24 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 10/07/2006, 00.00

    ASIA – MONDIALI DI CALCIO

    Dalle Filippine al Libano, è festa per l'Italia "mondiale"



    Per al-Jazeera,  "come nel 1982, gli azzurri sono stati abili nel lasciare gli scandali che li hanno colpiti", mentre il libanese L'Orient Le Jour  scrive che "lo scenario è crudele per i francesi, ma come lo fu la finale degli europei del 2000 per l'Italia".

    Beirut (AsiaNews) – Festeggiata anche in Asia la vittoria italiana ai mondiali, che ha trovato spazio anche sui media. Per al-Jazeera,  "come nel 1982, gli azzurri sono stati abili nel lasciare gli scandali che li hanno colpiti a casa e vincere il premio più importante", mentre Gulfnews chiede ai suoi lettori di mandare un commento sui giocatori del match e chiede "Come farete, senza la febbre mondiale?".

    Festeggiano i tifosi dell'Italia nelle strade a Manila (nella foto).

    Diverso invece l'approccio ad Hong Kong: secondo un sondaggio a campione, il 21 % della popolazione si è detta "più stressata del solito", ma non per la tensione delle gare bensì per le scommesse effettuate. L'11 % degli interpellati ha invece dichiarato di essersi rilassato molto nel vedere i migliori giocatori del mondo in azione. Il 38 % si è detto "felice" di non aver scommesso sulle partite e per il 18 % la Coppa del Mondo è stata "di grande aiuto per le relazioni familiari, che si sono potute riunire a guardare insieme le competizioni".

    In Libano, e soprattutto nelle città cristiane, fuochi artificiali, manifestazioni e lo slogan "La vittoria dell'Italia è nostra" hanno accolto la vittoria della nazionale italiana. Ma nel Paese dei cedri, lo sport si è fortemente colorato di politica, con i filosiriani, musulmani e cristiani, schierati con gli italiani in funzione antifrancese, per la politica libanese di Chirac che appoggia i gruppi che hanno vinto le elezioni.

    Così la partita finale per molti libanesi è stata una loro partita e una sfida contro il governo di Jacques Chirac, molto criticato dal generale Michel Aoun, dall'ex-ministro Souleiman Frangie e dagli aderenti ad Hezbollah e al movimento di Amal, guidato dal presidente del parlamento Nabih Berri. Per costoro, schierarsi con l'Italia era una sorta di sondaggio contro la politica francese in Libano, con l'appoggio di Chirac al gruppo parlamentare della maggioranza, guidato dal figlio dell'ex-premier ucciso Rafic Hariri, il deputato di Beirut Saad, con i suoi alleati Samir Geagea e il leader druso Walid Joumblatt.

    Il giornale "Al Dyar", vicino al presidente Emile Lahoud ed al generale Aoun, ha pubblicato in prima pagina una fotografia della squadra con lo scritta "L'Italia Campione del Mondo ha combattuto la Francia e la sua politica".  I giornali del gruppo di Hariri, specialmente "Al Moustaqbal" (Il Futuro), fondato dall'ex-premier ucciso, hanno invece evitato commenti di valore sulla vittoria dell'Italia, e non hanno pubblicatoa foto della squadra azzurra.

    Il giornale An Nahar, non ha fatto commenti di valore sul significato della vittoria dell'Italia, ma solamente ha riferito il brutto fine del calciatore algerino-francese Zidane, indicando questo fatto sotto il profilo sportivo.

    L'Orient Le Jour, infine, scrive che "l'Italia ha lavato due brutti ricordi, quello dei quarti di finale del mondiale 1998 e quello della finale dell'Europeo del 2000". "Lo scenario è crudele per i francesi, ma come lo fu la finale degli europei del 2000 per l'Italia".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/07/2006 india
    Mumbai, tifosi italiani sfidano gli estremisti e festeggiano la Coppa del Mondo

    I numerosi sostenitori azzurri - italiani, indiani e filippini – hanno sfilato cantando e ballando per festeggiare la vittoria contro la Francia, nonostante la presenza di un gruppo di violenti estremisti indù che ha terrorizzato la popolazione per tutta la giornata.



    10/02/2012 ITALIA - ASIA
    “Gesù nostro contemporaneo” scuote l’Asia e l’Europa
    All’evento internazionale a cura del Progetto culturale della Conferenza episcopale italiana, il card. Joseph Zen mette in luce la vitalità della Chiesa in Cina e ad Hong Kong. Per il card. Bagnasco, in occidente c’è una “strana reticenza” nel parlare di Gesù. Il papa: molti credenti affrontano sofferenze e persecuzioni per Gesù ancora oggi.

    13/06/2006 asia
    L'Asia ai Mondiali: tra monaci tifosi, scommettitori arrestati e premi principeschi

    A Pechino feste e bevute a notte fonda, l'Iran invita in Germania tutti i suoi campioni e le partite potrebbero arrivare persino nella Corea del Nord.



    12/07/2010 ASIA – SUD AFRICA
    Mondiali di calcio 2010: l’Asia celebra il trionfo delle “furie rosse”
    I principali quotidiani hanno dedicato ampio spazio alla vittoria della Spagna per 1 a 0 sull’Olanda. In Arabia Saudita vi sono stati “festeggiamenti senza precedenti”. I sauditi non risparmiano critiche per l’operato degli arbitri e chiedono “tecnologie del 21mo secolo” in campo. Da Bangalore critiche al Times of India perché “troppo schierato” a favore dell’Olanda.

    02/10/2014 ASIA - HONG KONG - CINA
    Da Manila a New York, migliaia di persone in piazza a sostegno di Occupy Central
    Oltre 64 città e migliaia di persone in tutto il mondo hanno manifestato in queste ore a favore della democrazia per Hong Kong. A Londra oltre 3mila persone hanno dimostrato nei pressi dell’ambasciata cinese. Nella capitale filippina il sostegno al Territorio si unisce alla protesta contro l’imperialismo di Pechino nei mari.



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®