28 Giugno 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 02/01/2016, 00.00

    INDONESIA

    Finalmente un sacerdote per il Natale di Patak, lontana da tutto

    Mathias Hariyadi

    La comunità è distante quasi 400 chilometri dalla capitale della provincia del Kalimantan occidentale. Qui i parrocchiani di san Michele sono più di mille, ma vedono un consacrato soltanto un giorno l’anno: l’area è troppo remota, e arrivare è difficile e pericoloso. Coppie anziane rinnovano i voti matrimoniali, i giovani si confessano e chiedono consiglio.

    Pontianak (AsiaNews) – La comunità della parrocchia di san Michele a Patak ha ricevuto questo Natale un regalo straordinario: cinque giorni interi insieme a un sacerdote, p. Frensius Supriyadi. Un dono inaspettato, dato che l’area è una delle più difficili e pericolose da raggiungere: “Una visita che ha portato tanta gioia, momenti indimenticabili per la comunità”. L’area si trova a quasi 400 chilometri dalla capitale Ponianak, centro amministrativo del Kalimantan Occidentale. È una città industriale di medie dimensione situata sulla costa occidentale del Borneo.

    Dal punto di vista geografico, la parrocchia rientra nella diocesi di Sintang. Qui vivono 1.075 cattolici, la stragrande maggioranza della popolazione: “Siamo come nelle Filippine”. Ma a differenza di Java, dove ogni comunità può essere raggiunta in macchina o in moto, arrivare qui è difficilissimo: servono prima una barca e poi una motocicletta da fuoristrada. Inoltre, inondazioni e piogge torrenziali rendono molto spesso l’area inaccessibile per i fiumi di fango che vi si formano.

    Viktorinus Bosio, giovane attivista cattolico della zona, racconta ad AsiaNews: “La presenza di p. Frensius è un dono speciale. Di solito le cerimonie sono guidate da laici, a volte da studenti del seminario dedicato a san Giovanni Vianney a Menyurai. Quando viene un sacerdote, di solito sta con noi non più di un giorno. Invece lui è stato con noi cinque giorni interi”.

    Il p. Supriyadi, rettore del seminario, è rimasto bloccato proprio da un’alluvione. Bosio e altri giovani cattolici hanno subito approfittato dell’accaduto e organizzato cerimonie che da tempo la comunità locale voleva far benedire. Molte coppie con più di 40 anni di matrimonio hanno rinnovato i propri voti nuziali, e il sacerdote le ha spinte a dare testimonianza pubblica del loro rapporto per invitare i giovani a guardare con speranza al matrimonio. Moltissimi ragazzi si sono poi confessati e hanno chiesto assistenza spirituale. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/01/2016 08:56:00 INDONESIA
    Bogor, confessione e perdono: la misericordia per le coppie di sposi cattolici

    Un ritiro spirituale per raccontare la vita matrimoniale e accostarsi alla riconciliazione insieme. All’adorazione eucaristica, alla preghiera e alla confessione è seguito un momento di “confessione pubblica” dei coniugi. Un fedele: grande gioia nell’apprendere cose nuove da amici. 



    22/12/2010 NEPAL
    Nepal: “Il mio primo Natale da cristiano”
    Bishal Shercha, nato in una famiglia indù, sta seguendo da circa un anno le lezioni di catechismo ed è la prima volta che festeggia il Natale. L’assenza di minacce da parte degli estremisti consente ai cattolici del Nepal di mostrare a tutti i valori del cristianesimo. Molti i giovani impegnati nella preparazione delle celebrazioni natalizie nelle varie parrocchie del Paese.

    06/04/2011 INDONESIA
    Cattolici indonesiani, educare i giovani alla fede per combattere la corruzione
    L’Indonesia è il secondo Paese più corrotto dell’Asia dopo la Cambogia. Associazione per la formazione dei giovani leader cattolici organizza a Jakarta un incontro con esponenti ed esperti indonesiani e stranieri. Attivista filippino: “iniziare la lotta alla corruzione giudicando il proprio modo di vivere”.

    23/10/2010 INDONESIA
    La cura pastorale dei giovani cattolici in ambiente musulmano
    Nella diocesi di Purwokerto p. Deddy Setiawan cerca di diffondere la cura pastorale dei giovani cattolici anche nelle scuole statali. La Comunità di San Luigi Gonzaga ne è un esempio.

    16/02/2010 INDONESIA
    Jakarta, ulema e governo: carcere e multe per coppie di fatto
    Tre mesi di galera e pene in denaro fino a 370 euro per quanti convivono o instaurano matrimoni plurimi. Il disegno di legge avanzato dal Ministero degli affari religiosi con il sostegno del potente Consiglio degli ulema. La poligamia, ammessa dall’islam, bollata come “cattiva ed egoistica”.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Confusione e polemiche per il silenzio del Vaticano sul caso di mons. Ma Daqin di Shanghai

    Bernardo Cervellera

    Per alcuni l’articolo di mons. Ma con cui elogia l’Associazione patriottica, riconoscendo i suoi “errori”, è solo “fango”. Per altri egli si è umiliato “per il bene della sua diocesi”. Molti esprimono perplessità per il silenzio della Santa Sede: silenzio sul contenuto dell’articolo; silenzio sulla persecuzione subita dal vescovo di Shanghai. Il sospetto che in Vaticano si vede bene lo svolgimento del “caso” Ma Daqin che però fa emergere un problema: la Lettera di Benedetto XVI (con cui dichiara l’AP non compatibile con la dottrina cattolica) è abolita? E chi l’ha abolita? Il rischio di una strada di compromessi senza verità.


    CINA - VATICANO
    Mons. Ma Daqin: il testo della sua “confessione”

    Mons. Taddeo Ma Daqin

    Con un articolo pubblicato sul suo blog, il vescovo di Shanghai, dimessosi dall’Associazione patriottica quattro anni fa, sembra “confessare” il suo errore e esalta l’organismo di controllo della Chiesa. Riportiamo qui il testo quasi integrale del suo intervento. Traduzioni dal cinese a cura di AsiaNews.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®