24/03/2018, 09.57
BANGLADESH
Invia ad un amico

Dhaka, il governo sostiene la formazione dei sacerdoti ‘per promuovere l’armonia religiosa’

di Sumon Corraya

Un seminario organizzato dal Christian Religious Welfare Trust. Le autorità formano anche leader religiosi indù, buddisti e musulmani. “Il pastore deve sempre guidare il popolo ad una migliore comprensione della parola di Dio”.

Dhaka (AsiaNews) – Le autorità del Bangladesh hanno sponsorizzato un seminario per la formazione di sacerdoti e pastori, con l’obiettivo di “promuovere l’armonia religiosa”. Il workshop si è svolto il 19 marzo a Dhaka, nella sede della Conferenza episcopale bengalese (Cbcb Center). Il programma era organizzato dal Christian Religious Welfare Trust, di iniziativa governativa. Nirmol Rozario, segretario cattolico dell’organismo, afferma: “Lo scopo è incoraggiare l’armonia tra fedi differenti, mostrare diversi modi di vivere per il bene del Paese e di tutta la popolazione, riducendo gli omicidi [a sfondo confessionale]”.

Il leader cattolico, che è anche presidente della Bangladesh Christian Association, riferisce che “il governo vuole formare religiosi indù, buddisti e musulmani, in modo che ognuno possa praticare la propria fede e rispettare quella dell’altro. I leader religiosi sono molto influenti nella società e possono essere fautori del cambiamento. Grazie alla loro leadership, l’armonia religiosa può essere incoraggiata”.

Al seminario hanno partecipato 53 personalità religiose cristiane, in maggioranza pastori protestanti. Secondo mons. Bejoy D’Cruze, “oggi in tutto il mondo si soffre a causa dell’intolleranza. Per questo è davvero importante costruire l’armonia religiosa. È essenziale creare legami d’amicizia e dialogare con persone di altre fedi. Rispettare il credo dell’altro, ascoltare e condividere può aiutare a cementare l’armonia”.

Il rev. Ashim Baroi ha condiviso le proprie idee su come sacerdoti e pastori possono prendersi cura al meglio dei fedeli. “Noi – sostiene – siamo leader spirituali ed è nostra responsabilità occuparci dei fedeli. Il pastore deve sempre guidare il popolo ad una migliore comprensione della parola di Dio. I fedeli ricercano persone illuminate e ideali: il pastore e i sacerdoti devono essere coloro che li guidano verso Gesù Cristo”.

Il rev. Solomon Kisku, pastore della Church of Bangladesh di Dhaka, apprezza l’iniziativa del governo. Ad AsiaNews riferisce: “Il seminario è stato molto fruttuoso. Abbiamo appreso nozioni sul dialogo interreligioso, che ci aiuteranno a costruire relazioni sane con persone di altre fedi. Questo workshop ci ha ricordato l’importante ruolo che svolgiamo nella società. D’ora in poi dovremo essere più franchi nel predicare il messaggio di Dio”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mymensingh, il governo investe su studenti cristiani, leader di domani
12/06/2017 11:38
‘Uniti nella diversità’: una preghiera interreligiosa a Bhopal nel segno di Gandhi
03/10/2017 11:43
Bangladesh, un seminario per “aggiornare” sacerdoti e imam e rilanciare il dialogo
21/05/2016 09:13
Cina, in un anno le autorità hanno arrestato 1958 cristiani evangelici
27/06/2006
Sindh, un ‘villaggio dell’armonia’ dove anche i musulmani rispettano le vacche (Video)
10/10/2018 11:25