29/04/2017, 09.58
GIAPPONE
Invia ad un amico

Doraemon e altri fumetti per l’educazione etica dei bambini

Appariranno dal 2018 nei testi di educazione etica delle elementari per insegnare ai bambini “come comportarsi con gli altri” e a riflettere sulle loro scelte. 

 

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) – Doraemon, il supereroe Anpanman e anche la giovane Chibi Maruko-chan sono fra i personaggi dei fumetti giapponesi arruolati per insegnare ai bambini come distinguere fra giusto e sbagliato in maniera divertente. 

Questi personaggi dei “manga” - così si chiamano i fumetti in Giappone - appaiono nei testi di educazione morale delle scuole elementari.

L’ultima versione dei testi per il bilancio 2018 appariranno nelle scuole nell’aprile dello stesso anno, dopo che il Ministro dell’istruzione li ha rilasciati il 24 marzo. In essa è evidente lo scopo di far riflettere i bambini sulle loro scelte di vita attraverso i loro personaggi preferiti, ora modello di riferimento.  

Una sezione intitolata “Nobita ni mabao” (Impariamo con Nobita) nei libri etici del Nihon Bunyou Shuppan ha come protagonista uno dei personaggi principali di Doraemon, il fumetto che racconta la storia un bambino e del suo amico e aiutante, un gatto robot proveniente dal futuro che dà il titolo al manga. Nobita è un bambino di 10 anni che “non è bravo né agli studi né nello sport, e in genere sbaglia in tutto quello che fa”, ma per gli autori del libro anche lui “ha delle fantastiche caratteristiche”: sebbene “buono a nulla”, infatti, si rialza dalle cadute subito, è gentile con tutti e ha un cuore affettuoso. Il libro invita ai bambini a pensare a come vive la vita Nobita e a come i bambini vogliono vivere la loro, in futuro.

I personaggi di Doraemon appaiono in altri testi educativi prodotti da Kobunshoin Publishing Co., Kosaido Akatsuki Co. e Tokyo Shoseki Co

La prima di queste ha anche incluso una sezione chiamata “Chibi Maruko-chan to Kangaeyo!” (Pensiamo insieme a Chibi Maruko-chan!) nel suo libro di testo, con suggerimenti su come fare amici e parlare agli altri, cercando di combattere il bullismo, problema spesso affrontato dai manga giapponesi. 

Altri libri di testo hanno incluso storie di vita degli autori: Fujiko Fujio, autrice di Doraemon; Osamu Tezuka, creatore di Astro Boy; l’artista mangaka (disegnatore di manga) Tetsuya Chiba, autore di Rocky Joe; l’illustratore di Anpanman, Takashi Yanase, e altri.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Rivista cristiana apre ai fumetti e ai giochi per attirare i giovani alla fede
07/10/2017 09:15
Selene Biffi, l’italiana indù che educa i giovani afghani con i fumetti
22/11/2016 12:39
Basta coi libri, Seoul dà il via alla “scuola digitale”
08/03/2007
Promessa non mantenuta: ancora intolleranza nelle scuole saudite
23/05/2006
Cina, il governo all'attacco: Basta libri di testo a favore dei valori occidentali
30/01/2015