18/06/2010, 00.00
BANGLADESH
Invia ad un amico

Chittagong, sconfitta l’Awami League

di William Gomes
Con 480mila voti il candidato appoggiato dal Bangladesh national party (Bnp) vince le elezioni. Scontri tra polizia e attivisti del Bnp causano 30 feriti. Indetto il 27 giugno uno sciopero nazionale contro il partito al governo.

Dhaka (AsiaNews) – Mustaqim Manzur Ahmed, candidato appoggiato dal partito di opposizione Bangladesh nationalist party (Bnp), è diventato sindaco della città portuale Chittagong con 480mila voti, 100mila in più del rivale sostenuto dalla Awami league (Al). È la prima sconfitta dell’Al da quando è salito al governo nel 2008.

 Per molti analisti locali, le elezioni del sindaco di Chittagong rappresentano un test di popolarità per i due maggiori partiti nazionali. L’Al è il partito secolare fondato nel 1949 che ha portato il Bangladesh all’indipendenza dal Pakistan sotto la guida di Sheikh Mujibur Rahman. Il Bnp è invece un partito islamico fondato nel 1978, caratterizzato dalla forte appartenenza alla religione musulmana.

 Le elezioni sono state occasione di scontri tra polizia e attivisti del Bnp con un bilancio di 30 feriti. Membri del Bnp hanno accusato l’Al di brogli durante lo spoglio dei voti, dopo che il candidato Mohiuddin Chowdhury si è appostato con migliaia di persone davanti all’edificio dove stava avvenendo il conteggio.

 Il Bnp, dopo aver minacciato di spodestare il primo ministro Sheikh Hasina Wazed in caso di brogli elettorali, ha indetto uno sciopero nazionale contro l’Al il 27 giugno per protestare a causa delle persecuzioni e delle sparizioni di avversari politici.

 Per le elezioni comunali di Chittagong è stato introdotto e sperimentato per la prima volta il sistema di voto elettronico. Nelle cabine elettorali delle 14 circoscrizioni sono state installate 79 macchine.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il Bangladesh ha la prima deputata cattolica: Dedico la mia vittoria a tutti i cristiani
14/02/2019 11:05
Dhaka, vittoria schiacciante per la premier Sheikh Hasina
31/12/2018 09:04
Dhaka, vigilia delle elezioni: ‘Esito scontato, opposizione neutralizzata’
29/12/2018 08:00
Elezioni in Bangladesh: scioperi e violenze spingono cristiani e indù a non votare
04/01/2014
Dhaka, 200 arresti durante un corteo di protesta contro il governo
28/06/2010