20 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 11/09/2017, 14.42

    PAKISTAN

    Faisalabad: ferito mentre lavora, spazzino cristiano aspetta giustizia

    Shafique Khokhar

    Kashif Masih ha ottenuto finora solo un minimo risarcimento dalla compagnia per cui lavora. Nella provincia la maggior parte degli spazzini sono cristiani, non hanno coperture assicurative e sanitarie e sono discriminati.

    Faisalabad (AsiaNews) - Uno spazzino pakistano di religione cristiana aspetta ancora giustizia e che gli vengano pagate le cure mediche a cui è stato sottoposto, dopo essere rimasto ferito in un incidente di lavoro lo scorso 11 agosto. Kashif Masih, 24 anni, originario di Barkatpura, nel distretto di Faisalabad (Punjab), ha lavorato negli ultimi due anni come giornaliero per la Faisalabad Waste Management Company (FWMC).

    Lo scorso 11 agosto, che coincide con la Giornata delle minoranze in Pakistan, un superiore della FWMC ordina a Kashif e ad altri suoi colleghi di fissare uno striscione su un traliccio della corrente. Questo genere di lavori non rientra nei compiti per cui Kashif è stato assunto. Essendo un lavoratore a giornata, egli obbedisce. Una volta salito sul traliccio, però, viene colpito da una scossa elettrica, cadendo poi da una altezza di quattro metri. A causa dello shock, Kashif rimane paralizzato, con bruciature sul 50% del suo corpo, un piede e un ginocchio fratturati e varie ferite al cranio.

    Portato in ospedale, Kashif rimane nel reparto di chirurgia fino al 13 agosto. A causa di uno sciopero del personale medico non viene trattato per le sue ustioni. Solo dopo l’intervento di un operatore umanitario, il sig. Robin Daniel, e di Khalil Tahir Sindhu, il ministro provinciale per le Minoranze e i diritti umani, Kashif viene trasferito al reparto ustionati. In questi giorni, nessun esponente della FWMC si preoccupa delle condizioni del lavoratore cristiano, e la sua famiglia è costretta a pagare le spese per il ricovero.

    Il 15 agosto, il sig. Daniel visita l’Ufficio del coordinatore distrettuale e presenta una denuncia contro la FWMC, accusata di aver obbligato Kashif a svolgere un lavoro pericoloso che inoltre non rientra tra le sue mansioni. Il sig. Daniel ha richiesto che la compagnia pagasse tutte le spese mediche e, siccome il lavoratore non è in grado di lavorare al momento, versasse a lui 2milioni di rupie [20mila dollari Usa] come compensazione.

    Dopo questo intervento, il 4 settembre la compagnia paga solo 50mila rupie [500 dollari] a Kashif: un piccolo ammontare, considerate le sue condizioni. Quattro giorni dopo, il povero lavoratore viene portato a casa. La parte inferiore del suo corpo è rimasta gravemente ferita e ci vorranno mesi prima che possa tornare a camminare. Un problema per la sua famiglia, che sinora ha fatto affidamento sul suo stipendio per sopravvivere.

    Robin Daniel sottolinea che “il 90% degli spazzini a Barkatpura appartengono alla comunità cristiana locale; non hanno coperture assicurative e sanitarie e sono discriminati dalla FWMC, comprese le lavoratrici”.

    “La comunità cristiana locale – conclude Daniel – ha raccolto 23mila rupie [220 dollari] per le cure di Kashif, una magra cifra. Noi però continueremo a combattere per i suoi diritti e a domandare una giusta compensazione per le sue cure”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    22/08/2005 cina
    Per fermare nuovi incidenti, si chiude o si fanno saltare le miniere illegali


    26/01/2017 12:46:00 PAKISTAN
    Faisalabad, gli spazzini devono essere “non musulmani”. La condanna della Chiesa (Foto)

    L’azienda che gestisce la nettezza urbana ha aperto un bando di assunzione. Gli altri requisiti per i candidati sono: risiedere nella città e godere di buona salute. La Commissione Giustizia e pace parla di discriminazione. I lavori più umili nelle grandi città sono svolti dai cristiani. La quota di posti pubblici riservata ai non musulmani è solo del 5%.



    18/10/2005 PAKISTAN
    Il terremoto ha distrutto 1 milione di posti di lavoro

    Secondo stime dell'Ilo la devastante scossa dell'8 ottobre condanna ora 2 milioni di pakistani alla "povertà assoluta". Approfittando della tragedia fuggiti dal carcere nazionale 60 detenuti "pericolosi" in attesa di esecuzione. 



    29/10/2012 PAKISTAN
    Attivista cattolica: educazione di giovani e donne, per un Pakistan multiculturale
    Estremismo religioso, sistema delle caste ed emarginazione gli ostacoli allo sviluppo delle minoranze e di un intero Paese. Emancipazione femminile fra i fattori chiave per il riscatto dei settori più emarginati della popolazione. Una giovane cristiana racconta ad AsiaNews il proprio lavoro. In tempi di “incertezza” per i cristiani è necessaria una “leadership autorevole”.

    02/04/2010 CINA
    Strage di minatori in Shaanxi, Henan, Shanxi
    Le morti – 21 e 32 operai intrappolati nel sottosuolo - causate sempre da esplosioni sotterranee. La miniera nell’Henan era privata ed illegale: doveva essere chiusa dal maggio scorso. Nessuna speranza per i 153 minatori bloccati nella galleria allagata a Xiangning (Shanxi). La miniera era statale.



    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®