24 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 10/01/2018, 13.21

    CINA

    Distrutta una Chiesa non ufficiale a Linfen (Shanxi)



    Alcuni membri della comunità sono agli arresti domiciliari. Nel 2009 era stato arrestato il pastore e sua moglie.

    Pechino (AsiaNews/Rfa) – La chiesa della Lampada d’oro a Linfen (nord Shanxi) giace ormai in rovina: ieri, gruppi di poliziotti e squadre anti-sommossa l’hanno demolita e hanno minacciato i fedeli per farli tacere. Alcuni fedeli sono agli arresti domiciliari.

    La chiesa della Lampada d’oro raccoglie una comunità di cristiani protestanti non ufficiale di circa 60mila membri. Il gruppo ha cercato di avere il riconoscimento governativo, ma non lo ha ricevuto perché non accetta di essere assorbita nel Movimento delle tre autonomie, l’associazione protestante patriottica che raccoglie tutte le denominazioni protestanti.

    Le minacce contro la chiesa della Lampada d’oro datano dagli inizi della costruzione, nel 2009.

    Il 13 settembre di quell’anno poliziotti e teppisti sono penetrati nel cantiere e hanno picchiato i fedeli presenti e distrutto alcune pareti dell’edificio. Nei giorni seguenti sono avvenuti diversi arresti, fra i quali il pastore della chiesa, Yang Xuan e sua moglie Yang Caizhen. Il primo è stato condannato a tre anni e mezzo; la moglie a due anni di rieducazione attraverso il lavoro forzato.

    I nuovi regolamenti sulle attività religiose, che saranno applicati a partire da febbraio, escludono in modo totale la possibilità di avere chiese non registrate. Oltre ad arresti, i regolamenti prevedono multe altissime e l’esproprio degli edifici e dei terreni su cui è situato il luogo di culto illegale.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/01/2018 08:37:00 CINA
    Linfen: I cristiani hanno pianto vedendo distruggere la loro chiesa (video)

    L’edificio sacro era stato costruito con il contributo dei circa 60mila fedeli ed era costato 7 milioni di yuan. L’opera di distruzione è stata eseguita usando dinamite e bulldozer. Chiese non ufficiali e chiese ufficiali subiscono la stessa sorte.



    17/09/2009 CINA
    Chiesa protestante distrutta dalla polizia nello Shanxi. Feriti decine di fedeli
    Raid notturno con 400 poliziotti e bulldozer. All’ospedale ai medici è stato proibito di portare soccorso ai feriti. Continua la campagna per l’eliminazione delle comunità protestanti sotterranee. Il video della distruzione

    05/01/2018 12:34:00 CINA
    Il Consiglio mondiale delle Chiese visita i protestanti in Cina (ma solo quelli ufficiali)

    La delegazione ecumenica sarà nel Paese dal 7 al 16 gennaio. Previsti incontri con le autorità dell’Ufficio affari religiosi e con il Movimento delle tre autonomie; predicazioni nelle più antiche chiese protestanti di Pechino; visite a Shanghai e a Xian. Ma i cristiani non ufficiali (80 milioni) sono più numerosi di quelli ufficiali (20 milioni) e criticano la sudditanza del Movimento al Partito.



    07/04/2014 CINA
    Wenzhou, cristiani sfidano il governo per impedire la demolizione della loro chiesa
    Da giorni, circa 3mila fedeli della comunità protestante ufficiale di Ou Bei stazionano davanti al luogo di culto Sanjiang, appena ricostruito, che le autorità vogliono buttare giù per "motivi di sicurezza". Dietro la decisione del governo ci sarebbe la volontà di colpire la congregazione, che riunisce ogni domenica migliaia di fedeli, e la loro chiesa "troppo imponente".

    28/10/2015 CINA
    Pechino, tornano gli arresti contro i cristiani della chiesa di Shouwang
    La congregazione protestante è costretta da anni a incontrarsi e celebrare le proprie funzioni all’aperto. Il governo non vuole riconoscerla e impedisce loro l’affitto o l’acquisto di una struttura dove poter pregare. I quattro fedeli arrestati rimarranno in carcere per 10 giorni: hanno “disturbato l’ordine sociale”.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Il Vaticano domanda ai vescovi legittimi di farsi da parte per lasciare spazio a quelli illegittimi

    John Baptist Lin

    Lo scorso dicembre mons. Pietro Zhuang Jianjian di Shantou (Guangdong) è stato obbligato ad andare a Pechino dove “un prelato straniero” del Vaticano gli ha chiesto di lasciare la cattedra al vescovo illecito Giuseppe Huang Bingzhang. La stessa richiesta gli è stata fatta lo scorso ottobre. Mons. Giuseppe Guo Xijin, vescovo ordinario di Mindong dovrebbe diventare l’ausiliare o il coadiutore del vescovo illecito Vincenzo Zhan Silu. Sinicizzare la Chiesa cinese: sostenere il principio dell’indipendenza e seguire la leadership del Partito comunista.


    VATICANO – PERU'
    Papa in Perù: Giovani, il cuore non si può ‘fotoshoppare’, perché è lì che si gioca l’amore vero



    All’Angelus nella Plaza de Armas, papa Francesco ai giovani di seguire Gesù con tutto se stessi, senza scoraggiarsi, su esempio di san Martino di Porres, il santo meticcio. La preghiera silenziosa per la pace nella Repubblica del Congo. Ai vescovi, l’esempio di san Toribio di Mogrovejo, un infaticabile evangelizzatore: “Oggi lo chiameremmo un vescovo ‘di strada’”. Alle religiose contemplative l’invito a pregare per l’unità della Chiesa peruviana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®