO
Card. Gracias: I giovani e i laici, per la nuova evangelizzazione
di Nirmala Carvalho
27/08/2012 TAIWAN-CINA-VATICANO
Card. Zen: Un ricordo del card. Paul Shan, fratello, maestro e ora protettore dal Cielo
di Card. Joseph Zen Ze-kiun
08/01/2009 INDIA – VATICANO
Card Dias: Il governo indiano tuteli le minoranze e le vittime delle stragi

In evidenza
CINA
Wenzhou, anche la Chiesa non ufficiale contro le demolizioni. La diocesi in digiuno
di Joseph YuanDopo la marcia del 90enne vescovo ufficiale mons. Vincent Zhu Weifang, il coadiutore mons. Peter Shao Zhumin e tutto il clero non ufficiale pubblicano una lettera aperta in cui chiedono di fermare la campagna di demolizione delle croci. Un appello ai cattolici “della Cina e del mondo intero” affinché si uniscano alla protesta, a sostegno della Chiesa cinese. Persino un vescovo illecito manifesta solidarietà con il clero del Zhejiang, contro gli atti del governo.
CINA
Wenzhou: Vescovo 90enne e 26 preti manifestano contro la demolizione delle croci
di Joseph YuanNon è la prima volta che l'anziano vescovo e i suoi sacerdoti si esprimono contro la campagna di demolizione di croci e chiese, che ha colpito oltre 400 edifici. La polizia ha cercato di disperderli e il gruppo ha presentato una petizione. La coroncina della Divina Misericordia a sostegno della Chiesa cinese. Entro il 31 agosto verranno abbattute le croci delle chiese nella zona di Lishui.
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate