13/06/2019, 12.05
HONG KONG - CINA
Invia ad un amico

Card. Zen: Il governo di Hong Kong spinge i giovani alla disperazione. Essi dicono: Lascerò che mi sparino

di Card. Joseph Zen Ze-kiun

L’omelia del card. Joseph Zen, vescovo emerito di Hong Kong, durante le manifestazioni di ieri, per bloccare la legge sull’estradizione.

Hong Kong (AsiaNews) – È il governo a spingere i giovani a gesti disperati, fino a lasciare che la polizia spari contro di loro, non ascoltando le loro richieste. È l’accusa che il card. Joseph Zen, vescovo emerito di Hong Kong, ha espresso in un’omelia da lui celebrata ieri alle 12, mentre si svolgevano le manifestazioni sulle vie centrali dell’isola, attorno al Legco (il parlamento), dove il governo voleva discutere e approvare la legge sull’estradizione in Cina. Nel pomeriggio e in serata, vi sono stati scontri fra polizia e dimostranti che volevano penetrare nel Legco. Ieri, la diocesi di Hong Kong ha emesso un comunicato in cui chiede al governo di ritardare l’approvazione della legge fino a quando non avrà dissolto i timori e le preoccupazioni della popolazione. E ha chiesto alle parti di cercare vie pacifiche per trovare una soluzione ai problemi del territorio. Ecco ampli stralci dell’omelia del card. Zen (traduzione a cura di AsiaNews).

 

Svègliati, perché dormi, Signore? Dèstati, non ci respingere per sempre. Perché nascondi il tuo volto, dimentichi la nostra miseria e oppressione? Poiché siamo prostrati nella polvere, il nostro corpo è steso a terra. Sorgi, vieni in nostro aiuto; salvaci per la tua misericordia. (Salmo 44:24-27)

Ci sono persone che dicono che alcuni spingono in avanti i giovani, a farli compiere azioni violente. chi li spinge avanti? È il nostro governo, sono quei poliziotti che nuocciono alla società. Noi non li abbiamo mai spinti in avanti; in particolare, noi che abbiamo la fede non l’abbiamo mai fatto.

Ma abbiamo sentito i giovani dire: “Non serve a nulla tutto quello che facciamo! È meglio mettere fine alla nostra vita, lasciando che ci sparino”. Noi non li incoraggiamo a fare così, sarebbe troppo, non dobbiamo sacrificare la vita con troppa facilità. Preghiamo affinché il Signore ci dia la pace e si prenda cura di noi, ci indichi saggiamente ciò che dobbiamo fare, ci dia il coraggio di sacrificare altre cose. Preghiamo per gli abitanti di Hong Kong, affinché tutto possa procedere in sicurezza e perseguiamo l’obiettivo indicatoci dal Signore. Preghiamo affinché il Signore possa convertire il cuore di coloro che non ascoltano la voce della coscienza, coloro che tradiscono il prossimo per i propri interessi. Questa è la vera vittoria di Dio.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Card. Tong e leader cristiano: Ok per le scuse di Carrie Lam, ma la legge sull’estradizione va ritirata
19/06/2019 11:43
Giovane di Hong Kong: Ciò che abbiamo compreso in questi giorni. Un grazie a Dio per mons. Ha
18/06/2019 11:06
La Marcia dei 2 milioni. Joshua Wong, liberato, per le dimissioni di Carrie Lam (Foto-Video)
17/06/2019 08:04
Un giovane di Hong Kong scrive a papa Francesco: Preghi per Hong Kong
15/06/2019 11:22
Il governo di Hong Kong sospende la legge sull’estradizione. Gli oppositori: Continuiamo le manifestazioni
15/06/2019 10:31