24 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/10/2010, 00.00

    INDIA

    Discriminazioni contro i dalit in India sono “peccato” e “vergogna”

    Santosh Digal

    È quanto il Consiglio nazionale delle Chiese in India (Ncci) ha ribadito durante la Conferenza ecumenica nazionale sulla giustizia per i dalit (22-25 ottbre 2010). L’impegno di cattolicii e protestanti deve essere comune per abbattere il sistema delle caste.

    New Delhi (AsiaNews) – Le discriminazioni contro i dalit in India sono “peccato” e “vergogna”: questo il pensiero comune emerso dalla Conferenza ecumenica nazionale sulla giustizia per i dalit, tenutasi dal 22 al 25 ottobre scorso e organizzata dal Consiglio nazionale delle Chiese in India (Ncci). Circa 80 membri della Chiesa indiana, teologi e attivisti sociali hanno preso parte a questa conferenza.

    Molti gli obiettivi che i partecipanti alla conferenza si sono posti: ribadire che il sistema delle caste e la continua violenza e discriminazione contro i dalit sono contrari alla volontà di Dio; che la vocazione della Chiesa è di combattere l’ingiustizia ovunque essa si verifichi; rivedere le strategie di missione per affrontare la causa dalit; riscoprire nuovi paradigmi e nuovi moduli, per costruire solidi ponti tra le chiese e i movimenti sociali che lavorano per la causa.

    P. Ajaya Kumar Singh, un attivista sociale presente alla conferenza, ha detto ad AsiaNews: “Il sistema delle caste ereditato dall’induismo e di cui è intrisa ancora oggi la società indiana è ‘inumano’. Per colpa di questo, milioni di dalit in India soffrono a livello sociale, politico ed economico”. Rev. Patta Bharat Raj, segretario esecutivo dell’Ncci, ha dichiarato: “Questa conferenza è stata l’occasione per esprimere la nostra posizione sul sistema indiano delle caste. È necessario che cattolici e protestanti siano una voce sola, per delineare una posizione comune. Siamo impegnati nella lotta per l’emancipazione dei dalit, come un atto di testimonianza comune della pienezza della vita per tutti, che Gesù è venuto a offrire”.

    L’Ncci conta 13milioni di membri con 30 Chiese, 17 Consigli regionali cristiani, 17 organizzazioni All India Christian, 7 agenzie collegate e 3 enti autonomi.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/09/2005 INDIA
    India, torna dopo 13 anni il Consiglio Nazionale dell'Integrazione

    Alla presenza di Manmohan Singh e Sonia Gandhi l'arcivescovo di New Delhi difende con forza la causa dei dalit cristiani. I valori del Vangelo e l'estremismo del Gujarat.



    20/03/2017 13:05:00 INDIA
    Card. Gracias ai leader dalit: La Chiesa cattolica in India è al 100% con i cristiani dalit

    L’arcivescovo di Mumbai ha partecipato all’incontro del Consiglio nazionale dei dalit cristiani. In India la maggioranza dei cattolici sono dalit, cioè 12 milioni su un totale di 19. La Chiesa ha stilato nuove politiche per consentire una maggiore integrazione.



    21/10/2015 INDIA
    India, due bambini dalit bruciati vivi per una lite su un cellulare
    Vaibhav, due anni e mezzo, e la sorella Divya, di nove mesi, sarebbero morti per una diatriba su un cellulare da 27 euro. I membri di una casta elevata hanno incendiato la loro casa. La madre è ricoverata in condizioni critiche, il padre ha ustioni a entrambe le mani. Cinque poliziotti sospesi per negligenza. Attivista per i diritti di dalit e tribali: “Nessun governo è in grado di contenere o fermare la violenza senza pietà contro le caste più basse. Polizia e governo non si assumono le proprie responsabilità e fanno apparire gli altri come non sinceri”.

    13/12/2016 16:03:00 INDIA
    India, i vescovi approvano un piano d’azione per i dalit

    La discriminazione di casta è tutt’ora evidente, anche nella Chiesa. Una politica nazionale per riconoscere ai dalit il loro valore umano intrinseco. Su 19 milioni di cattolici in India, 12 sono dalit. Lo Stato non riconosce diritti e titolarità di sussidi e aiuti specifici.



    23/06/2017 12:31:00 INDIA
    India, governo e opposizione candidano dalit alla presidenza, "ma le caste restano"

    Ram Nath Kovind è sostenuto dal Bharatiya Janata Party; Meira Kumar da 16 partiti di opposizione guidati dal Congress. Entrambi hanno più di 70 anni e lunghe esperienze in politica. Lenin Raghuvanshi ritiene che la scelta di esponenti dalit “non scalfisce i mali del sistema delle caste”. Il premier Narendra Modi è riuscito a spaccare le opposizioni.





    In evidenza

    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    CINA-GERMANIA
    L’ambasciatore tedesco chiede alla Cina la liberazione di mons. Shao Zhumin



    In una dichiarazione ufficiale sul sito dell’ambasciata, Michael Clauss chiede che al vescovo di Wenzhou, sequestrato, sia data piena libertà di movimento. Preoccupazioni espresse anche per le bozze dei nuovi regolamenti sulle attività religiose, che decretano la fine delle comunità sotterranee. E’ la prima volta dopo un decennio che un ambasciatore europeo chiede la liberazione di un vescovo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®