22 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/09/2017, 11.12

    BANGLADESH – INDIA

    Festa di Madre Teresa tra gli alluvionati del Bangladesh



    P. Frederick D’Souza si trova nella zona meridionale di Sunderbans, colpita dalle piogge monsoniche. Dagli incontri con la Santa di Calcutta il sacerdote ha tratto ispirazione per la sua missione nella Caritas. In pellegrinaggio a Calcutta, sulla tomba della Madre.

    Sunderbans (AsiaNews) – La Caritas indiana ha festeggiato Madre Teresa tra gli alluvionati del Bangladesh. Lo riferisce ad AsiaNews p. Frederick D’Souza, direttore esecutivo dell'organo sociale della Chiesa in India, che si trova a Sunderbans, nel sud del Bangladesh, dove ha portato soccorso e generi alimentari. Nel giorno in cui ricorre la memoria liturgica della Santa di Calcutta, il sacerdote afferma: “Madre Teresa continua ad ispirare la mia missione all’interno della Caritas”.

    P. D’Souza ricorda i suoi incontri con la Madre dei poveri: “Ci siamo visti in due occasioni e per me è stato un grande privilegio incontrare la Madre e prendere la sua mano tra le mie. La prima volta, ero un seminarista al Vidyajyoti College of Theology dei gesuiti a Delhi. Madre Teresa era stata invitata a parlare da un gruppo di teologi. Le sue parole mi hanno scosso nel profondo e mi sono sentito chiamato in causa in prima persona quando si è rivolta a noi seminaristi dicendo: ‘Per essere un sacerdote santo e compassionevole, guardate in faccia il povero’. Queste parole mi sono rimaste impresse nella mente e continuano tuttora a ispirarmi”.

    La seconda occasione, continua il direttore di Caritas India, “è stato nel 1984 a Delhi, quando in seguito alla morte di Indira Gandhi la città era dilaniata dai tumulti. Madre Teresa era venuta a formare un gruppo di seminaristi che potessero organizzare dei campi per portare aiuto alle vittime della rivolta”.

    Nelle foreste di Sunderbans, che si estendono tra Bangladesh e India, milioni di persone povere sono a rischio a causa del cambiamento climatico. Qui questa mattina il sacerdote ha voluto ricordare l’esempio della fondatrice delle Missionarie della Carità, il “suo modo di mostrare il volto compassionevole e misericordioso di Gesù”.

    Domani il sacerdote lascerà le zone alluvionate del Bangladesh alla volta di Calcutta, dove “da pellegrino mi recherò alla casa della Madre, per pregare sulla sua tomba affinchè io possa continuare a portare avanti la missione affidata alla Caritas”. Da qui, un altro viaggio di quattro giorni sul lato indiano della zona forestale di Sunderbans, per pianificare i prossimi interventi dell’organizzazione cattolica. (NC) 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/02/2017 11:10:00 INDIA
    Direttore Caritas India: Investire sulle risorse umane è prerequisito per la crescita industriale

    P. Frederick D’Souza commenta il bilancio dell’Unione 2017-2018. Quest’ultimo assegna maggiori risorse a infrastrutture e aree rurali. Il direttore del braccio sociale della Chiesa cattolica evidenzia alcune mancanze. Servono più soldi per l’agricoltura, la protezione delle donne e lo sviluppo di caste, gruppi tribali e minoranze.



    21/10/2011 INDIA
    Mons. Henry D’Souza: Madre Teresa, una vita ordinaria e un amore straordinario
    Il prossimo 23 ottobre si celebra la Giornata missionaria mondiale. Attraverso le parole della beata, l’arcivescovo emerito di Calcutta ricorda alcuni episodi della missione di Madre Teresa: l’inizio delle Missionarie della carità; la chiamata nella chiamata; il lavoro con i poveri e i lebbrosi; la povertà materiale e la povertà di chi non è amato.

    30/06/2016 13:57:00 INDIA
    La Chiesa indiana piange mons. D’Souza, primo “figlio spirituale” di Madre Teresa

    Il presule ha guidato l’arcidiocesi di Calcutta negli anni della “rivoluzione” della futura santa albanese. Ha anche improntato lo scenario educativo della Chiesa locale rimanendo vicino ai cristiani di Cuttack- Bhubaneshwar, vittime di terribili pogrom anti-cristiani.



    25/02/2016 12:31:00 INDIA
    Il giubileo dei tribali Mundari e la visita alla tomba di Madre Teresa

    P. Lino Fernandes sfx è il parroco della chiesa Beata Madre Teresa di Siadih, nello Stato di Jharkhand. Egli ha guidato un gruppo di parrocchiani in pellegrinaggio al santuario di Nostra Signora di Bandel e alla tomba di Madre Teresa. Il viaggio “è stato lungo e faticoso e alcuni hanno dovuto vendere il bestiame per pagarne le spese”. Il ricordo dell’incontro con la beata, 25 anni fa, e la rivelazione: “Custodisco ancora come un tesoro un suo dono, un’immagine di Madre Teresa insieme ad un bambino”.



    21/04/2012 INDIA
    Mons. D’Souza: Per la nuova evangelizzazione, serve l’amore di Madre Teresa
    L’amore verso Dio e il prossimo deve essere il segno distintivo di tutti gli sforzi missionari, contro le difficoltà e le accuse di proselitismo. L’arcivescovo emerito di Calcutta e postulatore della causa di canonizzazione della prima Missionaria della Carità, ricorda il percorso della beata.



    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®