21 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 30/10/2009, 00.00

    CINA

    Decolla a Shenzhen il Nasdaq cinese: raddoppiano i prezzi delle azioni



    Gli scambi sono stati fermati varie volte per timori di speculazioni. La borsa di Shenzhen lancerà un indice speciale per il mercato elettronico.

    Shenzhen (AsiaNews/Agenzie) – La borsa del ChiNext, il mercato azionario stile Nasdaq ha preso il via stamane alla borsa di Shenzhen, facendo salire almeno del doppio i prezzi delle azioni dei 28 titoli in lista.

    Il ChiNext ha fermato tutti gli scambi per 30 minuti in mattinata, dopo che tutte le azioni erano salite subito del 20%, per tentare di frenare speculazioni. Circa metà dei titoli sono stati fermati ancora per altri 30 minuti, essendo saliti a più del 50% del loro prezzo originario.

    La Huayi Bros Media Corp, produttrice di film, è quella che è cresciuta di più, con il 122,74% dell’offerta iniziale; Zhongyuan Huadian Co. Ltd, una ditta di elettronica per industrie, è quella che è salita meno, del 46,26%. Alla fine la maggior parte delle azioni erano salite dell’80%.

    La borsa di Shenzhen ha detto che lancerà un indice speciale per il ChiNext, ma non ha detto quando.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/11/2012 CINA
    Sempre peggio la borsa di Shanghai, ai valori più bassi dal 2009
    Ieri l'indice composito è sceso sotto i 2000 punti. Nell'anno è sceso del 9,5%: peggio della borsa di Madrid o di Atene. Da molti si chiede un intervento del governo come quello del 2008. Ma il problema rimane quello di cambiare un'economia drogata.

    28/07/2015 CINA-HONG KONG
    Le borse cinesi continuano a scendere, nonostante le assicurazioni del governo
    Dopo la grande caduta di ieri (-8,5%) la borsa di Shanghai ha perso oggi l’1%; quella di Shenzhen l’1,3%. Almeno 900 titoli si sono ritirati dalle contrattazioni avendo perso il 10%. La banca centrale di Cina ha promesso l’immissione di 50 miliardi di yuan, ma i dati della produzione non favoriscono l’ottimismo.

    18/09/2015 CINA-USA
    La “preoccupante crescita della Cina” fra i motivi del tasso zero della Fed
    Per Janet Yellen, capo della Fed, Cina e mercati emergenti hanno prospettive incerte. La borsa di Shanghai in leggera ripresa pur in una settimana negativa. Scetticismo su Cina, Usa e economia mondiale.

    31/08/2009 CINA
    La borsa di Shanghai perde il 6,74%, -21,8% nel mese di agosto
    E’ il secondo peggior mese dal 1989. Tra le ragioni c’è la forte contrazione dei finanziamenti bancari, che per mesi hanno sostenuto le ditte in assenza di una corrispondente ripresa economica. Esperti prevedono ulteriori perdite nel breve periodo, anche per la diffusa sfiducia degli investitori.

    20/10/2008 ASIA
    Borse asiatiche in rialzo; la Cina rallenta la crescita
    Mercati in maggioranza positivi. Negativi Shanghai, Taipei e Manila. La crescita economica cinese è la più bassa da 5 anni. La causa: le Olimpiadi, ma soprattutto la riduzione delle esportazioni. Si prepara un incontro sulle regole della finanza mondiale. Il prezzo del petrolio scende, ma l’Opec vuole tagliare la produzione.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®