17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/01/2012, 00.00

    SRI LANKA

    Critiche al governo nell’anniversario del giornalista ucciso

    Melani Manel Perera

    Una manifestazione per ricordare Lasantha Wickrematunga, assassinato l’8 gennaio 2009. La polizia non ha mai arrestato i colpevoli. Secondo attivisti per i diritti umani, rappresentanti della società civile e politici dell’opposizione, il presidente Rajapaksa è “responsabile” della morte del giornalista.
    Colombo (AsiaNews) – “Con le sue azioni, il governo dello Sri Lanka dimostra di aver fallito nel proteggere la democrazia e i diritti umani”. Lo afferma Brito Fernando, presidente del Platform for Freedom (Pff), in occasione del terzo anniversario della morte di Lasantha Wickrematunga, il noto giornalista investigativo del Sunday Leader assassinato l’8 gennaio 2009. In memoria dell’uomo, attivisti per i diritti umani, giornalisti, rappresentanti della società civile e politici dell’opposizione hanno partecipato a una manifestazione. Alla commemorazione, ha partecipato via Skype anche Sonali Wickrematunga, la moglie del giornalista ucciso che oggi vive negli Stati Uniti.

    Lasantha è stato ucciso da quattro uomini a bordo di motociclette, mentre stava guidando, per aver criticato più volte la guerra civile e denunciato le violazioni dei diritti umani perpetrate dall’esercito. Consapevole dei rischi che correva, egli aveva già scritto il proprio necrologio. Pubblicato pochi giorni dopo il suo assassinio, nell’articolo accusava il presidente Mahinda Rajapaksa della sua morte.

    Per Ranil Wickremasinghe, leader del partito d’opposizione United National Party ed ex premier, “il fallimento nel risolvere l’assassinio di Lasantha rende questo governo responsabile della sua morte”. Il politico si domanda: “Se sono riusciti a catturare il leader delle Tigri Tamil Kumaran Pathmanadan mentre era all’estero, com’è possibile che non si riescano a trovare gli assassini di Lasantha?”.

    “Questo regime – sottolinea Nimalka Fernando, del Women’s Forum for Peace – dovrebbe rispondere di tutte le violenze subite dalla popolazione. Perché nessuno parla degli abusi di cui sono state vittime le donne nella Northern Province [zona più colpita dalla guerra, ndr]? Per questo i media hanno una grande responsabilità: fare tutto il possibile per proteggere i diritti umani, l’uguaglianza e la libertà politica, al fine di costruire la democrazia”.

    Dal 2006 al 2009 in Sri Lanka sono morte 14 persone, tra giornalisti e lavoratori nella comunicazione. Dalla fine della guerra civile (2009), il governo continua a ribadire che nel Paese c’è piena libertà d’espressione.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/01/2012 SRI LANKA
    Rajapaksa “promette” l’indipendenza ai Tamil
    Il governo vuole creare un organo consultivo per attuare le riforme necessarie alle minoranze etniche del nord e dell’est dello Sri Lanka (zone colpite dalla guerra civile). Il mondo cattolico critica il presidente che “sa solo inventare nuove commissioni”, perché “è sufficiente applicare il 13mo emendamento”. Esso sancisce trasferimento dei poteri e indipendenza delle regioni.

    09/01/2012 SRI LANKA
    Leader religiosi chiedono soluzioni urgenti per gli sfollati e riconciliazione con i tamil
    Cristiani, buddisti, musulmani e indù del Congresso delle religioni chiedono di realizzare le proposte contenute nel rapporto della commissione d’inchiesta creata da Rajapaksa. Reinsediare gli sfollati e risolvere il problema etnico “è necessario per una pace duratura”. Ma il governo frena.

    25/08/2011 SRI LANKA
    Sri Lanka, Rajapaksa cancella a parole lo “stato di emergenza”
    In vigore dal 1971 per favorire la guerra contro i ribelli Tamil, negli anni è stato più volte congelato e riconfermato. L’attuale governo lo ha ripristinato nel 2005. Dubbi sul reale insediamento di amministrazioni civili nelle aree a maggioranza Tamil controllate dai militari. La popolazione teme la sostituzione con altre leggi restrittive.

    10/01/2018 12:00:00 SRI LANKA
    Colombo: ricordando Lasantha Wickremetunga, il giornalista cristiano ucciso nel 2009

    È stato freddato in pieno giorno. Le indagini giunte alla fase finale. Il fratello: “La giustizia non deve essere fatta per ‘favore’, ma per prevenire che in futuro accadano come simili”.



    26/09/2012 SRI LANKA
    Rajapaksa: Lo Sri Lanka non ha più profughi di guerra
    In visita nel nord, il presidente ha annunciato che il reinsediamento degli sfollati interni è stato completato. Secondo dati del ministero della Difesa, erano 1186 persone di 361 famiglie. Il governo promette “assistenza nello sviluppo”, e loda la crescita economica “senza precedenti” della zona.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®