22 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 18/05/2017, 12.06

    FILIPPINE - UE

    Duterte rifiuta 250 milioni di euro in aiuti dall’Ue: ‘No alle interferenze straniere’



    Il portavoce Abella: “Le Filippine si riservano il diritto di respingere le sovvenzioni che permettano agli stranieri di interferire con gli affari interni”. La delegazione dell'Ue informata ieri durante una riunione. Franz Jessen, ambasciatore dell'Ue: “Sono stati menzionati i diritti umani”. La mossa del governo filippino per bloccare le critiche europee sulle sue controverse politiche. La Cina nuovo alleato.

    Manila (AsiaNews/Agenzie) – Il governo delle Filippine ha rifiutato circa 250 milioni di euro dall'Unione europea in aiuti allo sviluppo. Ernesto Abella, portavoce presidenziale, ha dichiarato oggi che il presidente Rodrigo Duterte ha disposto che il Dipartimento delle Finanze (Dof) respingesse le sovvenzioni, perchè queste “possono interferire con gli affari interni” delle Filippine.

    In una conferenza stampa tenuta questa mattina, Abella ha dichiarato che il rifiuto agli aiuti dell'Ue sarebbe disposto “caso per caso” e ogni situazione “esaminata separatamente”. “Le Filippine si riservano il diritto di accettare prestiti e sovvenzioni che aiutino a raggiungere il proprio obiettivo di promuovere la crescita economica e l'inclusione. Si riservano inoltre il diritto di respingere rispettosamente le sovvenzioni con disposizioni che permettano agli stranieri di interferire con la nostra condotta e gli affari interni”, ha dichiarato il portavoce del presidente.

    La delegazione dell'Ue presso le Filippine ha dichiarato oggi di essere stata informata della decisione del governo durante una riunione che si è svolta ieri. Tuttavia, non è stata fornita alcuna conferma scritta. Fra le motivazioni dietro il rifiuto del governo filippino, Franz Jessen, ambasciatore dell'Ue, afferma che durante il meeting “sono stati menzionati i diritti umani”.

    Nei mesi scorsi, l'Ue ha criticato con durezza la guerra alla droga dell’amministrazione Duterte, condannando gli omicidi extragiudiziali e le violazioni dei diritti umani. La mossa del governo filippino mira a bloccare le critiche europee sulle controverse politiche adottate.

    Alla domanda su come il governo filippino intende compensare gli aiuti rifiutati, la maggior parte dei quali destinato alle comunità povere di Mindanao, Abella ha risposto: “Questo dipende dal Dof, ma suppongo che ci siano altre fonti di finanziamento”. Abella ha aggiunto che gli aiuti umanitari per le vittime di calamità naturali potranno ancora essere accettati dal governo, finché questi saranno “incondizionati”. “Dobbiamo raggiungere un certo livello di fiducia in noi stessi. Il presidente vuole che i filippini respingano una mentalità mendicante”, ha concluso il portavoce presidenziale, affermando che il rifiuto ai fondi Ue non pregiudica le relazioni diplomatiche tra le Filippine e il blocco europeo.

    Giorni fa si è svolta la seconda visita del presidente Duterte in Cina (14 – 15 maggio), in occasione del Forum della Obor (One belt one road), al quale hanno partecipato 68 Paesi interessati a sviluppare in modo congiunto le infrastrutture lungo le nuove rotte commerciali della Via della Seta. Durante la riunione bilaterale con il presidente cinese Xi Jinping del 15 maggio, Duterte ha siglato quattro accordi commerciali. L'ufficio presidenziale per le comunicazioni riporta che tra questi vi è una sovvenzione di circa 72,5 milioni di euro per condurre studi di fattibilità per grandi progetti, tra cui la costruzione di un centro di trattamento e riabilitazione delle tossicodipendenze e di ponti che attraversano il fiume Pasig. Questo collega la Laguna de Bay con la baia di Manila, suddividendo la capitale filippina e l’area urbana circostante in due parti, una settentrionale ed una meridionale.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/04/2017 14:30:00 FILIPPINE
    I vescovi filippini per un confronto positivo con l’amministrazione Duterte

    Mons. Socrates Villegas: “Differiamo per linea di principio, ma le differenze non ci impediscano di cooperare”. Vescovi e governo si impegnano ad abbassare i toni dello scontro. Il presidente della Conferenza episcopale: “Non possiamo tacere. Si fermi il disprezzo per la vita umana”. Mons. Antonio R. Tobias: “La Chiesa cattolica non è un nemico dell’amministrazione Duterte”



    17/03/2017 12:48:00 FILIPPINE
    Tentativo di impeachment per il presidente Duterte

    Il deputato Gary Alejano: “Duterte è inadatto a ricoprire la più alta carica del Paese”. Il parlamentare accusa il presidente per le uccisioni extragiudiziare durante il suo attuale mandato e quando era sindaco di Davao, quasi 10 mila le vittime totali. Denunciate anche le assunzioni di 11mila dipendenti fantasma e l’appropriazione indebita di circa 40 milioni di euro.



    15/03/2017 15:38:00 FILIPPINE
    La polizia filippina invita i sacerdoti nelle violente operazioni antidroga

    La Conferenza episcopale filippina respinge la proposta legata alla campagna antidroga del governo Duterte. “La Chiesa sostiene qualsiasi strategia se non comporta uccisioni, corruzione e ingiustizie”. La vice presidente Leni Robredo critica la guerra alla droga: “i filippini ora sono disperati e indifesi”. Le ritorsioni del presidente Duterte contro i suoi avversari.



    01/09/2016 10:19:00 FILIPPINE
    Ausiliare di Manila: Ombre di Marcos sul Paese, ma la Chiesa vigila

    La “guerra alla droga” lanciata dal presidente Duterte nelle Filippine “ha scatenato un ampio dibattito. Non sappiamo neanche se le vittime fossero tutte davvero coinvolte in traffici illeciti, ma comunque non si può permettere una giustizia così sommaria”. Il vescovo ausiliare della capitale, mons. Broderick S. Pabillo, lancia attraverso AsiaNews un appello all’unità nazionale: “Abbiamo bisogno di essere compatti contro la deriva che sta prendendo il governo”.



    26/02/2010 FILIPPINE
    Mindanao: Unione europea invia nuovi aiuti per 100mila rifugiati
    Gli aiuti ammontano a 5milioni di euro. Permetteranno il ritorno nelle proprie abitazioni alle vittime della guerra tra ribelli islamici ed esercito.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®