23 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 07/08/2009, 00.00

    RUSSIA - UCRAINA

    Conclusa la visita di Kirill. Il patriarca relaziona Medvedev



    Nella sua visita di 10 giorni in Ucraina il patriarca di Mosca ha sempre sottolineato la profonda unità spirituale dei popoli della Rus. Ma vi è stata qualche contestazione. Per Vsevolod Chaplin la Chiesa ortodossa russa va ben oltre i confini politici della Federazione russa. Ma vi sono problemi religiosi e politici.

    Mosca (AsiaNews/Agenzie) – Si è conclusa la visita del patriarca Kirill in Ucraina. Ieri il patriarca di Mosca ha incontrato il presidente russo Medvedev, sottolineando la profonda unità fra i due Paesi.

    La visita, cominciata il 27 luglio scorso, aveva un profondo motivo religioso: le celebrazioni legate ai 1020 anni del battesimo del principe Vladimir nelle acque del fiume Dnieper, che dà inizio alla conversione della Rus, considerato punto d’origine della ortodossia russa.

    Durante tutti gli incontri Kirill ha sempre sottolineato questo legame spirituale e l’unità fra ortodossi russi e ucraini. Ma vari gruppi nazionalisti lo hanno contestato, accusandolo di usare gli elementi spirituali per riportare sotto l’obbedienza di Mosca la nazione ucraina.

    Ieri, in una conferenza stampa l’arcivescovo Hilarion ha rivendicato il successo del viaggio del patriarca e ha detto che in Ucraina “non vi è reale opposizione alla Chiesa ortodossa russa”.

    Dagli anni ’90 in Ucraina esistono tre diverse Chiese ortodosse: Ucraina-Patriarcato di Mosca (UOC-MP), Ucraina-Patriarcato di Kiev (UOC-KP) ed Ucraina Autocefala (UAOC).

    La visita del patriarca tendeva a sottolineare che la Chiesa di Mosca è la Chiesa della Rus e che perciò ha senso cercare unità e non indipendenza giuridica dal patriarcato.

    Vsevolod Chaplin, responsabile del patriarcato per le delle relazioni esterne, ha affermato che il pellegrinaggio di Kirill voleva esprimere il fatto che la Chiesa ortodossa russa si estende oltre i confini strettamente politici: “Noi non siamo solo la Chiesa della Federazione russa – ha detto – né solo quella del popolo russo”.

    Alle tensioni interne all’ortodossia si aggiungono le tensioni politiche. Dal 2004, dal tempo della “rivoluzione arancione”, che ha portato al potere Viktor Yushenco, i rapporti fra Russia e Ucraina sono tesi perché quest’ultima guarda verso l’unificazione con l’Europa, contrastata da Mosca.

    Ieri il patriarca Kirill ha incontrato il presidente russo Dimitri Medvedev e a lui ha raccontato le impressioni del suo viaggio in Ucraina, sottolineando che le divergenze politiche fra i due Paesi erano “sormontabili” grazie alla profonda unità spirituale fra i due Paesi.

    “Fondati su questa unità, rispettando la sovranità e accettando le realtà politiche esistenti – ha detto Kirill – dovremmo mettere tutti gli sforzi perché la gente si senta più unita e vicina, rimanendo i figli e le figlie della Chiesa ortodossa russa, senza tener conto del loro risiedere in differenti Stati”.

    Medvedev ha affermato che terrà in conto le impressioni del patriarca per sviluppare i rapporti fra Russia e Ucraina.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/07/2010 RUSSIA - UCRAINA
    Il Patriarca Kirill in visita in Ucraina. Con un occhio al Vaticano
    La visita inizia domani e dura fino al 28 luglio. A ricordo del battesimo della Rus. È la terza visita del patriarca dalla sua elezione nel 2009. Apprezzamenti verso Benedetto XVI per una testimonianza comune in Europa e nel mondo.

    23/08/2017 08:26:00 RUSSIA-VATICANO
    Il cardinale Parolin a colloquio col Patriarca di Mosca

    Ribadita l’importanza della collaborazione delle due Chiese per sostenere i cristiani del Medio oriente. Il pellegrinaggio della reliquia di san Nicola, “un piccolo mattone nella costruzione di un rapporto nuovo”. Hilarion: Non si è parlato di un incontro fra papa Francesco e il patriarca Kirill.



    15/06/2017 08:14:00 RUSSIA
    Il ritorno della teologia nelle università russe

    D’ora in poi la teologia sarà un indirizzo specifico nei centri di studio, in grado di rilasciare titoli di specializzazione e di dottorato. Una grande vittoria della Chiesa ortodossa russa, e in particolare del Patriarca Kirill, che più di tutti aveva insistito per ottenere questo risultato. Plasmare la cultura della nazione, superando un’appartenenza formale alla Chiesa. I timori degli accademici laici.



    08/02/2016 11:49:00 RUSSIA-VATICANO
    Sergei Chapnin: La Chiesa russo-ortodossa nel 2016. Il Sinodo Panortodosso (Prima parte)

    Un Sinodo di tutte le Chiese ortodosse lo si attende da 1300 anni e dovrebbe essere celebrato il prossimo giugno. Le differenze fra Kirill e Bartolomeo, fra Mosca e Costantinopoli. Alla vigilia dell’incontro fra Kirill e Francesco, una mappa delle sfide aperte davanti alla Chiesa russa. Prima parte di uno studio di Sergei Chapnin, già Direttore della Rivista del Patriarcato di Mosca.



    20/04/2017 11:01:00 RUSSIA
    Le feste pasquali di Mosca, fra campane, dolci e formaggi

    La festa del “Dono pasquale” si svolge nella capitale dal 12 al 23 aprile. Essa coinvolge 24 piazze del centro e 19 parchi. Si vendono prodotti tipici delle regioni russe: dolci, miele, formaggi… e campane. Il Patriarca Kirill: “Se avessimo un po' più di tempo, anch'io con il sindaco Sergej Semenovich ci faremmo volentieri un giro sulla giostra".





    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Lettera per i 100 anni della Maximum Illud sull’attività svolta dai missionari nel mondo



    Per l’ottobre 2019, papa Francesco lancia un Mese Missionario Straordinario per risvegliare l’impegno della missione ad gentes e per trasformare in modo missionario la pastorale ordinaria, sfuggendo alla stanchezza, al formalismo e all’autopreservazione. Il “compito imprescindibile della missione ad gentes da Benedetto XV al Concilio Vaticano II, a papa Giovanni Paolo II, fino all’Evangelii Gaudium.


    CINA-VATICANO
    Wang Zuoan: Papa Francesco è sincero, ma deve sottostare a due condizioni

    Li Yuan

    In un’intervista alla Commercial Radio, il direttore dell’Amministrazione statale per gli affari religiosi ribadisce l’urgenza di tagliare i rapporti con Taiwan e di non interferire negli affari interni della Cina, nemmeno quelli religiosi. Grandi elogi al discorso di Xi Jinping da parte dei due vescovi ospiti del Congresso del Partito, Fang Xinyao e Ma Yinglin. “Falsi pastori, ma reali schiavi”. I timori di un cattolico sotterraneo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®