26/01/2009, 00.00
RUSSIA

Domani il voto per eleggere il nuovo Patriarca di Mosca. Tre candidati, Kirill è favorito

In lizza anche Kliment di Kaluga e Filarete di Minsk. All’elezione di domani partecipano anche rappresentanti di religiosi, religiose e laici da tutto il mondo.

Mosca (AsiaNews/Agenzie) – Il metropolita Kirill di Smolensk e Kaliningrad; Kliment di Kaluga e Borovsk; e Filarete di Minsk e Slutsk sono i tre candidati al patriarcato di Mosca scelti dal Concilio della Chiesa russa-ortodossa ieri. Domani, il consiglio episcopale allargato sceglierà fra questi tre il nuovo patriarca, che succeerà ad Alessio II, morto il mese scorso. Il favorito sembra essere Kirill, che nelle votazioni di ieri ha presto 97 preferenze. Kirill, 62 anni, funge in queste settimane da luogotenente del patriarcato. Kliment, 59 anni, ha ottenuto 32 voti; Filarete,  73 anni, che è anche capo della Chiesa bielorussa, ha preso 16 voti.

Il Consiglio episcopale è costituito da oltre 200 membri, fra patriarchi e metropoliti. Domani il gruppo elettivo sarà arricchito da sacerdoti, religiosi, religiose e laici eletti come rappresentanti provenienti da molte regioni nel mondo dove è presente la Chiesa ortodossa russa.

Foto: Patriarcato di Mosca.

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Da Mosca un Patriarca per il Terzo millennio
19/01/2009
Alessio II: "Ortodossi e cattolici insieme contro la secolarizzazione"
29/08/2004
Braccio di ferro fra Poroshenko e Ilarion per gli ortodossi ucraini
23/04/2018 09:40
Poroshenko: solo il Patriarca Bartolomeo può aiutare la Chiesa ucraina a unirsi
30/07/2016 12:13
La Chiesa ortodossa russa rifiuta ufficialmente il Concilio di Creta come pan-ortodosso
18/07/2016 14:18