01/07/2008, 00.00
FILIPPINE – SINGAPORE – GMG
Invia ad un amico

Dalle Filippine a Singapore, migliaia di giovani con il Papa per la Gmg

di Santosh Digal
Centinaia di cattolici filippini pronti a partire per Sydney, ma sono ancora moltissimi i pellegrini che attendono il visto dalle autorità australiane. Altri 400 giungeranno invece da Singapore. Il vescovo li invita a essere “testimoni preziosi dell’annuncio di Cristo”.

Manila (AsiaNews) – A due settimane dall’evento, gruppi di cattolici asiatici cominciano il cammino di preparazione alla Giornata mondiale della gioventù in programma a Sydney, in Australia, dal 15 al 20 luglio: dalle Filippine è prevista la partecipazione di una delegazione composta da almeno 600 giovani, ma moltissimi altri sono ancora in attesa del visto da parte delle autorità australiane. Altri 400 pellegrini, inoltre, giungeranno da Singapore.

Secondo il presidente della Commissione episcopale filippina per i giovani (ECY), mons. Joel Baylon, ai “438 ragazzi, suore e preti che hanno preso parte nei giorni scorsi a un incontro di preparazione in vista delle giornate, si uniranno gruppi provenienti dalle diocesi del Mindanao, per un totale di circa 600 persone”. Un incontro utile, sottolinea il vescovo di Masbate, per focalizzare l’attenzione sui temi al centro delle giornate e che “ha riscosso vivo interesse fra tutti i partecipanti”. P. Conegundo Garganta, segretario esecutivo dell’ECY, ricorda invece l’incontro preparatorio alla Gmg in programma domani, 2 luglio, a Davao: “Abbiamo scelto una sede idonea per i giovani del Mindanao, evitando loro spese ulteriori di viaggio dalle isole alla capitale”. “Vi sono moltissimi ragazzi e fedeli – sottolinea p. Garganta – che avrebbero desiderato partecipare alla Gmg, ma hanno dovuto rinunciare per motivi economici”, mentre tantissimi altri “sono in attesa del visto”.

A Singapore, invece, sono circa 400 i pellegrini previsti per la 23ma edizione della Giornata mondiale della gioventù: lo scorso 21 giugno mons. Nicholas Chia ha indetto una speciale preghiera per i partecipanti, benedicendoli e augurando loro di “trasmettere un forte messaggio” all’insegna dell’annuncio di Dio. “Molti giovani oggi – ricorda l’arcivescovo di Singapore – sembrano avere solo il tempo per divertirsi, mentre voi manifestate concretamente il bisogno di Dio nella vita di ognuno: siate preziosi e amorevoli annunciatori della fede agli altri”.

Dal 15 al 20 luglio Sydney ospiterà la 23ma edizione della Giornata della gioventù, evento promosso e fortemente voluto da Giovanni Paolo II che ha sempre avuto un’attenzione particolare verso i giovani. Un affetto ricambiato, considerate le folle oceaniche di ragazzi che ogni due o tre anni hanno risposto agli inviti del pontefice in ogni angolo della terra. Il motto di questa edizione – che prevede momenti di preghiera, messe, Via crucis e l’incontro con Benedetto XVI – è tratto dagli atti degli Apostoli ed  un invito concreto alla missione: ” fino ai confini della terra".   

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L’entusiasmo dei giovani dell’Asia in viaggio per la Gmg
14/07/2008
Gmg, strumento di conversione per i giovani thailandesi
25/07/2008
A Faisalabad oltre 200 pellegrini hanno festeggiato la Gmg
21/07/2008
Mons. Sako: “Più di 5mila giovani dall'Iraq pregheranno per il Papa a Sydney”
11/07/2008
Vescovo di Manila: "Il Papa ha convinto tutti noi a spalancare le porte a Cristo"
31/03/2006