24/01/2019, 12.56
CINA
Invia ad un amico

Cina, tre miliardi di persone in viaggio per l’Anno del Maiale

Rispetto al 2018, le autorità prevedono un aumento dello 0,6%. I viaggi per il Capodanno lunare sono il più grande esodo di massa al mondo. Quest’anno per la prima volta in vigore il sistema di riconoscimento facciale.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Circa un miliardo e mezzo di cinesi si prepara a viaggiare – con treni, aerei, auto, e persino a piedi – in occasione del Capodanno lunare, che quest’anno cade sotto il segno del Maiale. Si tratta della più grande migrazione di massa al mondo, che dura all’incirca 40 giorni, dal 21 gennaio al primo marzo. In questo periodo la popolazione torna nei villaggi d’origine per celebrare il nuovo anno con amici e parenti e non mancano i disagi, dovuti soprattutto ai mezzi stracolmi e alla difficoltà di acquistare online i biglietti.

La data ufficiale del Capodanno cinese è il 5 febbraio 2019. Le autorità stimano almeno 2,99 miliardi di viaggi, con un aumento dello 0,6% rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda gli spostamenti su rotaia, viaggeranno 4.787 treni prima della festa e altri 4.860 nei giorni seguenti. L’aviazione civile ha invece programmato 532mila voli per circa 73 milioni di viaggi aerei (+12% rispetto al 2018).

Quest’anno si viaggia con diverse novità: per la prima volta verranno testate alcune linee dell’alta velocità inaugurate nel 2018, come le Jiangzhan Railway e Kunchu Railway, o il Guangzhou-Shenzhen-Hong Kong High-Speed Service. Inoltre sui mezzi di trasporto e per le strade entrerà a pieno regime il nuovo sistema di “social credit”, cioè il riconoscimento facciale che utilizza data base illimitati e nuove tecnologie d’intelligenza artificiale.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Cina si prepara al Capodanno: 2,5 miliardi di spostamenti interni
04/02/2015
Iniziano i festeggiamenti per l'Anno del Gallo
07/02/2005
Per l’Anno del Maiale, oltre due miliardi di spostamenti interni
17/02/2007
Pechino, entro l’anno la prima metropolitana senza autista, tutta ‘made in China’
27/03/2017 15:13
Ora la Cina “ammette” che i treni veloci non sono sicuri
11/08/2011