01/12/2006, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Delhi, una marcia ecumenica per i malati di Aids

di Nirmala Carvalho

Nella Giornata mondiale contro l'Aids, cattolici e  protestanti si sono uniti per una veglia di preghiera e solidarietà verso chi è affetto dalla malattia. Sonia Gandhi e Bill Clinton lanciano una cura gratuita per i bambini sieropositivi.

Delhi (AsiaNews) – Una veglia di preghiera "per esprimere solidarietà ai malati di Aids/Hiv e manifestare preoccupazione per la situazione dell'infezione" è stata organizzata oggi dalla Commissione episcopale per la salute e dall'Associazione dei medici cristiani.

La marcia, che parte dalla cattedrale del Sacro Cuore ed arriva alla chiesa libera di Delhi, verrà aperta dal vescovo protestante di Delhi, Karam Masih, e chiusa dall'arcivescovo cattolico mons. Vincent Concessao.

Al termine dell'evento, si svolgerà una preghiera ecumenica "che vuole ricordare alle chiese, alle istituzioni, ai singoli ed alla nazione le promesse che sono state fatte per fermare questa malattia ed aiutare a vivere con dignità chi ne è affetto".

Il presidente della Commissione salute, mons. Bernard Moras, spiega che "l'India ha più di 5 milioni di persone infette dal virus dell'Hiv. Come cittadini responsabili, è importante unirsi per combattere la malattia, ma soprattutto la discriminazione che circonda queste persone".

Il presule aggiunge che "la crisi dell'Hiv ha colpito con tale forza che è impossibile pensare che una sola organizzazione possa sconfiggerla. Dobbiamo ricordare le parole di Giovanni Paolo II, quando ha detto che 'la battaglia contro l'Aids deve divenire la battaglia di ognuno di noi'".

La manifestazione è stata organizzata in occasione della Giornata mondiale contro l'Aids/Hiv: quest'anno, il tema è "Fermare l'Aids: mantenere la promessa".

Proprio per questa ricorrenza, Sonia Gandhi e l'ex presidente americano Bill Clinton hanno lanciato ieri un'Iniziativa pediatrica nazionale sull'Aids/Hiv. La Fondazione che si occupa del problema, guidata dal politico Usa, ha già annunciato la fornitura gratuita di medicinali  per 10mila bambini affetti dal virus, che verranno curato entro la fine dell'anno.

Clinton ha sottolineato che "l'iniziativa è giusta, ma la strada da percorrere è ancora molto lunga"; la Gandhi ha ricordato che "il male maggiore è l'ostracismo sociale, che va combattuto in ogni modo".

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Chiesa vuole aiutare i sieropositivi ad avere una vita normale
04/03/2006
Thailandia, i malati di Aids "hanno bisogno di essere curati anche nello spirito"
01/12/2005
Orissa, inaugurato il primo centro per malati di Hiv/Aids dello Stato
01/02/2014
Shanghai, crescono del 70% i malati di Aids
29/11/2006
La Chiesa indiana dona una nuova vita ai bambini affetti da Hiv
04/05/2019 09:00