24/10/2009, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Continua la siccità: milioni di persone ed animali senza acqua nel centro e nel sud della Cina

Più di 600 mila ettari di colture a rischio. La foce del Fiume delle Perle invasa dall’acqua marina che distrugge le colture. Mancanza di pioggia dovuta all’inquinamento, allo sviluppo urbanistico e al disboscamento. La diga delle Tre gole causa la siccità a valle.
Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Peggiora la piaga della siccità nel centro e nel sud della Cina, lasciando milione di persone e animali senza acqua da bere, coi campi senza irrigazione. Il governo dà colpa ai cambiamenti climatici, ma i problemi nascono anche dalle dighe costruite dall’uomo, soprattutto quella delle Tre gole.
 
Secondo l’Ufficio meteorologico cinese, le regioni più colpite sono Guangdong, Jiangxi, Anhui, Shandong per i quali sono previste piogge scarse o nulle nei prossimi 10 giorni. Xinhua afferma che almeno 1,34 milioni di persone e oltre 320 mila capi di bestiame grosso soffrono di mancanza d’acqua e più di 600 mila ettari di coltivazioni sono a rischio. Nel solo Guangdong le piogge sono diminuite del 20% mettendo in crisi l’irrigazione dei campi. Negli ultimi 10 giorni le vittime della siccità sono passate da 54 mila a 240 mila.
 
A questi vanno aggiunti almeno 3 milioni di persone nell’Hunan colpite dalla siccità, dove le piogge sono diminuite dell’80%. Problemi simili si registrano nella Mongolia interna, nell’Helongjiang, nel Liaoning, nello Shanxi. I fiumi e i laghi hanno ridotto così tanto il volume di acqua che le barche per la pesca locale si incagliano spesso nella sabbia e vi rimangono anche per mesi. Nella zona di Zhuhai, vicino alla foce Fiume delle Perle, c’è il pericolo che l’acqua salata del mare invada il letto del fiume, distruggendo le coltivazioni.
 
Il governo attribuisce le poche precipitazioni ai forti cambiamenti climatici. Ma essi sono frutto dell’inquinamento, causato dallo sviluppo industriale e urbanistico, come anche dal disboscamento di intere zone che ha favorito la desertificazione. La popolazione accusa anche tutti i progetti di dighe e centrali idroelettriche attuati in questi anni. Tutte le province a valle della diga delle Tre gole, ad esempio, soffrono la più severa siccità da diversi anni. Essi accusano le autorità di voler riempire al massimo il bacino della diga, senza preoccuparsi dei bisogni di coloro che vivono a valle.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina, la peggior siccità da 50 anni: sotto accusa la diga delle Tre Gole
26/05/2011
Emergenza ambiente in Cina: sostanze tossiche nel fiume Songhua
29/07/2010
Crescono i costi per la diga delle Tre Gole: stanziati altri 100 miliardi di yuan
09/04/2009
Evacuata l’ultima città che sarà sommersa dalla diga delle Tre Gole
24/07/2008
Un’altra diga sullo Yangtze farà estinguere altri pesci e delfini
29/12/2011