27 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 25/02/2017, 08.58

    INDIA

    Carmelitana di Calcutta: Servire i poveri vuol dire accoglierli tutti, a prescindere dalla loro fede

    Santosh Digal

    Dal 2001 Suor Mary Mukta Kindo opera nel Mother Veronica Social Center for Women di Barrackpure. Il centro produce capi d’abbigliamento - come uniformi e tuniche -  e confeziona biancheria per le chiese. Formate in tutto 200 donne, che ora sono indipendenti e aiutano le famiglie.

     

    Calcutta (AsiaNews) – “Servire i poveri vuol dire accoglierli tutti, a prescindere dalle loro convinzioni religiose”. Lo afferma suor Mary Mukta Kindo, dell’ordine delle carmelitane scalze del Carmelo apostolico. La religiosa lavora al Mother Veronica Social Center for Women di Barrackpure, vicino Calcutta (West Bengal). Ad AsiaNews spiega il motivo del suo apostolato, rivolto in particolare alle donne bisognose: “Lavorare con e per i poveri mi permette di diffondere l’amore di Gesù”.

    “Nel nostro centro – riferisce – tutti sono benvenuti. Non facciamo differenze riguardo la religione. Lavoriamo solo per il bene dei poveri”. Dal 2001 suor Mary collabora con il centro che produce capi d’abbigliamento come uniformi e tuniche e confeziona biancheria per le chiese.

    Nello specifico, la carmelitana impartisce lezioni di cucito, sartoria, lavoro a maglia e ricamo, che consentono alle donne povere di guadagnare maggiore confidenza in loro stesse ed essere indipendenti dal punto di vista economico. Da quando è stato aperto, il centro ha formato più di 200 donne; al momento ne istruisce 40, tutte appartenenti a comunità religiose differenti.

    Suor Mary spiega che il “nostro obiettivo è formare queste donne ad essere agenti sociali di cambiamento nelle proprie famiglie e nella società, attraverso i valori del Vangelo e rafforzando il loro carattere. Esse imparano a comprendere il valore del proprio ruolo all’interno della famiglia e a guadagnare sapendo sfruttare al meglio i propri talenti e abilità”.

    Il centro, continua, “ha dato vita ad una mescolanza di religioni, in cui cresce la solidarietà e si promuovono pace e armonia nella società, grazie alle donne che assumono ruoli da leader. Tutto ciò avviene perché esse imparano a prendersi cura di loro stesse”. “Per me – conclude la suora – è una grande soddisfazione vedere che queste donne, prima povere, in seguito riescono a condurre una vita dignitosa e aiutano le loro famiglie. Continuerò ad essere al servizio dei poveri e a diffondere la compassione di Dio e l’amore di Gesù per i più svantaggiati”. 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/02/2017 12:11:00 INDIA
    Kerala, suora francescana: La passione per Gesù mi ha spinto ad aprire 54 case per i poveri

    Suor Lizzy Chakkalakal è la preside dell’Our Lady’s Convent Girls Higher Secondary School di Kochi. Nel 2012 ha aperto la prima casa per ospitare famiglie bisognose. “Ciò che è più importante, è che non solo diamo un alloggio, ma si è creata una cultura di condivisione e cura reciproca tra la popolazione”.



    17/05/2017 12:11:00 INDIA
    Suora dell’Orissa: Cristo mi spinge a salvare donne dal traffico di esseri umani

    Suor Manjula Bars appartiene alla congregazione delle Serve di Maria. Il distretto di Sundargargh è luogo consueto di scambio di esseri umani. Le tribali sedotte con la promessa di lavoro; in realtà vendute come spose o per il mercato del sesso. “La sfida più grande è creare una rete di collaborazione con governo, Chiesa e società”.



    22/04/2017 09:07:00 INDIA
    Isole Andamane: Missionarie della Carità visitano famiglie, malati e moribondi

    Le suore di Madre Teresa sono arrivate nella capitale Port Blair nel 1994. Nell’arcipelago operano quattro missionarie. Assistenza a malati e moribondi nel momento del bisogno; sostegno ai poveri finanziando lo studio dei loro figli.



    22/01/2008 FILIPPINE
    La Chiesa lancia il Vangelo via sms
    Il progetto, realizzato dalla Commissione episcopale per l’apostolato biblico e dalla Società biblica filippina, prevede l’invio di testi e piccole animazioni sui cellulari di coloro che si iscrivono al servizio. Il segretario della Commissione sottolinea l’importanza di avvicinarsi ai giovani parlando il loro stesso linguaggio.

    19/05/2017 15:14:00 INDIA
    Suora indiana: preghiera e vicinanza possono trasformare i carcerati

    Suor Inigo Joachim opera come volontaria di Prison Ministry India. L’associazione cattolica lavora da 30 anni con i carcerati di tutta l’India. Il problema più grande è la solitudine dei prigionieri, abbandonati dalle famiglie. “Hanno bisogno della nostra presenza, di sostegno e di una spalla su cui piangere”. A loro volta, i detenuti “sono i nostri benefattori, danno significato alla nostra vocazione e alla nostra missione”.





    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®