19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/12/2017, 12.43

    BANGLADESH

    Dhaka, cristiano convertito: il Natale, tempo di benedizioni

    Sumon Corraya

    Peter Hasan era musulmano. La famiglia lo ha rinnegato ed escluso dall’asse ereditario. “I miei parenti mi ucciderebbero se tornassi a casa”. Prima del battesimo odiava cristiani e indù. Oggi afferma: “Cristo è fonte di amore, perdono e misericordia”.

    Dhaka (AsiaNews) – “Penso che la nascita di Gesù Cristo sia importante perché egli è venuto sulla terra come uomo per la salvezza del genere umano. Accolgo Gesù Cristo nel mio cuore. Durante questo periodo del Natale ricevo pace e benedizione”. Lo dice Peter Hasan (nome di fantasia), convertitosi al cristianesimo da due anni. Ad AsiaNews egli racconta la sua storia e dice di essere stato abbandonato dalla famiglia musulmana, “che mi ucciderebbe se tornassi a casa”. Ma egli non se ne preoccupa, perché “anche se non ho avuto il sostegno della mia famiglia, ho avuto l’appoggio di tanti nuovi amici”.

    L’uomo vive a Dhaka, con la moglie cattolica conosciuta dopo il battesimo. Riferisce di essere un “grande devoto della Vergine Maria” e di recitare il Rosario tutte le sere, in compagnia della consorte. Per il periodo natalizio egli indossa nuovi vestiti, riordina la casa e si è preparato alla nascita di Gesù nutrendo lo spirito con le preghiere.

    Peter ha imparato i kirton (canti di Natale) e li intona con i fedeli cristiani del quartiere in cui risiede. Si reca a messa tutte le domeniche, fa visita agli amici cristiani e alle case dei vicini.

    Racconta che la sua vita era molto diversa qualche anno fa, fino a quando un giorno trova una copia della Bibbia in una biblioteca e inizia a leggere. Trova il verso in cui Gesù afferma: “Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). “Lo stile di vita – afferma – gli insegnamenti e il messaggio di Gesù Cristo hanno toccato nel profondo il mio cuore. Da quel momento sono andato alla ricerca dei cristiani”.

    Prima di allora, riporta, “non avevo mai visto un cristiano. Mi sono recato in una chiesa cattolica di Dinajpur. Lì ho incontrato un giovane che è diventato mio amico. Grazie a lui ho iniziato ad andare in chiesa. Poi un giorno ho confessato ad un sacerdote che volevo diventare cristiano”.

    Dopo il battesimo Peter è stato rinnegato dalla famiglia, contraria alla sua scelta. Egli è stato allontanato da fratelli, sorelle e parenti ed escluso dall’asse ereditato del padre. “Se torno, mi uccidono a causa della mia religione”, sostiene.

    Nonostante tutto, l’uomo è felice perché Gesù Cristo “ha cambiato la mia vita. Prima odiavo i cristiani e gli indù. Pensavo che fossero nemici della mia religione. Ma attraverso Gesù ho capito che sbagliavo. Cristo è fonte di amore, perdono e misericordia”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    29/08/2016 12:10:00 BANGLADESH
    “Io, musulmano convertito al cristianesimo, respinto dalla famiglia e dalla società”

    Parla ad AsiaNews Anil Gomes (nome modificato per motivi di sicurezza). L’uomo si è convertito al cristianesimo dopo aver letto una brano del Nuovo Testamento. Da quel momento ha perso ogni lavoro. Il suo corpo riporta le ferite di aggressioni e tentativi di uccisione. “Non riesco a mantenere la mia famiglia. Pregate per me”.



    19/12/2017 11:27:00 BANGLADESH
    P. Brambilla: il 2017, tra la cura dei malati e la visita del papa

    Il superiore regionale del Pime dirige il St. Vincent Hospital di Dinajpur. L’ospedale “porta impressa una conduzione familiare che si è radicata nel tempo”. La visita del superiore generale. L’incontro con papa Francesco a Dhaka.



    10/04/2017 15:33:00 BANGLADESH
    Da indù a cristiano: la storia di Joyshita, che lavora per costruire una chiesa nel suo villaggio

    Joyshita Roy Augustian lavora nel distretto di Gazipur, dove si è trasferito con la moglie sei anni fa. Quando è arrivato nel villaggio di Malibara, c’erano circa 12 famiglie cristiane. Egli ha messo a disposizione la veranda della sua casa per celebrare la messa. Oggi ci sono 60 famiglie cattoliche e altrettante protestanti.



    16/05/2016 09:01:00 BANGLADESH
    Bangladesh, proteste dopo lo stupro di un’insegnante cattolica

    La ragazza ha 26 anni e insegna alla Majibnagor Amrokanon High school, nella diocesi di Khulna. Si era recata in una città vicina per sostenere un concorso pubblico riservato ai docenti. Il preside e un suo amico l’hanno violentata in una camera d’albergo e poi minacciata di diffondere il video dello stupro su Facebook.



    23/08/2017 09:29:00 BANGLADESH
    Dhaka, tre cattoliche minacciate di morte per la casa

    Le donne hanno ceduto un terreno appartenente alla propria famiglia alla ditta di un musulmano. L’uomo aveva promesso in cambio degli appartamenti. Ora vivono in affitto e ricevono minacce per la propria vita.





    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®