21 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 17/07/2015, 00.00

    COREA DEL SUD

    Esordio nell’hip-hop per un sacerdote sudcoreano: Musica per dare speranza



    L’album "Stromateis" contiene 13 brani, sia hip-hop che rap, scritti e cantati da p. Egberto Noh In-bin, parroco della provincia di Gyenonggi. Il titolo suggerito da un opera di Clemente alessandrino.

    Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Per la prima volta nella storia un sacerdote cattolico pubblica un album di musica hip-hop. È ciò che ha fatto p. Egberto Noh In-bin, sacerdote quarantenne, parroco della Chenongbuk Catholic Church di Suwon, nella provincia di Gyeonggi. L’album si chiama “Stromateis” e contiene 13 brani, incluse sette canzoni rap, tutte scritte e cantate da Noh.

    Il titolo dell’album è un omaggio a Clemente alessandrino, Padre della Chiesa, che intitolò il terzo volume della sua trilogia sulla vita cristiana per l’appunto “Stromateis” (traducibile come “Miscellanea”).

    P. Egberto Noh In-bin afferma che il suo è un album che tratta dell’umano ed esprime emozioni come l’amore, la speranza, il dolore e la rabbia. Lo scopo è quello di dare speranza agli ascoltatori: “Questo album è del genere di musica cristiana contemporanea (Ccm) – dice il sacerdote – e le canzoni sono popolari all’interno della Chiesa. Spero che molti giovani cattolici possano apprezzare queste canzoni e penso che la Ccm dovrebbe ringiovanirsi, in modo da attirare più ragazzi”.

    Le canzoni di Noh trattano anche dei temi dell’adolescenza e dei problemi sociali. La canzone “My Conflict” tratta dei problemi della giovinezza, mentre “Pray” è un piacevole brano rap che canta la vita religiosa. “Hypocrites” si scaglia contro i cattolici che vivono con due pesi e due misure.

    La canzone “Food Shock” è invece una presa in giro della divario tra ricchi e poveri. “Consolation” è dedicata alle vittime del disastro del Sewol.  

    Alcuni cantanti e musicisti gospel sudcoreani, come Hong Ji-ho e Im Du-bin, hanno collaborato all’incisione dell’album. P. Egberto Noh In-bin si esibirà il 9 agosto al Korea Catholic Cultural Center di Gimpo, nella provincia di Gyeonggi, per promuovere il disco.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/10/2017 15:31:00 INDONESIA
    Jakarta, in commercio la prima raccolta di canzoni religiose cattoliche

    Migliaia di cattolici all’ Unlimited Worship Conference and Charity Concert 2017. I partecipanti hanno potuto assistere a diverse esibizioni musicali e momenti di preghiera. La testimonianza di p. Rob Galea. Al termine della manifestazione un concerto benefico. 



    10/07/2014 COREA DEL SUD - VATICANO
    Pop star coreane in video musicale per celebrare la visita di Papa Francesco
    Il brano si intitola “Koinonia” ed è un simbolo di amicizia e condivisione, da “consegnare al Papa al suo arrivo”. L’auspicio è che il viaggio del Pontefice argentino possa essere “fonte di speranza”. Le star hanno aderito a titolo gratuito, perché “è un onore farne parte”. Il brano verrà proposto durante la cerimonia di beatificazione dei martiri coreani.

    15/07/2013 COREA
    Kim Cheol-woong, il pianista che vuole riunificare Nord e Sud
    L’artista era il primo pianoforte dell’Orchestra sinfonica di Pyongyang, ma è fuggito dopo aver realizzato che la Corea del Nord “è l’unico posto al mondo dove anche l’arte deve servire la repressione”. Impegnato nella battaglia per i diritti umani nel suo Paese d’origine, suona “per mostrare che i nostri popoli non si odiano”.

    15/09/2011 COREA
    Pace attraverso la musica, la speranza di un artista
    Chung Myung-whun, direttore dell’Orchestra filarmonica di Seoul e ambasciatore “di buona volontà” dell’Unicef, è giunto a Pyongyang per alcuni progetti musicali condivisi. La speranza è quella di creare “un ponte” fra le due Coree.

    10/04/2012 INDIA
    Pasqua in Orissa, sacerdote cattolico picchiato, insultato e minacciato di morte
    Per quattro volte durante la Settimana Santa un gruppo di indù ha assalito p. Sisirakant Sbhanayak, parroco del villaggio di Sukananda (distretto di Kandhamal). Gli aggressori volevano distruggere il sentiero che porta alla grotta di Lourdes, vicina alla chiesa. Durante i pogrom anticristiani del 2008, la chiesa era stata demolita insieme alla casa delle suore di Madre Teresa.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®