12 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 01/02/2008, 00.00

    PALESTINA – ISRAELE

    Frontiera di Gaza sotto controllo, mentre l’Egitto spinge Hamas e Abbas al dialogo



    Il Cairo spera di ripristinare l’Autorità palestinese come garante della sicurezza a Gaza. Ma il dialogo fra Abbas e Meshal è ancora difficile. Human Rights Watch accusa Israele e la comunità internazionale di creare una “crisi umanitaria” nella Striscia di Gaza.

    Rafah (AsiaNews/Agenzie) – Per la prima volta dopo nove giorni, le autorità egiziane son riuscite a bloccare il passaggio alle auto provenienti da Gaza. Il controllo della frontiera di Rafah avviene con l’aiuto di militanti di Hamas, ma non riesce a fermare ancora il flusso di persone a piedi che attraversano il confine nei due sensi. Le brecce aperte nel muro di confine fra la Striscia e l’Egitto sono state tutte riparate con filo spinato e cancellate.

    Da 7 mesi la Striscia è sottoposta a un blocco e isolamento dalla comunità internazionale e da Israele, dopo che Hamas ha strappato il potere a Fatah a Gaza. L’isolamento si era acuito nei giorni scorsi per un taglio operato da Israele alle forniture di gasolio per la centrale elettrica. Israele accusa Hamas di lanciare missili da Gaza alle cittadine ebraiche del sud.

    Da ieri il Cairo ha aperto colloqui con Khaled Meshal, capo di Hamas in esilio a Damasco, e con Mahmoud Abbas, presidente dell’Autorità Palestinese per cercare di concludere la crisi apertasi nei giorni scorsi.

    L’Egitto spera di poter convincere le due parti di affidare all’Autorità palestinese – unico interlocutore riconosciuto della comunità internazionale – il controllo delle frontiere e la sicurezza a Gaza. Questo spingerebbe la comunità internazionale ad allentare l’embargo sulla Striscia.

    Finora però i due interlocutori non hanno dato segno di aver raggiunto alcun accordo.

    Intanto ieri sera l’organizzazione per i diritti umani Human Rights Watch (Hrw) ha accusato Israele e la comunità internazionale di voler provocare “un disastro umanitario” nella Striscia di Gaza. Ne suo rapporto annuale, Hrw condanna il lancio indiscriminato di missili sulle città israeliane, ma afferma pure che il blocco di Gaza nega a 1,4 milioni di palestinesi il cibo, il carburante, le medicine di cui hanno bisogno per sopravvivere. Questo contribuisce a una seria “crisi umanitaria e dei diritti umani”.

    Hrw afferma pure che la decisione di Ehud Barak, ministro della Difesa, di tagliare carburante e elettricità costituisce una “punizione collettiva della popolazione civile di Gaza, in violazione alle leggi internazionali”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    22/06/2017 08:59:00 PALESTINA - EGITTO
    Il Cairo dona un milione di litri di carburante per evitare il collasso di Gaza

    La Striscia ora ha due ore di elettricità al giorno. La centrale tornerà a funzionare nelle prossime ore. La settimana scorsa i leader di Hamas si sono incontrati con funzionari egiziani. 



    12/10/2017 16:05:00 EGITTO-PALESTINA
    Gaza passerà sotto il controllo dell’Autorità palestinese entro il 1 dicembre

    L’accordo fra Fatah e Hamas firmato oggi al Cairo, dopo due giorni di intensi negoziati. La sicurezza del valico di Rafah sarà gestita dell’Autorità palestinese. Abbas: accordo definitivo.



    28/05/2011 EGITTO – PALESTINA – ISRAELE
    L’Egitto apre i confini con Gaza. Proteste di Israele
    Tolto il blocco al valico di Rafah, chiuso dal 2007 all’indomani della presa di potere di Hamas a Gaza. Libero transito dalle 9 del mattino alle 9 di sera per donne, bambini, uomini over 40. Contraria Israele, che teme un traffico di armi. Nella notte un razzo lanciato da Gaza avrebbe colpito il sud del Paese.

    13/06/2017 09:10:00 ISRAELE - PALESTINA
    Israele riduce la fornitura elettrica a Gaza. Le autorità palestinesi si accusano l’un l’altra

    Autorità nazionale palestinese accusa Hamas di non rimborsare le spese e preme per riaprire dialogo sull’unità. Ministro israeliano: “Non pagheremo le bollette della luce di Gaza”. Peggiora la crisi umanitaria.



    02/10/2017 14:55:00 PALESTINA
    Fatah arriva a Gaza, primo passo verso la riconciliazione con Hamas

    Domani si terrà l’incontro di gabinetto. Possibile il controllo di Gaza all’Autorità palestinese. Sarà presente una delegazione egiziana. Sabella, membro di Fatah: cauto ottimismo, bisognerà vedere i dettagli. Necessaria unità, ed elezioni per il cambio della guardia.





    In evidenza

    RUSSIA-UCRAINA
    La riconciliazione possibile fra Mosca e Kiev

    Vladimir Rozanskij

    Il Sinodo straordinario per i 100 anni della restaurazione del Patriarcato di Mosca, ha rivolto un appello per il ritorno alla comunione con il Patriarcato di Kiev. La risposta di Filaret , molto positiva,  chiede perdono e offre perdono. Da anni vi sono prevaricazioni, espressioni di odio, sequestri di chiese. L’invasione della Crimea ha acuito la divisione. Il governo ucraino rema contro.


    VATICANO-MYANMAR-BANGLADESH
    Non solo Rohingya: il messaggio di papa Francesco a Myanmar e Bangladesh

    Bernardo Cervellera

    L’informazione troppo concentrata sul “dire/non dire” la parola Rohingya. Il papa evita il tribunale mediatico o la condanna, ma traccia piste costruttive di speranza. Una cittadinanza a parte intera per le decine di etnie e uno sviluppo basato sulla dignità umana. L’unità fra i giovani e le diverse etnie, ammirata da buddisti e musulmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®